Presidente della Camera dei deputati (Romania)

Presidente della
Camera dei deputati della Romania
Coat of arms of the Chamber of Deputies of Romania (1992-2016).svg
Marcel Ciolacu.png
Marcel Ciolacu, attuale presidente della Camera dei deputati della Romania.
StatoRomania Romania
TipoPresidente della camera bassa del Parlamento della Romania
In caricaMarcel Ciolacu (PSD)
da23 novembre 2021
Istituito18 giugno 1990
Eletto daCamera dei deputati della Romania
Durata mandatoIntera durata della Legislatura, tipicamente 4 anni
SedePalazzo del Parlamento, Bucarest
IndirizzoStrada Izvor, 2-4
Sito webcdep.ro

Il presidente della Camera dei deputati della Romania è il capo della camera bassa del Parlamento della Romania.

FunzioniModifica

In base all'art. 34 del regolamento della Camera, il presidente[1]:

  • Convoca le sessioni dell'assemblea.
  • Conduce i lavori del Senato con l'assistenza di due segretari e assicura il mantenimento dell'ordine nel corso dei dibattiti, nonché il rispetto del regolamento.
  • Accorda la parola, modera i dibattiti, stabilisce l'ordine di votazione, annuncia e proclama il risultato dei voti.
  • Conduce i lavori dell'ufficio permanente di presidenza.
  • Può rivolgersi alla Corte costituzionale sulla costituzionalità delle leggi.
  • Assicura la trasmissione dei progetti legislativi, adottati o respinti dalla Camera, al Senato per dibattito, oppure al Presidente della Romania per la promulgazione.
  • Compie le funzioni che gli spettano riguardanti l'esame parlamentare dei progetti di atti legislativi e progetti privi di carattere legislativo dell'Unione europea, nonché di altri documenti del dominio degli affari europei, in base alle previsioni del regolamento della Camera.
  • Effettua trasferte nel paese come rappresentante della Camera dei deputati nei rapporti con le autorità pubbliche centrali e locali, con altre persone giuridiche rumene e con i cittadini.
  • Rappresenta la Camera nelle relazioni esterne.
  • Presenta rapporti giustificativi, annuali, nel quadro dell'ufficio permanente di presidenza sull'utilizzo dei fondi del presidente.
  • Può disporre del segretario generale per effettuare controlli sulle attività dei servizi della Camera.

Modalità di elezione e revocaModifica

In base all'art. 64 della Costituzione della Romania il presidente è eletto ad inizio legislatura dai membri della Camera per l'intero mandato del parlamento[2].

L'elezione del presidente della Camera è disciplinata dall'art. 22 del regolamento interno. Questo prevede che il presidente sia eletto tramite scrutinio segreto dai deputati, che scelgono uno dei candidati proposti da ognuno dei gruppi parlamentari. Un gruppo parlamentare può proporre un solo candidato. È dichiarato presidente chi al primo turno di scrutinio ottiene le preferenze della maggioranza dei deputati presenti, a condizione del rispetto del quorum. Se nessun candidato dovesse conseguire tale soglia, è previsto un nuovo turno di scrutinio, cui partecipano i due candidati che al primo turno hanno ottenuto il maggior numero di voti. Al secondo turno è dichiarato vincitore il candidato che ottiene il maggior numero di voti[1].

La revoca del presidente può essere sottoposta a voto su richiesta del leader del gruppo parlamentare cui il presidente appartiene (art. 26 del regolamento della Camera). Se la proposta di revoca viene approvata dal voto della maggioranza dei deputati presenti, a condizione del rispetto del quorum, il presidente è destituito dall'incarico[1].

Nel caso in cui la posizione sia vacante, si organizza una nuova elezione[1].

Supplenza del presidente della RomaniaModifica

Nel caso in cui il ruolo di Presidente della Romania sia vacante o il titolare dell'incarico sia sospeso dalle funzioni, il presidente del Senato assume ad interim il ruolo di capo di Stato. Se anche il titolo di presidente del Senato è vacante, le funzioni del Presidente della Romania vengono esercitate temporaneamente dal Presidente della Camera dei deputati (art. 98 della costituzione)[2].

Lista dei presidenti della Camera dei deputati della RomaniaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Presidenti della Camera dei deputati (Romania).

Dal 1990 si sono susseguiti nell'incarico tredici titolari. Il primo presidente è stato Marțian Dan, che ha assunto la funzione nel giugno 1990.

La permanenza più lunga è stata quella di Adrian Năstase, presidente della Camera per più di cinque anni nel corso di due mandati non consecutivi dal 1992 al 1996 e dal 2004 al 2006. La più breve, al contrario, è stata quella di Florin Iordache, chiamato a sostituire Valeriu Zgonea per gli ultimi sei mesi della legislatura 2012-2016.

Adrian Năstase, Ludovic Orban e Sorin Grindeanu sono stati gli unici presidenti della Camera dopo il 1989 ad essere stati anche primi ministri.

Solamente i primi quattro presidenti della Camera (Dan Marțian, Adrian Năstase, Ion Diaconescu e Valer Dorneanu) hanno completato l'intero ciclo della legislatura in cui sono stati eletti.

NoteModifica

  1. ^ a b c d (RO) Regulamentul Camerei Deputaţilor, su cdep.ro, Camera dei deputati della Romania. URL consultato il 27 marzo 2020.
  2. ^ a b (RO) CONSTITUȚIE din 21 noiembrie 1991, su legislatie.just.ro. URL consultato il 27 marzo 2020.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica