Apri il menu principale

Prevenzione (civile)

La prevenzione, nell'ambito della sicurezza sul lavoro, è l'insieme di azioni finalizzate ad impedire o ridurre il rischio, ossia la probabilità che si verifichino eventi non desiderati sul luogo di impiego.

Il concetto è presente anche nella prevenzione degli incendi di edifici, nella prevenzione degli incidenti nei trasporti e domestici, degli attacchi informatici, di attacchi terroristici e di forze armate straniere, del crimine in generale.

CaratteristicheModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Sicurezza sul lavoro.

In Italia, l'articolo 2 lettera n del D.Lgs.81/2008 lo definisce specificamente come «il complesso delle disposizioni o misure necessarie anche secondo la particolarità del lavoro, l'esperienza e la tecnica, per evitare o diminuire i rischi professionali nel rispetto della salute della popolazione e dell'integrità dell'ambiente esterno».

Le misure di prevenzione sono di tipo strutturale o organizzativo, come:

  • l'informazione, la formazione e l'addestramento dei lavoratori;
  • la progettazione, costruzione e corretto utilizzo di ambienti, strutture, macchine, attrezzature e impianti;
  • l'evitare situazioni di pericolo che possano determinare un danno probabile (rischio);
  • l'adozione di comportamenti e procedure operative adeguate;
  • il controllo dei luoghi e la segnalazione di situazioni di pericolo.