Primo luogotenente

La qualifica di primo luogotenente è riconosciuta al luogotenente che è il grado più alto del ruolo marescialli delle forze armate italiane.[1] Il riordino delle carriere che ha interessato le categorie dei sottufficiali, dei graduati e quella dei militari di truppa ha stabilito un nuovo sistema di avanzamento che, oltre a premiare il merito, uniformasse il trattamento del personale all'interno del comparto difesa e sicurezza.[2] Nell'Arma dei Carabinieri tale qualifica è denominata luogotenente "carica speciale" e nella Guardia di Finanza è denominata luogotenente "cariche speciali".

Il grado inferiore è luogotenente.

EsercitoModifica

Il suo distintivo di grado è costituito da tre barrette d'oro bordate di nero su fondo rosso, sovrastate da due stellette argentate su fondo rosso.

MarinaModifica

Il suo distintivo di grado è costituito da tre binari su sfondo rosso e da due stellette d'argento su sfondo rosso.[3] Viene indossato sulla spalla dell'uniforme invernale e sul controspallino dell'uniforme estiva.

AeronauticaModifica

Il suo distintivo di grado è costituito da tre barrette d'oro su sfondo rosso e da due stellette d'argento su sfondo rosso.

Qualifica di "carica speciale" per i luogotenentiModifica

CarabinieriModifica

Nell'Arma dei carabinieri, il grado corrispondente a primo luogotenente è luogotenente carica speciale e il distintivo di grado è costituito da tre barrette d'argento su sfondo rosso e da due stellette d'oro su sfondo rosso.

Guardia di finanzaModifica

NoteModifica

  1. ^ Riordino delle carriere del 27/02/2018 (PDF), su forzearmate.eu. URL consultato il 2 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 16 marzo 2018).
  2. ^ Forze Armate: definiti i nuovi gradi per le qualifiche e le cariche speciali
  3. ^ Sito istituzionale della Marina Militare

Voci correlateModifica

  Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra