Apri il menu principale

Associazione Sportiva Dilettantistica Pro Italia Galatina

(Reindirizzamento da Pro Italia Galatina)
A.S.D. Pro Italia Galatina 1917
Calcio Football pictogram.svg
Biancostellati
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco, nero
Dati societari
Città Galatina
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Prima Categoria
Fondazione 1917
Stadio Stadio comunale Giuseppe Specchia
(1.700 posti)
Sito web www.proitaliagalatina.net
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

La Pro Italia Galatina è stata la principale società calcistica di Galatina.

StoriaModifica

Nata nel 1917 da un gruppo di giovani, nasce come polisportiva in cui l'attività principale era l'atletica leggera. Si praticava anche il ciclismo, l'equitazione e naturalmente il calcio. I giocatori del club indossano una divisa bianca con una stella nera sul petto.

Il calcio si afferma soltanto intorno alla metà degli anni venti, giungendo, nella stagione 1928-29, alla conquista del titolo di campione regionale di 3ª Divisione. Dopo la guerra il sodalizio rinasce (presidente Falco) e si costruisce l'attuale stadio, grazie all'interessamento di Pippi Specchia, al quale oggi è intitolato, e Gustavo Giordano.

Nel campionato 1964-65 il Galatina vince il torneo ed approda in Serie D (presidente Spoti) ma retrocede l'anno successivo. Bisogna attendere l'anno 1980-81 (presidente Carrozzini) per ritornare in questo campionato.

Negli anni ottanta sotto la presidenza Maglio, approda al calcio professionistico partecipando a cinque tornei di Serie C2, precisamente dal 1983 al 1988. Fra i calciatori dell'esperienza di C2 si ricordano in particolare Cosimo Francioso e Luigi De Canio. Nella stagione 1989-90 (presidente Martinucci), sfiora nuovamente il ritorno tra i professionisti arrivando seconda a pochi punti dalla vetta.

Nel maggio 1992 si retrocede nel campionato di Eccellenza. Nel torneo 1993-94 la Pro Italia è ripescata nel Campionato Nazionale Dilettanti. Qui rimane per due anni fino alla stagione 1995-96 per poi ritornare nel campionato di Eccellenza.

Nel 1998 dopo aver rilevato il titolo sportivo dell'U.S. Aradeo, ha fatto ritorno in Serie D, dove è rimasta per ben quattro stagioni, dalla stagione 1998/1999 alla stagione 2001/2002, anno di una nuova retrocessione nel primo campionato regionale pugliese.

Nella stagione 2005/2006, dopo due anni in promozione, la Pro Italia Galatina torna in Eccellenza.

Nella stagione 2006/2007 dopo un buon girone di andata la Pro Italia Galatina crolla nel ritorno e si gioca la salvezza ai play-out contro il Massafra. La doppia sfida sorride ai tarantini ed i biancostellati dopo un solo anno si ritrovano nuovamente in Promozione.

Dopo la retrocessione si riparte con una squadra rinnovata guidata dall'ex calciatore Sergio Volturo e contro ogni pronostico e dopo una favolosa rimonta nel finale di campionato la Pro Italia Galatina arriva a giocarsi i play-off. In semifinale contro il Manduria i ragazzi di mister Volturo superano il favorito Manduria ma in finale vengono sconfitti dal Tricase.

La stagione 2008-2009 vede una grande partenza dei biancostellati che per buona parte del torneo sono in vetta prima di avere un netto calo nella seconda parte del campionato riuscendo comunque a raggiungere i play-off. Ancora il Manduria sul cammino dei biancostellati ma dopo la vittoria casalinga per 1 a 0 la Pro Italia Galatina viene sconfitta 2 a 1 al ritorno (con gol tarantino in pieno recupero) e deve dire addio ai sogni di gloria

Sempre con Volturo in panchina la stagione 2009-2010 regala poche gioie ai biancostellati che non riescono a raggiungere i play-off chiudendo la stagione con il settimo posto.

Il 2010-2011 inizia con grandi aspettative con i ragazzi di mister Volturo candidati per un ruolo da protagonisti. Il girone di andata vede la Pro Italia Galatina in vetta a pari merito con il Maglie. L'inizio del ritorno non è dei migliori e dopo la sconfitta casalinga subita dagli eterni rivali il distacco arriva 8 punti. Da quel momento i biancostellati iniziano una serie di vittorie che li porta a soli due punti dalla vetta ma il pareggio interno alla terz'ultima di campionato contro il Massafra fa dire addio al primo posto. La Pro Italia Galatina vince i play-off del girone superando prima il Mottola e poi il Botrugno. Si arriva alla finalissima contro il Libertas Bitonto e dopo una gara stregata sono i bitontini con l'unico tiro in porta ad aggiudicarsi la sfida ed essere ripescati in Eccellenza

La società biancostellata non si arrende e dopo aver ingaggiato mister Inglese e rivoluzionato l'organico acquistando giocatori del calibro di Cimarelli, Patruno, Angelo De Benedictis ecc. puntano a vincere la Promozione e ritornare in Eccellenza. La marcia dei biancostellati è fantastica (una sola sconfitta in campionato) ed il 22 aprile 2012 pareggiando 1 a 1 a Fragagnano la Pro Italia Galatina conquista con quattro giornate di anticipo la promozione in Eccellenza. Una stagione straordinaria condita anche dalla prima storica affermazione in Coppa Italia conquistata il 15 marzo 2012 battendo a Rutigliano per 2 a 0 il San Severo.

Nella stagione successiva la squadra si ripete anche in eccellenza conquistando, oltre la salvezza, la finale regionale di coppa dove però, anche a causa di una serata poco fortunata, deve cedere il trofeo all'Audace Cerignola che si impone al Tursi di Martina Franca per due reti ad una. Anche nel campionato 2013/2014 raggiunge una meritata salvezza al termine di un campionato combattuto e livellato mentre nella stagione 2014/2015 pur retrocedendo nel campionato di Promozione viene premiata con la Coppa Disciplina per essersi distinta per il suo fair play nell'arco dell'intero torneo regionale pugliese.

Nell'anno del centenario, la squadra galatinese ritorna nel massimo campionato regionale. Al termine della stagione 2016-2017 infatti vince i play-pff del campionato di Promozione, il 1 Maggio 2016, battendo per 3-1 la Salento Football Leverano allo stadio comunale "Giuseppe Specchia".

La Pro Italia scompare definitivamente dal mondo del calcio nell'estate del 2018[1] dopo una fallimentare stagione 2017-2018 caratterizzata dalla mancata disponibilità dello stadio comunale a causa di alcune vicende legate alla malavita locale che controllava la squadra di calcio[2].

Nel girone di ritorno 2017-2018, la squadra partecipò al campionato con la sola formazione giovanile[3].

Per la stagione 2018-2019 un nuovo sodalizio denominato "Galatina 1917" si iscrive al campionato regionale di Seconda Categoria[4].

CronistoriaModifica

Cronistoria Galatina Calcio
  • 1917 - Viene fondata la U.S. Pro Italia Galatina.
  • 1917-18 - Campionati sospesi per cause belliche
  • 1918-19 - Campionati sospesi per cause belliche
  • 1919-20 -

  • 1920-28 - ?
  • 1928-29 - 1° nel Campionato di Terza Divisione Girone C. -   Promosso nel Campionato di Seconda Divisione Sud Girone C dopo 1º posto girone promozione finale.
  • 1929-30 - 7° nel Campionato di Seconda Divisione Sud Girone C

  • 1930-40 - ?

  • 1940-43 - ?
  • 1943-44 - Campionati sospesi per cause belliche
  • 1944-45 - Campionati sospesi per cause belliche
  • 1945-50 - ?

  • 1950-56 - ?
  • 1956-57 - 2° nel Campionato di Prima Divisione Girone C
  • 1957-58 - 3° nel Campionato di Prima Divisione Girone C
  • 1958-59 - 2° nel Campionato Dilettanti Girone B.
  • 1959-60 - 4° nel Campionato di Prima Categoria Girone D

  • 1960-61 - 2° nel Campionato di Prima Categoria Girone D. Sconfitto dopo spareggio promozione.
  • 1961-62 - 3° nel Campionato di Prima Categoria Girone C
  • 1962-63 - 3° nel Campionato di Prima Categoria Girone B
  • 1963-64 - 3° nel Campionato di Prima Categoria Girone B
  • 1964-65 - 1° nel Campionato di Prima Categoria Girone B -   Promosso in Serie D Girone E.
  • 1965-66 - 16° nel Campionato di Serie D Girone E -   Retrocesso in Prima Categoria Girone B dopo spareggio salvezza di categoria.
  • 1966-67 - 7° nel Campionato di Prima Categoria Girone B
  • 1967-68 - 3° nel Campionato di Prima Categoria Girone B
  • 1968-69 - 11° nel Campionato di Prima Categoria Girone B
  • 1969-70 - 16° nel Campionato di Prima Categoria Girone B -   Retrocesso nel Campionato di Seconda Categoria Girone E.

  • 1970-71 - 4° nel Campionato di Seconda Categoria Girone E
  • 1971-72 - 6° nel Campionato di Seconda Categoria Girone E-   Promosso nel Campionato di Prima Categoria Girone C per completamento organici del Campionato di Prima Categoria.
  • 1972-73 - 6° nel Campionato di Prima Categoria Girone C
  • 1973-74 - 2° nel Campionato di Prima Categoria Girone C
  • 1974-75 - 2° nel Campionato di Prima Categoria Girone C
  • 1975-76 - 2° nel Campionato di Prima Categoria Girone C -   Promosso nel Campionato di Promozione Girone B per completamento organici del Campionato di Promozione.
  • 1976-77 - 6° nel Campionato di Promozione Girone B
  • 1977-78 - 2° nel Campionato di Promozione Girone B
  • 1978-79 - 9° nel Campionato di Promozione Girone B
  • 1979-80 - 9° nel Campionato di Promozione Girone B

  • 1980-81 - 3° nel Campionato di Promozione Girone B -   Promosso nel Campionato Interregionale Girone L per completamento organici del Campionato Interregionale.
  • 1981-82 - 8° nel Campionato Interregionale Girone L
  • 1982-83 - 1° nel Campionato Interregionale Girone L -   Promosso in Serie C2 Girone C.
  • 1983-84 - 9° nel Campionato di Serie C2 Girone C
  • 1984-85 - 13° nel Campionato di Serie C2 Girone C
  • 1985-86 - 9° nel Campionato di Serie C2 Girone C
  • 1986-87 - 15° nel Campionato di Serie C2 Girone C
  • 1987-88 - 18° nel Campionato di Serie C2 Girone C -   Retrocesso nel Campionato Interregionale Girone L.
  • 1988-89 - 11° nel Campionato Interregionale Girone L
  • 1989-90 - 2° nel Campionato Interregionale Girone L

  • 1990-91 - 9° nel Campionato Interregionale Girone L
  • 1991-92 - 18° nel Campionato Interregionale Girone I -   Retrocesso nel Campionato di Eccellenza Girone Unico.
  • 1992-93 - 9° nel Campionato di Eccellenza Girone Unico
  • 1993-94 - 2° nel Campionato di Eccellenza Girone Unico -   Promosso nel Campionato Nazionale Dilettanti Girone H dopo ripescaggio per completamento organici del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1994-95 - 12° nel Campionato Nazionale Dilettanti Girone H
  • 1995-96 - 15° nel Campionato Nazionale Dilettanti Girone H -   Retrocesso in Eccellenza Girone Unico.
  • 1996-97 - 3° nel Campionato di Eccellenza Girone Unico
  • 1997-98 - 10° nel Campionato di Eccellenza Girone Unico -   La Pro Italia Galatina acquisisce il titolo della U.S. Aradeo partecipante al Campionato Nazionale Dilettanti Girone H.
  • 1998-99 - 3° nel Campionato Nazionale Dilettanti Girone H
  • 1999-00 - 6° nel Campionato di Serie D Girone H

  • 2000-01 - 14° nel Campionato di Serie D Girone H
  • 2001-02 - 16° nel Campionato di Serie D Girone H -   Retrocesso in Eccellenza Girone Unico.
  • 2002-03 - 10° nel Campionato di Eccellenza Girone Unico
  • 2003-04 - 17° nel Campionato di Eccellenza Girone Unico -   Retrocesso in Promozione Girone B.
  • 2004-05 - 3° nel Campionato di Promozione Girone B
  • 2005-06 - 3° nel Campionato di Promozione Girone B -   Promosso in Eccellenza Girone Unico dopo vittoria finale play off promozione di categoria.
  • 2006-07 - 16° nel Campionato di Eccellenza Girone Unico -   Retrocesso in Promozione Girone B dopo sconfitta finale play out salvezza di categoria.
  • 2007-08 - 5° nel Campionato di Promozione Girone B - Eliminato in finale play off promozione di categoria.
  • 2008-09 - 4° nel Campionato di Promozione Girone B - Eliminato in semifinale play off promozione di categoria.
  • 2009-10 - 7° nel Campionato di Promozione Girone B

  • 2010-2011 - 2° nel Campionato di Promozione Girone B - Sconfitto in finale play off intergirone promozione di categoria.
  • 2011-2012 - 1° nel Campionato di Promozione Girone B -   Promosso in Eccellenza.   Vince la Coppa Italia Promozione Puglia
  • 2012-2013 - 11° nel Campionato di Eccellenza Girone Unico - Finalista di Coppa Italia Eccellenza.
  • 2013-2014 - 14° nel Campionato di Eccellenza Girone Unico
  • 2014-2015 - 14° nel Campionato di Eccellenza Girone Unico -   Retrocesso in Promozione Girone B dopo sconfitta finale play out salvezza di categoria.
  • 2015-2016 - 2° nel Campionato di Promozione Girone B -   Promosso in Eccellenza Girone Unico dopo vittoria finale play off promozione di categoria.
  • 2016-2017 - 10° nel Campionato di Eccellenza Girone Unico
  • 2017-2018 - 16° nel Campionato di Eccellenza Girone Unico -   Retrocesso in Promozione.
  • 2018 - La A.S.D. Pro Italia Galatina non si iscrive al Campionato di Promozione. Nasce la A.S.D. Galatina 1917, ammessa in sovrannumero al Campionato di Seconda Categoria.[5]
  • 2018-2019 - 15° nel Campionato di Seconda Categoria Girone C.
  • 2019 - L' A.S.D. Real Galatone sposta il titolo sportivo di Prima Categoria a Galatina.
  • 2019-2020 -

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1982-1983 (girone L)

Competizioni regionaliModifica

2011-2012 (girone B)

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 1998-1999 (girone H)
Secondo posto: 1993-1994
Terzo posto: 1996-1997
Finalista: 2012-2013

TifoseriaModifica

Gemellaggi e rivalitàModifica

Rivalità

NoteModifica

  1. ^ Dilettanti Puglia, ufficiali i ripescaggi in Eccellenza e Promozione, in DilettantiPuglia24, 7 agosto 2018. URL consultato il 24 settembre 2018.
  2. ^ Gazzetta del Mezzogiorno, Galatina, la mafia controllava la squadra di calcio : 2 arresti, in https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/lecce/1014230/galatina-la-mafia-controllava-la-squadra-di-calcio-2-arresti.amp.
  3. ^ GALATINA - Pro Italia, fuori tutti! Il dg Margiotta: "Pagina triste per il calcio pugliese..." • SalentoSport, in SalentoSport, 13 dicembre 2017. URL consultato il 24 settembre 2018.
  4. ^ Scheda squadra Galatina 1917 - Tuttocampo.it, su www.tuttocampo.it. URL consultato il 24 settembre 2018.
  5. ^ Comunicato Ufficiale N° 21 del 20 settembre 2018 (PDF)[collegamento interrotto], http://lndpuglia.it/, 20 settembre 2018. URL consultato il 28 dicembre 2018.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica