Procopio di Gaza

sofista e retore bizantino

Procopio di Gaza (in latino: Procopius; Gaza, 465 circa – 528) è stato un filosofo e retore romano, sofista neoplatonico appartenente alla Scuola di Gaza.

BiografiaModifica

Ebbe tre fratelli e una sorella. Ricevette l'educazione iniziale nella sua città natale, prima di recarsi ad Alessandria d'Egitto dopo essere divenuto orfano di padre. Ad Alessandria studiò probabilmente sotto Olimpiodoro il Vecchio e divenne sofista. Si dedicò all'insegnamento della retorica, in Pamfilia, a Cesarea e infine a Gaza: qui, nel 491/495 succedette ad Enea di Gaza nella direzione della scuola di retorica. Rimase a Gaza fino alla vecchiaia, quando si ritirò a vita privata facendosi succedere alla guida della scuola dal proprio discepolo Coricio di Gaza.

Procopio trascorse la maggior parte della sua vita a Gaza senza prendere parte alle discussioni teologiche del suo tempo. Invece, scrisse scritti retorici, tra cui un panegirico sull'imperatore Anastasio I Dicoro, una descrizione di Hagia Sophia e un lamento sulla sua parziale distruzione in un terremoto. Le sue 162 lettere a personalità per lo più di alto livello danno un'idea del suo tempo e anche del suo carattere. La polemica a lui attribuita contro il neoplatonico Proclo fu probabilmente scritta dall'arcivescovo Nicola di Metone (XII secolo). Inoltre, scrisse commentari sui libri dell'Antico Testamento, che sono tra i primi esempi dei cosiddetti commentari catenici.

La fonte più importante per la vita di Procopio è il suo discepolo Coricio di Gaza.

BibliografiaModifica

  • Eugenio Amato, Procopius Gazaeus. Opuscula rhetorica et oratoria. Berlin e New York 2009.
  • Eugenio Amato, Rose di Gaza. Gli scritti retorico-sofistici e le Epistole di Procopio di Gaza. Alessandria 2010 (Hellenica 35).
  • Eugenio Amato, Un discorso inedito di Procopio di Gaza: In Meletis et Antoninae nuptias. In: Revue des études tardo-antiques 1, 2011–2012, pp. 15–69.
  • Aldo Corcella, Tre nuovi testi di Procopio di Gaza: una dialexis inedita e due monodie già attribuite a Coricio. In: Revue des études tardo-antiques 1, 2011–2012, pp. 1–14.
  • Antonio Garzya, Raymond-Joseph Loenertz, Procopii Gazaei Epistolae et Declamationes. Buch-Kunstverlag, Ettal 1963 (= Studia Patristica et Byzantina, 9).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN48159479 · ISNI (EN0000 0001 1761 9908 · BAV 495/18019 · CERL cnp00945236 · LCCN (ENn84045623 · GND (DE118793497 · BNE (ESXX1325749 (data) · BNF (FRcb12046694j (data) · J9U (ENHE987007266758705171 (topic) · CONOR.SI (SL221251171 · WorldCat Identities (ENlccn-n84045623
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie