La Primavera di Arda è un periodo di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. Iniziò quando i Valar finirono di completare Arda secondo i loro desideri, abitando l'isola di Almaren. Durante questo periodo, mentre Melkor rimaneva appostato dietro le Mura della Notte, cominciarono ad apparire in Arda i primi animali, e le foreste cominciarono a crescere, a causa dell'incessante opera di Yavanna. Inoltre, all'inizio della Primavera, i Valar decisero di illuminare il mondo, e per questo Aulë costruì e Varda illuminò due enormi Lampade, Illuin e Ormal, poste ai due estremi del mondo.

La Primavera fu interrotta quando Melkor ritornò in Arda, e distrusse completamente Almaren e le Due Lampade, facendo precipitare ancora una volta il Mondo nell'oscurità. I Valar, allora, non avendo più dove andare, trovarono rifugio ad ovest, in Aman, che protessero contro una nuova minaccia di Melkor innalzando le Pelóri. Morgoth, invece, si insediò nelle contrade a sud, innalzando a sua volta le Montagne Nebbiose.

Una Seconda Primavera di Arda si verificò quando il mondo tornò a essere illuminato sotto la luce del Sole, agli inizi degli Anni del Sole.

BibliografiaModifica

  • J.R.R. Tolkien, a cura di Christopher Tolkien, Il Silmarillion, Bompiani, 2002
  Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien