Apri il menu principale

I presidenti della Repubblica Sudafricana dal 1961 (data di indipendenza dal Regno Unito) ad oggi sono i seguenti.

Indice

ListaModifica

Presidente Partito Mandato
Inizio Fine
Presidenti di Stato e Capi di Stato
  Charles Robberts Swart Partito Nazionale 31 maggio 1961 31 maggio 1967
  Jozua François Naudé
(ad interim)
Partito Nazionale 1º giugno 1967 10 aprile 1968
  Jacobus Johannes Fouché Partito Nazionale 10 aprile 1968 9 aprile 1975
  Johannes de Klerk
(ad interim)
Partito Nazionale 9 aprile 1975 19 aprile 1975
  Nicolaas Johannes Diederichs Partito Nazionale 19 aprile 1975 21 agosto 1978
  Marais Viljoen
(ad interim)
Partito Nazionale 21 agosto 1978 10 ottobre 1978
  Balthazar Johannes Vorster Partito Nazionale 10 ottobre 1978 4 giugno 1979
  Marais Viljoen Partito Nazionale 19 giugno 1979 3 settembre 1984
Presidenti di Stato e capi di Stato e di governo
  Pieter Willem Botha Partito Nazionale 14 settembre 1984 15 agosto 1989
  Frederik Willem de Klerk Partito Nazionale 20 settembre 1989 10 maggio 1994
Presidenti
  Nelson Mandela Congresso Nazionale Africano 10 maggio 1994 14 giugno 1999
  Thabo Mbeki Congresso Nazionale Africano 14 giugno 1999 24 settembre 2008
  Ivy Matsepe-Casaburri
(ad interim)
Congresso Nazionale Africano 24 settembre 2008 25 settembre 2008
  Kgalema Motlanthe Congresso Nazionale Africano 25 settembre 2008 9 maggio 2009
  Jacob Zuma Congresso Nazionale Africano 6 maggio 2009 14 febbraio 2018
  Cyril Ramaphosa Congresso Nazionale Africano 15 febbraio 2018[1] in carica

CaratteriModifica

Il presidente della Repubblica del Sudafrica è eletto dai membri dell'Assemblea nazionale[2], la camera bassa del Parlamento, e coincide con il leader del maggior partito uscito vittorioso dalle elezioni. Egli detiene i seguenti poteri:

  • rappresenta lo Stato e il governo del Sudafrica
  • è il capo del governo
  • nomina i ministri e i membri del governo
  • conferisce le alte onorificenze dello Stato
  • comandante in capo delle forze armate
  • nomina il giudice supremo dello Stato
  • approva le leggi e gli emendamenti
  • può dichiarare guerra[2]

NoteModifica

  1. ^ Ad interim dal 14 al 15 febbraio 2018.
  2. ^ a b Informazioni tratte dal sito ufficiale del presidente del Sudafrica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica