Priero

comune italiano

Priero (Prié in piemontese) è un comune italiano di 476 abitanti della provincia di Cuneo in Piemonte.

Priero
comune
Priero – Stemma
Priero – Bandiera
Priero – Veduta
Priero – Veduta
Veduta
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Piemonte
Provincia Cuneo
Amministrazione
SindacoAlessandro Ingaria (lista civica) dal 31-5-2015
Territorio
Coordinate44°23′N 8°06′E
Altitudine475 m s.l.m.
Superficie20,01 km²
Abitanti476[1] (31-12-2023)
Densità23,79 ab./km²
FrazioniCampetto
Comuni confinantiCastelnuovo di Ceva, Ceva, Montezemolo, Murialdo (SV), Perlo, Sale delle Langhe
Altre informazioni
Cod. postale12070
Prefisso0174
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT004175
Cod. catastaleH059
TargaCN
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 904 GG[3]
Nome abitantiprieresi
Patronosant'Antonio abate
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Priero
Priero
Priero – Mappa
Priero – Mappa
Posizione di Priero nella provincia di Cuneo
Sito istituzionale

Il primo nucleo abitativo nasce all'incirca nell'anno 1000, sulla collina del Poggio, a sud dell'attuale borgo: era sede di una pieve dedicata alla Beata Vergine Maria, dipendente dal monastero di San Benedetto al Belbo.

Qua nacque il teologo Silvestro Mazzolini, probabilmente il primo teologo ad attaccare pubblicamente la dottrina di Martin Lutero, con il quale ebbe una lunga controversia.

Simboli

modifica

Lo stemma e il gonfalone sono stati concessi ufficialmente con decreto del presidente della Repubblica dell'8 gennaio 1997.[4] Lo stemma è fasciato di rosso e d'argento; con il capo di azzurro, caricato di tre pietre d'argento, unite tra loro. Il gonfalone è un drappo partito di bianco e di rosso.

Monumenti e luoghi d'interesse

modifica

Architetture civili

modifica
  • Via Roma caratteristia la presenza dei portici

Architetture militari

modifica
  • Castello, residenza dei Signori di Priero
  • Torre Maestra, annessa al castello, è a sezione circolare e risalente alla seconda metà del XIV secolo; si caratterizza per l'altezza pari al suo diametro (36x36 metri)

Società

modifica

Evoluzione demografica

modifica

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere

modifica

Secondo i dati Istat al 31 dicembre 2017, i cittadini stranieri residenti a Priero sono 79[6], così suddivisi per nazionalità, elencando per le presenze più significative[7]:

  1. Marocco, 33

Amministrazione

modifica

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
6 agosto 1985 19 maggio 1990 Egidio Zoppi lista civica Sindaco [8]
19 maggio 1990 24 aprile 1995 Silvano Barattero lista civica Sindaco [8]
24 aprile 1995 7 marzo 1996 Silvano Barattero centro Sindaco [8]
10 giugno 1996 17 aprile 2000 Franco Barbiero lista civica Sindaco [8]
17 aprile 2000 5 aprile 2005 Franco Barbiero lista civica Sindaco [8]
5 aprile 2005 30 marzo 2010 Andrea Paolo Boasso lista civica Sindaco [8]
30 marzo 2010 1º giugno 2015 Daniele Vigliero lista civica Sindaco [8]
1º giugno 2015 in carica Alessandro Ingaria lista civica: Priero è bella Sindaco [8]

Altre informazioni amministrative

modifica

Il comune di Priero faceva parte della comunità montana Alto Tanaro Cebano Monregalese[9].

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2023 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Priero, su Archivio Centrale dello Stato, Ufficio araldico - Fascicoli comunali. URL consultato il 7 febbraio 2023.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Dato Istat al 31/12/2017, su demo.istat.it. URL consultato il 23 agosto 2018.
  7. ^ Dati superiori alle 20 unità
  8. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/
  9. ^ Comunità montana Alto Tanaro Cebano Monregalese, su vallinrete.org. URL consultato l'11 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 30 ottobre 2013).

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo