Provincia del Tigrè

La provincia del Tigrè (Amarico e tigrigna ትግራይ) è stata una delle antiche province in cui venne divisa amministrativamente l'Etiopia dal 1942 al 1995.

Tigrè
Provincia del Tigrè
Tipico paesaggio del Tigrè, nei pressi del sito archeologico di Yeha.
Informazioni generali
Nome ufficialeትግራይ, təgray
CapoluogoMacallè
Dipendente daBandiera dell'Etiopia Etiopia
Suddiviso in4, poi 6 zone (zoba) e 8 suddivisioni amministrative (awraja)
Evoluzione storica
Fine1995
CausaRiorganizzazione delle province etiopi
Preceduto da Succeduto da
Afar
Amara
Tigrè
Cartografia
Carta delle province del Nord dell'Etiopia.

Dopo la riforma del 1995, che l'ha suddivisa in 9 stati federali (o Regioni) più due città-regione, la provincia è divenuta la regione del Tigrè, ma le sue frontiere sono state modificate. È la sola regione dell'Etiopia che ha mantenuto lo stesso nome della provincia preesistente.

Geografia

modifica

La regione circonda molti dei territori parlanti in lingua tigrina (più alcune minoranze ad essi correlate) in Etiopia. Ad ora, la regione è separata dai territori tigrini settentrionali dal fiume Mareb, ora servente come confine di stato all'Eritrea.[1]

 
Montagne di Lemalimo vicino a Inda Selassie nel Tigrè occidentale

Awrajas

modifica

La provincia era divisa in otto awraja (suddivisioni amministrative):

  1. ^ Wolbert Smidt, Təgray, in Harrassowitz Verlag, O-X, Wiesbaden, Siegbert Uhlig, 2010, pp. 888-895.

Voci correlate

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN137246802 · LCCN (ENn83187800 · J9U (ENHE987007559957805171
  Portale Africa Orientale: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Africa Orientale