Apri il menu principale

Primož Roglič

ciclista e saltatore con gli sci sloveno
Primož Roglič
Primož Roglič (Team Jumbo-Visma, 2019).jpg
Primož Roglič nel 2019
Nazionalità Slovenia Slovenia
Altezza 177[1] cm
Peso 65 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Jumbo-Visma
Carriera
Squadre di club
2013-2015 Adria Mobil
2016-2018 Lotto NL-Jumbo
2019- Jumbo-Visma
Nazionale
2016- Slovenia Slovenia
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Argento Bergen 2017 Cronometro
Salto con gli sci Ski jumping pictogram.svg
Squadra SSK Costella Ilirija
Ritirato 2011
Palmarès
Mondiali juniores 1 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 15 settembre 2019

Primož Roglič (Trbovlje, 29 ottobre 1989) è un ciclista su strada ed ex saltatore con gli sci sloveno che corre per il Team Jumbo-Visma. Cronoman-scalatore, nel ciclismo è professionista dal 2013; in carriera ha vinto la Vuelta a España 2019, oltre a tre tappe al Giro d'Italia, due al Tour de France, una alla Vuelta a España e una medaglia d'argento a cronometro ai campionati del mondo 2017 di Bergen.

CarrieraModifica

L'attività nel salto con gli sci e gli esordi nel ciclismoModifica

In gioventù gareggia nel salto con gli sci, entrando nel settore giovanile nazionale a quattordici anni e ottenendo la prima vittoria nel 2006 a Planica. Nel gennaio 2007 a Tarvisio è campione del mondo juniores a squadre con il quartetto sloveno, e a fine anno debutta nelle gare senior FIS; tuttavia, non riuscendo a ottenere risultati di rilievo, abbandona l'attività nel gennaio 2011 per dedicarsi al ciclismo.[2][3]

Nel 2013 viene messo sotto contratto dal team sloveno Adria Mobil, e in stagione prende parte a diverse prove del circuito Europe Tour, senza particolari risultati.[3] L'anno dopo coglie le prime vittorie, facendo sue una tappa al Tour d'Azerbaïdjan in maggio,[4] e la Croatia-Slovenia in solitaria a fine agosto;[5] è anche terzo e miglior scalatore al Sibiu Cycling Tour (con tre podi parziali), e quarto ai campionati nazionali in linea.[3] A fine anno partecipa anche, con la sua squadra, alla cronometro a squadre dei campionati del mondo di Ponferrada.[3] Nel 2015, ancora in maglia Adria Mobil, ottiene numerose vittorie e piazzamenti nelle gare dell'Europe Tour. A inizio anno è secondo al Grand Prix Izola, quinto all'Istrian Spring Trophy, miglior scalatore alla Settimana Internazionale di Coppi e Bartali e secondo nella graduatoria finale del Tour of Croatia (battuto da Maciej Paterski).[3] In maggio vince invece una tappa[6] e la classifica finale del Tour d'Azerbaïdjan,[7] mentre in giugno fa sue una frazione[8] e la graduatoria finale del Tour of Slovenia,[9] precedendo l'esperto Mikel Nieve, e in luglio una tappa al Tour of Qinghai Lake in Cina.[10] Le belle prestazioni gli valgono la firma di un contratto biennale con il team World Tour olandese Lotto NL-Jumbo per il 2016.[2][3]

2016-2017: i primi risultati nel World Tour e l'argento mondialeModifica

 
Roglič in azione nella diciassettesima tappa del Tour de France 2017

Nel 2016, al primo anno nel World Tour, si piazza quinto alla Volta ao Algarve e secondo nella tappa finale della Volta Ciclista a Catalunya.[3] Al Giro d'Italia si mette quindi in evidenza, prima mancando per un solo centesimo la maglia rosa nella prima tappa a cronometro (battuto da Tom Dumoulin), ad Apeldoorn,[11] e poi vincendo la nona frazione, sempre a cronometro, a Greve in Chianti.[12] Dopo il Giro vince anche il titolo nazionale a cronometro[13] ed è anche terzo nella cronometro del Tour de Pologne, mentre tra agosto e settembre, sempre nelle prove contro il tempo, si classifica decimo ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro e settimo ai campionati europei di Plumelec.

Apre la stagione 2017 con la vittoria finale alla Volta ao Algarve,[14] ottenuta grazie al secondo posto sull'Alto da Fóia e al terzo posto nella cronometro di Sagres. Si mette poi di nuovo in evidenza tra marzo e aprile, prima alla Tirreno-Adriatico, con il terzo posto nella tappa dei muri a Fermo e il quarto posto finale, e poi alla Vuelta al País Vasco, in cui si aggiudica due vittorie di tappa, una in linea[15] e una a cronometro,[16] con il quinto posto finale. Vince poi la tappa finale, a cronometro, al Tour de Romandie,[17] concludendo la corsa al terzo posto della generale a 26" dal vincitore Richie Porte. Nel mese di giugno vince il prologo iniziale dello Ster ZLM Toer,[18] che conclude al secondo posto, 11" dietro José Gonçalves. A luglio corre il suo primo Tour de France: in quella Grande Boucle si piazza quarto nella tappa di Le Puy-en-Velay, si aggiudica in solitaria la frazione alpina di Serre Chevalier al termine di una lunga fuga,[19] e conclude secondo nella classifica scalatori della corsa. A settembre è medaglia d'argento nella prova a cronometro ai campionati del mondo di Bergen, concludendo la prova contro il tempo al secondo posto alle spalle di Dumoulin con un ritardo di 57", ma davanti ad altri specialisti come Chris Froome, Rohan Dennis e Tony Martin.

2018: il quarto posto al Tour de FranceModifica

 
Roglič precede Romain Bardet sull'Aubisque in un momento della diciannovesima frazione del Tour de France 2018

Debutta nel 2018 alla Volta a la Comunitat Valenciana, chiudendo sesto a 42" dal vincitore Alejandro Valverde. Il primo successo per Roglič arriva alla Tirreno-Adriatico, con la vittoria della terza tappa grazie ad un bello scatto sul muro conclusivo di Trevi.[20] Ad aprile partecipa alla Itzulia Basque Country, vincendo sia la quarta tappa[21] che la classifica generale,[22] precedendo Mikel Landa e Jon Izagirre rispettivamente di 1'09" e 1'42". Nello stesso mese conquista anche il Tour de Romandie dopo un'accesa battaglia con Egan Bernal, che chiude a soli 8" dallo sloveno.[23] Decide quindi di correre a giugno il Tour of Slovenia in preparazione al Tour de France: vince la quarta[24] e la quinta tappa (a cronometro),[25] nonché la classifica generale con 1'50" di vantaggio su Rigoberto Urán e 2'14" su Matej Mohorič.[25] Disputa il seguente Tour de France puntando alla classifica, concludendo costantemente con i migliori nelle tappe di montagna. Si impone quindi al termine della diciannovesima frazione: rimasto con i migliori sull'Aubisque, ultima salita di giornata, stacca i big in discesa trionfando a Laruns con 19" sul poi vincitore finale Geraint Thomas.[26] Momentaneamente terzo grazie alla vittoria, perde però il podio il giorno seguente nella cronometro di Espelette, superato da Froome,[27] concludendo così la corsa al quarto posto. Nel finale di stagione è terzo al Tour of Britain, dopo aver vinto la cronometro a squadre della quinta frazione[28] e vestito per un giorno la maglia di leader, e settimo al Giro dell'Emilia.

2019: Podio al Giro d'Italia e trionfo alla VueltaModifica

 
Roglič sul gradino più alto del podio della Vuelta a España 2019

Il 2019 inizia con la vittoria della cronometro a squadre inaugurale dell'UAE Tour:[29] si ripete nell'arrivo in salita della sesta tappa a Jebel Jais con uno sprint a ranghi ristretti,[30] aggiudicandosi poi la classifica generale con 31" su Valverde.[31] In seguito partecipa alla Tirreno-Adriatico, rimanendo alle spalle di Adam Yates in classifica per le prime sei tappe: nella cronometro individuale finale di San Benedetto del Tronto, tuttavia, Roglič recupera i 25" di ritardo dal rivale, sopravanzandolo nella generale per un solo secondo.[32] A fine aprile corre il Tour de Romandie, in preparazione al Giro d'Italia: lo sloveno domina la breve corsa a tappe elvetica vincendo la prima,[33] la quarta[34] e la quinta tappa,[35] conquistando per il secondo anno consecutivo anche la classifica finale con 49" su Rui Costa e 1'12" su Thomas.[35] A maggio è ai nastri di partenza del Giro: si veste di rosa già alla prima tappa, vincendo nettamente la breve cronometro iniziale con arrivo al San Luca di Bologna.[36] Perse le insegne del primato dopo cinque frazioni in favore di Valerio Conti,[37] vince anche la seconda cronometro in programma, quella della nona tappa con arrivo a San Marino.[38] Complice dapprima un marcamento diretto con il rivale Vincenzo Nibali che gli fa perdere progressivamente tutto il vantaggio accumulato sul resto dei favoriti,[39] legato in parte a una serie di situazioni sfavorevoli,[40][41] cui si aggiunge poi un netto calo di forma nell'ultima settimana di corsa,[42] Roglič scivola fino al quarto posto della generale;[43] sul podio finale dell'Arena di Verona è comunque terzo dietro Richard Carapaz e Nibali, recuperando nella terza e ultima prova contro il tempo il lieve distacco che lo separava da Landa.[44]

Dopo quasi un mese di assenza dalle corse, prende il via ai campionati nazionali sloveni, nella prova in linea, dove termina in quarta posizione.

A fine agosto è alla partenza della Vuelta a España 2019, con ambizioni di vittoria; orbita sempre nelle posizioni di vertice, fin quando, durante la 10ª frazione, la cronometro di Pau, si veste di rosso, colore che porterà fino Madrid, dove vince la classifica generale, precedendo lo spagnolo Alejandro Valverde e il connazionale Tadej Pogačar, oltre la classifica a punti. [45]

Il finale di stagione è incentrato sul Giro di Lombardia: in preparazione all'evento, partecipa a Giro dell'Emilia e Tre Valli Varesine, corse che vince entrambe. [46] [47]

Palmarès - CiclismoModifica

  • 2014 (Adria Mobil, due vittorie)
2ª tappa Tour d'Azerbaïdjan (Baku > İsmayıllı)
Croatia-Slovenia
  • 2015 (Adria Mobil, cinque vittorie)
2ª tappa Tour d'Azerbaïdjan (Baku > İsmayıllı)
Classifica generale Tour d'Azerbaïdjan
3ª tappa Tour of Slovenia (Dobrovnik > Trije Kralji)
Classifica generale Tour of Slovenia
5ª tappa Tour of Qinghai Lake (Xihaizhen > Gonghe)
  • 2016 (Team Lotto NL-Jumbo, due vittorie)
9ª tappa Giro d'Italia (Radda in Chianti > Greve in Chianti, cronometro)
Campionati sloveni, Prova a cronometro
  • 2017 (Team Lotto NL-Jumbo, sei vittorie)
Classifica generale Volta ao Algarve
4ª tappa Vuelta al País Vasco (San Sebastián > Bilbao)
6ª tappa Vuelta al País Vasco (Eibar > Eibar, cronometro)
5ª tappa Tour de Romandie (Losanna > Losanna, cronometro)
Prologo Ster ZLM Toer (Westkapelle > Westkapelle, cronometro)
17ª tappa Tour de France (La Mure > Serre Chevalier)
  • 2018 (Team Lotto NL-Jumbo, otto vittorie)
3ª tappa Tirreno-Adriatico (Follonica > Trevi)
4ª tappa Itzulia Basque Country (Lodosa > Lodosa, cronometro)
Classifica generale Itzulia Basque Country
Classifica generale Tour de Romandie
4ª tappa Tour of Slovenia (Lubiana > Kamnik)
5ª tappa Tour of Slovenia (Trebnje > Novo mesto, cronometro)
Classifica generale Tour of Slovenia
19ª tappa Tour de France (Lourdes > Laruns)
  • 2019 (Team Jumbo-Visma, tredici vittorie)
6ª tappa UAE Tour (Ajman > Jebel Jais)
Classifica generale UAE Tour
Classifica generale Tirreno-Adriatico
1ª tappa Tour de Romandie (Neuchâtel > La Chaux-de-Fonds)
4ª tappa Tour de Romandie (Lucens > Torgon)
5ª tappa Tour de Romandie (Ginevra > Ginevra, cronometro)
Classifica generale Tour de Romandie
1ª tappa Giro d'Italia (Bologna > San Luca, cronometro)
9ª tappa Giro d'Italia (Riccione > San Marino, cronometro)
10ª tappa Vuelta a España (Jurançon > Pau, cronometro)
Classifica generale Vuelta a España
Giro dell'Emilia
Tre Valli Varesine

Altri successiModifica

Classifica scalatori Sibiu Cycling Tour
Classifica scalatori Settimana Internazionale di Coppi e Bartali
  • 2017 (Team Lotto NL-Jumbo)
Profronde van Zevenbergen
  • 2018 (Team Lotto NL-Jumbo)
Classifica a punti Itzulia Basque Country
5ª tappa Tour of Britain (Cockermouth > Whinlatter Pass, cronosquadre)
  • 2019 (Team Jumbo-Visma)
1ª tappa UAE Tour (Al Hudayriat Island > Al Hudayriat Island, cronosquadre)
Classifica a punti Tour de Romandie
Classifica a punti Vuelta a España

PiazzamentiModifica

Palmarès - Salto con gli sciModifica

Mondiali junioresModifica

RiconoscimentiModifica

  • Ciclista sloveno dell'anno nel 2017[48] e 2018[49]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Primož Roglič, su teamjumbovisma.com.
  2. ^ a b (EN) Zeb Woodpower, Former ski jumper Primož Roglič on domestique duty at Tour Down Under, su cyclingnews.com, 20 gennaio 2016.
  3. ^ a b c d e f g Alberto Vigonesi, Primoz di nome e di fatto, su cicloweb.it, 15 maggio 2016.
  4. ^ Cronache azere: la nuova sfida di Roglic, il miracolato dal trampolino, su gianpaologrossi.wordpress.com, 10 maggio 2014.
  5. ^ (EN) Srečko Glivar, Primož Roglič wins international race Croatia-Slovenia, su adria-mobil-cycling.com, 31 agosto 2014.
  6. ^ (EN) Emil Axelgaard, Roglic wins Azerbaijan queen stage, su cyclingquotes.com, 7 maggio 2015.
  7. ^ Azerbaijan. Tour a Roglic, ultima tappa a Firsanov, su tuttobiciweb.it, 10 maggio 2015.
  8. ^ (EN) Tour de Slovénie: Roglic wins on climb to Trije Kralji, su cyclingnews.com, 20 giugno 2015.
  9. ^ Ster Zlm Toer: trionfa Greipel. In Slovenia festa Roglic, su gazzetta.it, 21 giugno 2015.
  10. ^ (EN) Tour of Qinghai Lake: Roglic wins stage 5, su cyclingnews.com, 9 luglio 2015.
  11. ^ Mattia Bazzoni, Giro d'Italia, crono: Dumoulin prima maglia rosa. Cancellara 8º, bene Nibali, su gazzetta.it, 6 maggio 2016.
  12. ^ Roglic, la fortuna aiuta gli audaci. Brambilla resta Rosa, su giroditalia.it, 15 maggio 2016.
  13. ^ (EN) Emil Axelgaard, Roglic wins Slovenian TT Championships, su cyclingquotes.com, 11 giugno 2016.
  14. ^ Bianchi, Alagarve d'oro con Roglic, su tuttobiciweb.it, 20 febbraio 2017.
  15. ^ Marco Gaviglio, Giro dei Paesi Baschi, stoccata di Roglic a Bilbao. E Contador cade ancora, su quotidiano.net, 6 aprile 2017.
  16. ^ Gianluca Santo, Vuelta Paesi Baschi 2017: Alejandro Valverde conquista la generale, Roglic si impone nella crono di Eibar, su oasport.it, 8 aprile 2017.
  17. ^ Ciro Scognamiglio, Romandia: Roglic nella crono, a Porte la classifica, su gazzetta.it, 30 aprile 2017.
  18. ^ Ster ZLM Toer 2017, Roglic conquista il prologo, su cyclingpro.net, 14 giugno 2017.
  19. ^ Luca Stamerra, Contador ci prova, ma vince Roglic! Bardet fa fuori Aru: sardo giù dal podio, Froome sempre leader, su it.eurosport.com, 19 luglio 2017.
  20. ^ Luigi Panella, Ciclismo, Tirreno-Adriatico: Roglic doma il muro di Trevi. Thomas nuovo leader, su repubblica.it, 9 marzo 2018.
  21. ^ Claudio Ghisalberti, Paesi Baschi, crono: Roglic strapazza Alaphilippe, ora è leader con 34", su gazzetta.it, 5 aprile 2018.
  22. ^ Claudio Ghisalberti, L'Itzulia è di Roglic, a Mas l'ultima tappa, su gazzetta.it, 7 aprile 2018.
  23. ^ Ciro Scognamiglio, Romandia, è ancora festa per Roglic, su gazzetta.it, 29 aprile 2018.
  24. ^ Marco Ferri, Giro di Slovenia 2018, Roglič vince in solitaria e diventa il nuovo leader della corsa, su cyclingpro.net, 16 giugno 2018.
  25. ^ a b Carlo Malvestio, Giro di Slovenia 2018, Roglic domina anche la crono e si porta a casa la corsa!, su cyclingpro.net, 17 giugno 2018.
  26. ^ Ciro Scognamiglio, Tour, Roglic vince a Laruns. E toglie a Froome il terzo posto in classifica, su gazzetta.it, 27 luglio 2018.
  27. ^ Claudio Ghisalberti, Il Tour è di Thomas, un grande Froome ritrova il podio, su gazzetta.it, 28 luglio 2018.
  28. ^ (EN) Owen Rogers, LottoNL-Jumbo take Tour of Britain team time trial to put Roglič in race lead, su cyclingweekly.com, 6 settembre 2018.
  29. ^ Gianluca Bruno, UAE Tour 2019: Team Jumbo-Visma in trionfo nella cronosquadre, maglia a Roglic. Terza la Bahrain-Merida di Vincenzo Nibali, su oasport.it, 24 febbraio 2019.
  30. ^ Ciro Scognamiglio, Uae Tour, sesta tappa: vince Roglic su Dumoulin, Nibali a 30", su gazzetta.it, 1º marzo 2019.
  31. ^ Ciro Scognamiglio, Ciclismo, Uae Tour: 7ª tappa a Bennett, Viviani 5º, ma a vincere è Roglic, su gazzetta.it, 2 marzo 2019.
  32. ^ Claudio Ghisalberti, La Tirreno-Adriatico è dello sloveno Roglic, su gazzetta.it, 19 marzo 2019.
  33. ^ Ciclismo, Giro di Romandia: prima tappa e maglia leader a Roglic, su repubblica.it, 1º maggio 2019.
  34. ^ Ciro Scognamiglio, Giro di Romandia: il padrone è Primoz Roglic, su gazzetta.it, 4 maggio 2019.
  35. ^ a b Ciclismo, Giro di Romandia, trionfo bis per Roglic, Ganna 3º nella crono, su gazzetta.it, 5 maggio 2019.
  36. ^ Giro, 1ª tappa: Roglic prima rosa! Ottimo Nibali, male Dumoulin, su gazzetta.it, 12 maggio 2019.
  37. ^ Sesta tappa, trionfo italiano: Masnada batte Conti che si prende la rosa, su gazzetta.it, 16 maggio 2019.
  38. ^ Roglic domina la crono, ma Nibali c'è. Conti difende la maglia rosa, su gazzetta.it, 19 maggio 2019.
  39. ^ Valentino Smaldore, Più che mai Nibali vs Roglic... vs tutti gli altri, su cicloweb.it, 24 maggio 2019.
  40. ^ Gianluca Bruno, Giro d'Italia 2019, Primoz Roglic e la sfortuna: fora e poi cade. Lo sloveno si salva ma..., su oasport.it, 26 maggio 2019.
  41. ^ Stefano Villa, Giro d'Italia 2019, Primoz Roglic penalizzato di 10 secondi! Spinto da un tifoso in salita, su oasport.it, 1º giugno 2019.
  42. ^ Roberto Pozzi, Giro d'Italia 2019: Primoz Roglic, addio sogni di gloria? Sloveno da podio, ma che fatica in salita..., su oasport.it, 28 maggio 2019.
  43. ^ Giro d'Italia 2019, classifica dopo la tappa 20. Nibali stoico, Roglic cede, su quotidiano.net, 1º giugno 2019.
  44. ^ Luigi Panella, Ciclismo, Carapaz ha vinto il Giro d'Italia. Nibali secondo, terzo Roglic. Ultima crono ad Haga, su repubblica.it, 2 giugno 2019.
  45. ^ Ciclismo, Vuelta: Madrid incorona Roglic. Fa festa anche Jacobsen, la Repubblica, 15 settembre 2019.
  46. ^ Verso il Giro di Lombardia: Primoz Roglic riparte dal San Luca alla conquista dell'Italia, Eurosport, 6 ottobre 2019.
  47. ^ Il “re della Vuelta” conquista anche Varese: Roglic vince la 99a Tre Valli, Varese News, 8 ottobre 2019.
  48. ^ Luca Pellegrini, LottoNL-Jumbo, Roglic ciclista sloveno dell'anno, su cyclingpro.net, 10 novembre 2017.
  49. ^ Carlo Malvestio, Slovenia, Roglič eletto ciclista dell'anno, su cyclingpro.net, 7 novembre 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica