Apri il menu principale

Prima Divisione Lombardia 1941-1942

1leftarrow blue.svgVoce principale: Prima Divisione 1941-1942.

Prima Divisione Lombardia 1941-1942
Competizione Prima Divisione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore FIGC
Direttorio II Zona (Lombardia)
Luogo Italia Italia
Formula 7 gironi all'italiana
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1940-1941 1942-1943 Right arrow.svg

La Prima Divisione fu il massimo campionato regionale di calcio disputato in Italia nella stagione 1941-1942.
La Prima Divisione fu organizzata e gestita dai Direttori Regionali di Zona.
Per motivi contingenti il D.D.S. non fece disputare le finali per la promozione in Serie C.

Fu il quarto livello della XXXIX edizione del campionato italiano di calcio.
Il campionato giocato nelle regioni Lombardia ed Emilia-Romagna (per la sola provincia di Piacenza), fu organizzato e gestito dal Direttorio II Zona (Lombardia).

Girone AModifica

Squadre partecipantiModifica

Squadra Città (provincia) Stagione 1940-1941
  Dop. Casalpusterlengo Sez. Calcio Casalpusterlengo (MI)
  A.C. Codogno Codogno (MI)
  U.S. Cremonese (B = riserve) Cremona
  G.I.L. "Fabio Filzi" Milano
  A.S. Fanfulla (C = allievi) Lodi (MI)
  U.S. Fiorenzuola Fiorenzuola d'Arda (PC)
  A.C. Minerva Milano
  Dop. Ministero della Guerra Piacenza

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR
1. Cremonese (B) (-1)[1][2] 18 11 . . . .. ..
  2. Codogno (-1)[1][2] 14 11 . . . .. ..
3.   Minerva 11 11 . . . .. ..
4.   Ministero della Guerra 8 11 . . . .. ..
5. Fiorenzuola (-1)[1] 7 11 . . . .. ..
6.   Casalpusterlengo (-3)[3] 2 11 . . . .. ..
-- Fanfulla (C)[4] Ritirata
--   G.I.L. "Fabio Filzi" Ritirata

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari merito in qualsiasi posizione della classifica, le squadre sono classificate grazie al miglior quoziente reti (QR).

Girone BModifica

Squadre partecipantiModifica

Squadra Città (provincia) Stagione 1940-1941
  A.C. Commercianti Milano
  D.A. Innocenti Milano
  A.C. Pavese "Luigi Belli" (B = riserve) Pavia
  Dop. Redaelli (B = riserve) Mi-Rogoredo
  A.S. Romana Mi-Vigentino
  A.C. S.A.M.A. Milano
  D.A. V.I.S.A. Voghera (PV)

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR
  1.   V.I.S.A. 21 12 . . . .. ..
2.   Commercianti 20 12 . . . .. ..
3.   Romana 14 12 . . . .. ..
4. Redaelli (B) 10 12 . . . .. ..
5. Pavese Luigi Belli (B) (-1)[1] 9 12 . . . .. ..
6.   S.A.M.A. (-1)[1] 7 12 . . . .. ..
7.   Innocenti (-1)[1] 2 12 . . . .. ..

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari merito in qualsiasi posizione della classifica, le squadre sono classificate grazie al miglior quoziente reti (QR).

Girone CModifica

Squadre partecipantiModifica

Squadra Città (provincia) Stagione 1940-1941
  A.S. Ambrosiana-Inter (C = allievi) Milano
  Dop.Az. Falck (B = riserve) Sesto San Giovanni (MI)
  A.C. Lecco (B = riserve) Lecco (CO)
  Dop. Magneti Marelli Sesto San Giovanni (MI)
  A.C. Monza Monza (MI)
  Sondrio Sportiva Sondrio
  U.S. Tiranese Tirano (SO)

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR
1. Ambrosiana-Inter (C) 18 12 . . . .. .. 2,40
  2. Monza 18 12 . . . .. .. 2,16
3. Falck (B) 13 12 . . . .. ..
4.   Magneti Marelli 12 12 . . . .. ..
5. Sondrio (-1)[1] 8 12 . . . .. .. 0,485
6.   Tiranese 8 12 . . . .. .. 0,481
7. Lecco (B) 6 12 . . . .. ..

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari merito in qualsiasi posizione della classifica, le squadre sono classificate grazie al miglior quoziente reti (QR).

Girone DModifica

Squadre partecipantiModifica

Squadra Città (provincia) Stagione 1940-1941
  U.S. Ardens Bergamo
  Atalanta e Bergamasca Calcio (C = allievi) Bergamo
  Dop. Caproni Milano-Taliedo
  D.A. Marzotto Manerbio (BS)
  A.S. Milano (C = allievi) Milano
  G.S.F. Pro Palazzolo Palazzolo sull'Oglio (BS)
  S.S. Pro Ponte Ponte San Pietro (BG)

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR
  1.   Caproni 18 11 8 2 1 25 10
2.   Pro Palazzolo 16 11 7 2 2 17 10
3.   Pro Ponte 11 11 3 4 4 15 17
4.   Ardens 9 11 4 1 6 14 18 0,777
5. Atalanta (C) (-1)[1] 9 11 4 2 5 11 18 0,611
6. Milano (C) 6 11 2 2 7 14 18
--   Marzotto[4] Ritirata

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari merito in qualsiasi posizione della classifica, le squadre sono classificate grazie al miglior quoziente reti (QR).

Girone EModifica

Squadre partecipantiModifica

Squadra Città (provincia) Stagione 1940-1941
  Abbiategrasso A.C. (B = riserve) Abbiategrasso (MI)
  G.C. Alfa Romeo (B = riserve) Milano
  Dop.Az. Breda (B = riserve) Sesto San Giovanni (MI)
  G.S.F. Corbetta Corbetta (MI)
  G.S. Corridoni Milano
  G.S. Erminio Giana Gorgonzola (MI)
  Gr.Az. U.R.S.U.S. Vigevano (PV)
  A.C. Vigevano (B = riserve) Vigevano (PV)

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR
1. Abbiategrasso (B) 22 13 . . . .. ..
2. Breda (B) 20 13 . . . .. ..
  3.   Erminio Giana 15 13 . . . .. ..
4. Vigevano (B) 14 13 . . . .. ..
5.   Corbetta 13 13 . . . .. ..
6.   U.R.S.U.S. (-1)[1] 4 13 . . . .. .. 0,46
7.   Corridoni 4 13 . . . .. .. 0,35
-- Alfa Romeo (B)[4] Ritirato

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari merito in qualsiasi posizione della classifica, le squadre sono classificate grazie al miglior quoziente reti (QR).

Girone FModifica

Squadre partecipantiModifica

Squadra Città (provincia) Stagione 1940-1941
  A.C. Castellanza Castellanza (MI)
  S.G. Gallaratese (B = riserve) Gallarate (VA)
  A.C. Legnano (B = riserve) Legnano (MI)
  Dop.Az. Pirelli Milano-Bicocca
  Rhodense Calcistica Rho (MI)
  Dop.Az. S.A.F.A.R. Milano
  S.C. Saronno Saronno (MI)
  Varese Sportiva (B = riserve) Varese

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR
  1. Saronno 22 14 . . . .. ..
2. Rhodense 18 14 . . . .. .. 1,61
3.   Castellanza 18 14 . . . .. .. 1,30
4. Pirelli 17 14 . . . .. ..
5.   Varese (B) 14 14 . . . .. ..
6. Gallaratese (B) 10 14 . . . .. .. 0,78
7.   S.A.F.A.R. 10 14 . . . .. .. 0,76
8. Legnano (B) (-3)[3] 0 14 . . . .. ..

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari merito in qualsiasi posizione della classifica, le squadre sono classificate grazie al miglior quoziente reti (QR).

Girone GModifica

Squadre partecipantiModifica

Squadra Città (provincia) Stagione 1940-1941
  U.S. Caratese (B = riserve) Carate Brianza (MI)
  A.S. Como (B = riserve) Como
  Dop.Az. Ercole Marelli Sesto San Giovanni (MI)
  A.S. Impero Mariano Comense (MI)
  A.C. Lissone (B = riserve) Lissone (MI)
  A.S.C. Seregno (B = riserve) Seregno (MI)
  Dop.Az. Singer Monza (MI)
  A.S. Vis Nova Giussano (MI)

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR
  1.   Singer 21 12 . . . .. ..
2. Seregno (B) 19 12 . . . .. ..
3. Como (B) 10 12 . . . .. .. 1,46
4. Lissone (B) 10 12 . . . .. .. 0,67
  5. Vis Nova[5] 10 12 . . . .. .. 0,50
6.   Impero (-1)[1] 9 12 . . . .. ..
7. Caratese (B) 4 12 . . . .. ..
--   Ercole Marelli[6] Ritirata

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.
      Successivamente ammesso in Serie C.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari merito in qualsiasi posizione della classifica, le squadre sono classificate grazie al miglior quoziente reti (QR).

Finale per il titolo e la promozione in Serie CModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR
1.   V.I.S.A. 16 12 7 2 3 34 19
  2. Saronno 14 12 6 2 4 28 14 2,000
  3.   Caproni 14 12 5 4 3 20 18 1,111
  4. Codogno 13 12 4 5 3 21 23
5. Monza[7] 11 12 2 7 3 17 19 0,894
6.   Singer 11 12 4 3 5 22 27 0,814
6.   Erminio Giana 5 12 2 1 9 9 31

Legenda:

      Campione Lombardo di Prima Divisione.
      Promosso in Serie C.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari merito in qualsiasi posizione della classifica, le squadre sono classificate grazie al miglior quoziente reti (QR).

CalendarioModifica

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (8ª)
26 apr.
1942
0-8 Codogno-Saronno 2-0 4 giu.
1942
1-1 Monza-Singer 2-2
2-1 Caproni-VISA[8] 1-1
Riposa: Giana
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (9ª)
3 mag.
1942
2-2 Singer-Codogno 1-3 7 giu.
1942
2-1 VISA-Monza 1-3
2-1 Saronno-Giana 2-1
Riposa: Caproni


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (10ª)
10 mag.
1942
1-1 Giana-Codogno 0-2 14 giu.
1942
2-2 Monza-Caproni 1-1
4-1 Saronno-Singer 0-1
Riposa: VISA
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (11ª)
14 mag.
1942
1-3 [9]Giana-Singer 0-4 21 giu.
1942
4-3 Caproni-Codogno 0-0
2-2 VISA-Saronno 2-1
Riposa: Monza


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (12ª)
17 mag.
1942
2-0 Giana-Caproni 1-4 28 giu.
1942
5-1 Saronno-Monza 1-1
7-2 VISA-Singer 3-1
Riposa: Codogno
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (13ª)
24 mag.
1942
4-2 Codogno-VISA 1-2 5 lug.
1942
2-1 Caproni-Saronno 0-2
0-1 Monza-Giana 2-0
Riposa: Singer


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (14ª)
31 mag.
1942
3-3 Codogno-Monza 0-0 12 lug.
1942
1-3 Giana-VISA 0-8
4-0 Singer-Caproni 0-4
Riposa: Saronno

Verdetti finaliModifica

  • Caproni, Codogno, Erminio Giana, Monza, Saronno, Singer e V.I.S.A. sono ammesse alle finali per la promozione in Serie C.
  • La V.I.S.A. è Campione Lombardo di Prima Divisione 1941-1942.
  • V.I.S.A., Saronno, Caproni e Codogno sono promosse in Serie C.
  • La Vis Nova è successivamente ammessa in Serie C.[5]
  • In seguito anche il Monza è ammesso in Serie C a completamento organici.[7].

NoteModifica

A parità di punti le squadre erano classificate applicando il quoziente reti, ovvero, facendo il rapporto tra reti fatte e reti subite si ricavava un valore (esempio: 65/28 = 2,231) che sarebbe servito da metro di paragone utilizzando anche il terzo decimale.
In caso di assegnazione di un titolo sportivo (per la promozione o per la retrocessione) non si effettuava alcuna gara di spareggio: si salvava oppure veniva promossa la squadra che aveva il quoziente reti più alto.
Questa norma, entrata in vigore nel 1938 fu applicata fino alla fine della stagione 1941-1942.

  1. ^ a b c d e f g h i j Penalizzato di un punto per una rinuncia.
  2. ^ a b La gara Cremonese-Codogno, disputata il 19 aprile, è stata data persa ad entrambe per rinuncia. È per questo motivo che sia il Codogno che la Cremonese sono penalizzate di un punto.
  3. ^ a b Penalizzato di tre punti per tre rinunce.
  4. ^ a b c Ritirata durante il girone di ritorno. Art. 50 del Regolamento Organico: esclusa dalla classifica e tenuti validi ai fini della classifica tutti i risultati conseguiti dalle altre squadre durante il solo girone di andata.
  5. ^ a b Il Littoriale, 15 settembre 1942, pag. 2, D.D.S. n.5 del 14 settembre 1942.
  6. ^ Ritirata durante il girone di andata. Art. 50 del Regolamento Organico: esclusa dalla classifica e cancellati tutti i risultati.
  7. ^ a b Il Littoriale, 2 settembre 1942, pag. 2.
  8. ^ La gara VISA-Caproni del 4 giugno (9-1 sul campo) è stata sospesa per malore a 10' dalla fine e terminata (pro forma) dall'arbitro che nel suo rapporto ha confermato di non essere stato nella condizione ottimale per farlo: è stata recuperata il 19 luglio 1942 (1-1).
  9. ^ La gara Giana-Singer del 14 maggio (1-1 sul campo, reclamo Giana) è stata annullata per riconosciuto errore tecnico dell'arbitro e mandata a ripetere il 19 luglio 1942 (1-3 per la Singer).

BibliografiaModifica

Libri

  • Pietro Serina, Bergamo in campo 1905-1994: il nostro calcio, i suoi numeri, Zanica (BG), L'Impronta Edizioni, 1995.

Libri di società sportive

Collegamenti esterniModifica