Apri il menu principale
Promozione Umbria
SportFootball pictogram.svg Calcio
TipoClub
FederazioneFIGC - LND
Comitato Regionale Umbria
PaeseItalia Italia
LuogoUmbria
AperturaSettembre
ChiusuraAprile
Partecipanti32 in due gironi (A-B)
Formula2 gironi all'italiana con eventuali play-off e play-out
Promozione inEccellenza Umbria
Retrocessione inPrima Categoria
Storia
Fondazione1992[1]
Numero edizioni28[1]
DetentoreNestor
600px Rosso e Bianco (strisce).png Tiferno Lerchi 1919
Record vittorieCannara (2)
600px Azzurro e Bianco3.png Clitunno (2)
Blu e Rosso.png Massa Martana (2)
Nestor (2)
600px Bianco con diagonale Azzurro.png San Sisto (2)
600px Rosso e Bianco (strisce).png Trasimeno (2)
Ultima edizionePromozione Umbria 2017-2018
Edizione in corsoPromozione Umbria 2018-2019
Prossima edizionePromozione Umbria 2019-2020

Il campionato di Promozione Umbria è il sesto livello in ordine di graduatoria all'interno del campionato italiano di calcio. È il terzo campionato dilettantistico per importanza, ed è organizzato dal Comitato Umbro tramite delega della Lega Nazionale dilettanti.

Indice

RegolamentoModifica

Le 32 partecipanti vengono suddivise in due gironi di 16 squadre ciascuno. Il numero di promozioni e retrocessioni varia in base ai risultati ottenuti dalle squadre umbre in Serie D e a quelli delle squadre di Eccellenza impegnate nei play-off nazionali e nella fase finale della Coppa Italia Dilettanti. A prescindere da ciò, le vincitrici dei due gironi salgono direttamente nella massima serie regionale, mentre le ultime classificate di ciascun gruppo vengono subito retrocesse in Prima Categoria. Per assegnare gli altri posti utili per le promozioni e per le retrocessioni vengono invece disputati i play-off (dalla 2ª alla 5ª classificata dei due gruppi) ed i play-out (dalla 12ª alla 15°classificate dei due gruppi), il cui meccanismo è lo stesso che regola quelli di Eccellenza. La tabella sottostante riporta le promozioni e le retrocessioni ripartite in base al numero di squadre retrocesse dalla Serie D.

Retrocesse dalla Serie D Promozioni Retrocessioni
0 4 5
1/2 3 6
3 2 7
>3 2 8

PromozioniModifica

Il numero massimo di promozioni è di 4, quello minimo è di 2. Di seguito è riportata la regolamentazione dei posti disponibili per le promozioni.

Posti Promozioni
4

(0 retrocessioni dalla Serie D)

2: vincenti gironi

2: vincenti play-off

3

(1 o 2 retrocessioni dalla Serie D)

2: vincenti gironi

1: vincente dello spareggio fra le vincitrici dei play off dei due gironi

2

(Con 3 o più retrocessioni dalla Serie D)

2: vincenti gironi

RetrocessioniModifica

Il numero massimo di retrocessioni è di 8, quello minimo è di 5. Di seguito è riportata la regolamentazione dei posti da attribuire per le retrocessioni.

Posti Retrocessioni
5

(0 retrocessioni dalla Serie D)

2: ultime dei gironi

2: perdenti finale delle sconfitte ai play-out

1: perdente spareggio inter-girone vincenti finale play-out

6

(1 retrocessione dalla Serie D)

2: ultime dei gironi

4: perdenti play-out

7

(2 o 3 retrocessioni dalla Serie D)

2: ultime dei gironi

4: perdenti play-out

1: perdente spareggio inter-girone vincenti finale play-out

8

(Con 3 o più retrocessioni dalla Serie D)

2: ultime dei gironi

4: perdenti play-out

2: perdenti finale play-out

Utilizzo calciatori junioresModifica

Le società di Promozione Umbria sono obbligate a schierare per la stagione 2018-19 almeno un calciatore nato nel 2000 e due nati nel 1999.

StoriaModifica

Il campionato è stato istituito nel 1952 con il Lodo Barassi, attraverso il quale si trasformava la vecchia Promozione Interregionale in IV Serie e di fatto si introduceva nell'ordinamento un nuovo campionato, questa volta a carattere regionale, che andava a rilevare al vertice del calcio dilettantistico la Prima Divisione. Nel 1957-58 venne sostituito in favore del Campionato Dilettanti che è restato in auge fino al 1958-59, quando è stato soppresso in favore della Prima Categoria. Quindi, a partire dal 1967-68 è stato ripristinato, inizialmente in Lombardia ed in Campania e successivamente anche nelle altre regioni. In Umbria, dove si è continuato a disputare la Prima Categoria fino al 1975-76, la Promozione è stata reintrodotta solo nella stagione 1976-77 ed è rimasta al vertice del sistema fino al 1990-91, quando ha lasciato il posto di massimo campionato regionale alla neonata Eccellenza, venendo così declassata al secondo livello del calcio regionale. La formula della nuova versione prevedeva fino al 2001-02 un girone unico di 16 squadre (fatta eccezione per la stagione 1991-92, quando le squadre al via sono state 18), dal 2002-03 il quadro delle partecipanti è stato ampliato a 32 (ad esclusione della stagione 2006-07, quando con l'iscrizione in sovrannumero di Gualdo e Voluntas Spoleto, le società iscritte sono state 34), suddivise in due gruppi da 16 e sono stati introdotti anche play-off e play-out.

Evoluzione della Promozione Umbria nella piramide calcistica nazionale e regionale
Stagioni Livello
nazionale
Livello
regionale
Promozioni Retrocessioni
1952-53/1956-57 5 1 IV Serie Prima Divisione
1976-77/1977-78 5 1 Serie D Prima Categoria
1978-79/1979-80 6 1 Serie D Prima Categoria
1980-81/1990-91 6 1 Interregionale Prima Categoria
1991-92/2013-14 7 2 Eccellenza Prima Categoria
2014-15/ad oggi 6 2 Eccellenza Prima Categoria

Albo d'oroModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Albo d'oro della vecchia Promozione Umbria.

1992-2002Modifica

Dalla stagione 1991-92 al 2001-02 il torneo aveva un girone unico.

Stagione Girone unico
1991-92 Vincitrice Sansepolcro
Ripescata Nestor
1992-93 Vincitrice Orvietana
Promosse Campitello, Stroncone, San Secondo
1993-94 Vincitrice Ficullese
Ripescate Spoleto, Cannara
1994-95 Vincitrice Cesi
Ripescata Pievese
1995-96 Vincitrice Ripa
Promossa Magione
Ripescata Ortana
1996-97 Vincitrice Grifo Sant'Angelo
Promosse Lama, Virtus La Castellana, Pozzo
1997-98 Vincitrice Cannara
Promosse Pierantonio[2], Clitunno
1998-99 Vincitrice Todi
Promossa Spoleto
1999-00 Vincitrice Sangemini
Promossa San Secondo, Arronese[3]
Ripescata Cannara
2000-01 Vincitrice San Sisto
Promosse Angelana, Campitello
2001-02 Vincitrice Castel Rigone
Promossa Massa Martana
Ripescata Ortana

2003 ad oggiModifica

Dal 2002-03 il torneo è articolato in due gironi.

Stagione Gironi
Girone A Girone B
2002-03 Vincitrice Pretola Nestor
Promossa dopo play-off Torgiano[4]
2003-04 Vincitrice Trestina Massa Martana
Promossa dopo play-off Virgilio Marsoso[4]
2004-05 Vincitrice Valfabbrica Campitello
Promossa dopo play-off Pretola[4]
2005-06 Vincitrice Nocera Umbra Torgiano
Promosse dopo play-off Semonte Gabelletta
Ripescate dopo play-off Cannara[5] Ellera[6]
2006-07 Vincitrice Gualdo Grifo Sant'Angelo Pontenuovo
Promosse dopo play-off Città di Castello Atletico Montecchio
Ripescata dopo play-off San Lorenzo Lerchi[5][7]
2007-08 Vincitrice Umbertide Tiberis Voluntas Spoleto
Promossa dopo play-off Angelana
2008-09 Vincitrice Vis Casa del Diavolo Clitunno
Promosse dopo play-off Nocera Umbra Campitello
Ripescata dopo play-off Nestor[5]
2009-10 Vincitrice Pierantonio Angelana
Promossa dopo play-off Collepepe[4]
Ripescata dopo play-off Tiberis Montecorona[8]
2010-11 Vincitrice San Sisto San Venanzo
Promossa dopo play-off Casacastalda[4]
Ripescata dopo play-off Real Virtus[8]
2011-12 Vincitrice Castel del Piano Villabiagio
Promossa play-off Subasio[4]
2012-13 Vincitrice San Marco Juventina Clitunno
2013-14 Vincitrice Ventinella Massa Martana
2014-15 Vincitrice Trasimeno Petrignano
2015-16 Vincitrice Fontanelle Branca Atletico Orte
Ripescata dopo play-off Lama[4]
2016-17 Vincitrice Trasimeno Cannara
Promossa dopo play-off Pontevalleceppi[4]
Ripescata dopo play-off Orvietana[8]
2017-18 Vincitrice Pontevecchio Foligno
Promossa dopo play-off Ducato[4]
Ripescata dopo play-off Ellera[8]
2018-19 Vincitrice Nestor Tiferno Lerchi 1919
Promosse dopo play off Trasimeno Gualdo Casacastalda

StatisticheModifica

Vittorie per squadraModifica

Promozioni per squadraModifica

PartecipazioniModifica

In 28 stagioni hanno militato nel torneo le seguenti 128 squadre. Le 32 società che attualmente partecipano alla Promozione Umbria 2018-19 sono in grassetto, mentre in corsivo sono indicate quelle per la quale la corrente versione della Promozione costituisce il più alto livello raggiunto nella piramide calcistica regionale:

  • 26 volte: Nuova Gualdo Bastardo[23]
  • 19 volte: Lama
  • 18 volte: Pianello
  • 16 volte: Amerina[24], Clitunno
  • 15 volte: Selci Nardi
  • 14 volte: A.M.C. 98[25], Campitello, San Marco Juventina
  • 13 volte: Julia Spello Torre[26], San Secondo[27]
  • 12 volte: Magione, Ortana
  • 11 volte: Casa del Diavolo[28], Ellera, San Venanzo, Valfabbrica
  • 10 volte: Bevagna, Castel del Piano, Olimpia Pantalla[29] Pievese, Sporting Pila, Tiferno Lerchi 1919[30]
  • 9 volte: Angelana, La Castellana[31], Nocera Umbra, Orvieto FC[32], Pietralunghese, Ponte Pattoli
  • 8 volte: Nestor, Petrignano, Pierantonio Cosmos 1965[33], Pontevalleceppi, Ripa, Trasimeno[34], Virgilio Maroso[35], Virtus San Giustino
  • 7 volte: Arrone[35][36], Madonna del Latte[27], Massa Martana, San Sisto, Sant'Enea[35], Vis Pretola[35][37]
  • 6 volte: Casacastalda[38], Fabro, Grifo Monte Tezio[35], Montecorona[35], Montefranco[39], Olympia Thyrus San Valentino, Orvietana, Sangemini
  • 5 volte: Assisi Subasio[40], Atletico Gualdo Fossato[41], Atletico Sant'Angelo[42], Cannara, Ciconia, Corciano, G.M. 10[35], Marra San Feliciano, Montone[43], Norcia, Real Virtus, Stroncone[35], Tavernelle, Tiberis[44], Todi
  • 4 volte: Ducato, Gabelletta[35], Grifo Attigliano[35], Montecchio[45], Pontenuovo[35], Pozzo, Sant'Enea, Spoleto[46], Subasio[47], Torgiano, Trestina, Ventinella
  • 3 volte: Agello[35], Cerbara, Cerqueto, Ferentillo Valnerina[48], Giove, Gualdo Casacastalda[49], Guardea, Ponte della Pietra[35], Pro Ficulle[50], Santa Sabina, Villabiagio[35], Vis Nuova Alba[51]
  • 2 volte: Atletico Orte[35], Branca[52], Castiglionese Macchie, Dinamo Terni[35], Madonna del Latte San Secondo, Nuova Fulginium[53], Palazzo, Piccione, Pistrino, Pontevecchio, San Nicolò, Torchiagina[35], Viole
  • 1 volta: Cascia, Castel Rigone[54], Castiglionese[35][55], Cesi[35], Città di Castello[56], Collepepe, Foligno, Grifo Cannara[57], Grifo Sant'Angelo Pontenuovo[35], Macchie[58], Montecastello di Vibio, Montefalco, Mugnano, Oratorio San Giovanni Bosco[59], Padule San Marco[60], Passaggio[35], Piediluco[35], Sant'Erminio Montebagnolo[35], San Terenziano[35], Semonte[35], Superga 48[61], Strettura 87, Terni Est Soccer School, Tuoro, Vivi Altotevere Sansepolcro[62]

Coppa Italia di Promozione UmbriaModifica

Parallelamente al campionato, dalla stagione 2006-07, è stata istituita la Coppa Italia di Promozione Umbria, riservata alle società di Promozione Umbria. La formula della competizione prevede inizialmente una fase a gironi, con le 32 partecipanti inserite in 8 gruppi da 4 squadre ciascuno. Le prime classificate si qualificano ai quarti di finale che prevedono gare di andata e di ritorno, così come le semifinali, mentre la finale è unica e si svolge in campo neutro. La vincitrice viene inserita nella graduatoria degli eventuali ripescaggi in Eccellenza Umbria. Questo l'albo d'oro della competizione.

Stagione Vincitrice
2006-07 Grifo Sant'Angelo Pontenuovo
2007-08 Ellera
2008-09 Pila
2009-10 Pierantonio
2010-11 San Sisto
2011-12 Villabiagio
2012-13 Massa Martana
2013-14 Lama
2014-15 Trasimeno
2015-16 Orvietana
2016-17 Cannara
2017-18 Ducato
2018-19 Nestor

NoteModifica

  1. ^ a b Versione attuale del campionato.
  2. ^ Nella stagione successiva assume la denominazione di Juventina S.Marco Pierantonio.
  3. ^ Viene promossa in Eccellenza (dove assumerà la denominazione di Arrone) al posto della Nuova Piediluco, da cui aveva acquisito il titolo sportivo alla fine della stagione.
  4. ^ a b c d e f g h i Vincente spareggio play-off inter-girone.
  5. ^ a b c Vincente spareggio inter-girone fra le finaliste dei due play-off.
  6. ^ Perdente spareggio inter-girone fra le finaliste dei due play-off.
  7. ^ Il San Lorenzo Lerchi, scambia il proprio titolo sportivo con quello del Castello F.C., vincitrice della Prima Categoria Girone A. Ne consegue che il Castello F.C. passa direttamente in Eccellenza (con la denominazione di Group Città di Castello), mentre il San Lorenzo Lerchi rimane in Promozione, ma con il nome di Castello F.C.
  8. ^ a b c d Perdente spareggio play-off inter-girone.
  9. ^ a b Con la denominazione di Grifo Sant'Angelo.
  10. ^ a b Con la denominazione di Fontanelle Branca.
  11. ^ a b Con la denominazione di Vis Casa del Diavolo.
  12. ^ Con la denominazione di Gualdo.
  13. ^ a b Con la denominazione di Pierantonio.
  14. ^ a b Con la denominazione di Ficullese.
  15. ^ Con la denominazione di Voluntas Spoleto.
  16. ^ a b Con la denominazione di Umbertide Tiberis.
  17. ^ a b Con la denominazione di Sansepolcro.
  18. ^ Una con l'attuale denominazione e l'altra con quella di Gualdo.
  19. ^ Compresa una promozione con il nome di Voluntas Spoleto.
  20. ^ Promossa dopo acquisizione del titolo sportivo della Nuova Piediluco.
  21. ^ Con la denominazione di Virtus La Castellana.
  22. ^ Con la denominazione di Atletico Montecchio.
  23. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Bastardo.
  24. ^ È inclusa la stagione disputata con la denominazione di Vis Amerina Attigliano.
  25. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di A.M. 98.
  26. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Julia Spello.
  27. ^ a b Nel 2016 è confluita nel Madonna del Latte San Secondo.
  28. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Vis Casa del Diavolo.
  29. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Pantalla ed Olimpia Collepepe Pantalla.
  30. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di San Lorenzo Lerchi e Castello F.C.
  31. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Virtus La Castellana.
  32. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Federico Mosconi.
  33. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Pierantonio.
  34. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Castiglionese.
  35. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y Società non più esistente.
  36. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Arronese.
  37. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Pretola.
  38. ^ Nel 2013 è confluita nel Gualdo Casacastalda.
  39. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Montefranco Amati.
  40. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Assisi ed Assisium.
  41. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Fossato di Vico e Vis Fossato.
  42. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Grifo Sant'Angelo.
  43. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Aries Montone.
  44. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Umbertide Tiberis, Tiberis Montecorona e Real Pitulum Tiberis.
  45. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Atletico Montecchio.
  46. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Voluntas Spoleto.
  47. ^ Nel 2018 è confluita nell'Assisi Subasio.
  48. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Ferentillese e Ferentillo.
  49. ^ È inclusa la stagione disputata con la denominazione di Gualdo.
  50. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Ficullese.
  51. ^ Sono incluse le stagioni disputate con la denominazione di Nuova Alba.
  52. ^ Nella stagione in cui ha partecipato al campionato aveva con la denominazione di Fontanelle Branca.
  53. ^ Attualmente svolge attività a livello giovanile.
  54. ^ Sciolta nel 2014.
  55. ^ Società con sede a Castiglione della Valle di Marsciano.
  56. ^ Ha cessato attività nel 2017.
  57. ^ Si tratta di una società diversa rispetto alla vecchia Grifo Cannara che negli anni ottanta cambiò la denominazione, assumendo quella attuale di Cannara.
  58. ^ Società con sede a Macchie di Amelia.
  59. ^ Nel 2018 è confluita nel Terni Est Soccer School.
  60. ^ È inclusa la stagione con il nome di Padule.
  61. ^ Nella stagione in cui ha partecipato al campionato aveva la denominazione di Spoleto Superga 48.
  62. ^ Nella stagione in cui ha partecipato al campionato aveva la denominazione di Sansepolcro.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica