Apri il menu principale
Prezzemolo
serie TV d'animazione
Prezzemolo serie animata.png
Prezzemolo in una scena del primo episodio
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
RegiaIginio Straffi
SoggettoFrancesca Giombini, Valentino Grassetti, Luca Raffaelli, Andrea Sfiligoi
MusicheRoberto Belelli, Enzo Bocciero, Francesco Sardella
StudioRainbow
ReteItalia 1
1ª TVsettembre 2002
Episodi26 (completa)
Aspect ratio4:3
Durata ep.10 min
Editore it.Alfadedis Entertainment (VHS e DVD)
Studio dopp. it.Sample S.r.l.
Dir. dopp. it.Angiolina Gobbi
Genereavventura, fantastico, commedia

Prezzemolo è un cartone animato prodotto nel 2002 da Rainbow e trasmesso per la prima volta su Italia 1 dal settembre dello stesso anno[1] ai primi mesi dell'inverno 2003 e replicato nell'estate 2005. Il protagonista è il drago Prezzemolo, mascotte del parco divertimenti Gardaland.[2] È il secondo cartone diretto da Iginio Straffi dopo Tommy & Oscar. La sigla è cantata da Cristina D'Avena.

La trama vede Prezzemolo e i suoi amici alla ricerca di quattro pietre magiche per sconfiggere la malvagia strega Zenda che si vuole impadronire del regno di Lomur.[3]

PersonaggiModifica

I personaggi sono basati sui fumetti di Prezzemolo di Lorenzo De Pretto.

  • Prezzemolo: è l'eroico protagonista della serie, vive a Tanaboo e mangia pizza con le fragole per diventare forte e coraggioso, ma è molto timido con Aurora.
  • Aurora: è una maga, principessina originaria del regno di Lomur, da cui è stata esiliata dalla malefica strega Zenda e con l'aiuto di Prezzemolo cercherà di tornare a casa e sconfiggerla.
  • Mousley: è un pipistrello, il migliore amico di Prezzemolo che condividerà con lui tutte le sue avventure con la sua inconfondibile ironia e testardaggine.
  • Ti-Gey: è una tigre doppiogiochista e a volte maldestra che segue Prezzemolo, ma in diverse occasioni cercherà di ostacolarlo per fare i propri interessi.
  • Pagui: è un gabbiano pasticcione che accompagna Prezzemolo nella sua avventura.
  • Bambù: è un panda, scienziato intelligente che cerca di aiutare Prezzemolo dal suo ultratecnologico laboratorio di Tanaboo.
  • Re Astor: è il padre di Aurora.
  • Zia Ofelia: è la zia di Aurora.
  • Zenda: la principale antagonista della serie, è una strega che si vuole impadronire di Lomur e del Penta-Elemento con la sua Nebbia Nera.
  • Ombra: è la consigliera di Zenda, una creatura antica intrappolata dal Colosso di Lomur nelle segrete del castello.

EpisodiModifica

  1. La sfida
  2. La pizza alle fragole
  3. L'arrivo di Aurora
  4. Il medaglione magico
  5. La pietra gigante
  6. Il labirinto
  7. Un gioco pericoloso
  8. Ti-gey, cuoco reale
  9. Il re dei folletti
  10. Le fatiche di Prezzemolo
  11. Il terribile capitan Mekkano
  12. Il secondo elemento
  13. Il mondo sommerso
  14. Arrembaggio di fortuna
  15. Un tesoro… invisibile
  16. Nel covo dei pirati
  17. Una maghella senza paura
  18. Nella terra del fuoco
  19. L'oasi di Morgana
  20. La sfera magica
  21. Il ritorno di Aurora
  22. Il grande torneo
  23. Il nemico di Lomur
  24. Il re in pericolo
  25. Un cuore spezzato
  26. Il potere del Penta-Elemento

DoppiaggioModifica

Personaggio Doppiatore
Voce narrante Guido Ruperto
Prezzemolo Giuseppe Calvetti
Aurora Angiolina Gobbi
Bambù Davide Garbolino
Monica Ward (ep. pilota)
Pagui Claudio Moneta
Davide Garbolino (ep. pilota)
T-Gey Gianni Gaude
Mousley Patrizia Scianca
Davide Garbolino (ep. pilota)
Re Astor Cesare Rasini
Zenda/Magda Caterina Rochira
Ombra Graziella Porta
Morgana
Vari personaggi Graziella Porta
Patrizia Scianca
Pietro Ubaldi

CuriositàModifica

  • Prima di essere affidata alla Rainbow, è stato realizzato un pilot della serie dall'agenzia di audiovisivi Rumblefish VFX.[4]
  • In alcuni episodi ci sono degli elementi che ricordano aree tematiche e attrazioni del parco. In particolare il castello di Lomur (Il castello di mago Merlino), i folletti di Atmos (Funny Express), i pirati di Idropan (I Corsari) e la nuova casa albero di Prezzemolo nell'episodio Il ritorno di Aurora (L'albero di Prezzemolo a Fantasy Kingdom).

NoteModifica

  1. ^ Sito Rainbow, su rbw.it (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2002).
  2. ^ Rossana Cacace, Prezzemolo, il drago buono, su Film.it, 19 maggio 2009. URL consultato il 26 giugno 2017.
  3. ^ I cartoni animati di Prezzemolo, su Cartoni Online. URL consultato il 26 giugno 2017.
  4. ^ YouTube, su www.youtube.com. URL consultato il 28 settembre 2019.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Animazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animazione