Provincia di Potenza

provincia italiana
Provincia di Potenza
provincia
Provincia di Potenza – Stemma Provincia di Potenza – Bandiera
Provincia di Potenza – Veduta
Palazzo della Provincia, attuale sede dell'amministrazione provinciale.
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Basilicata-Stemma.svg Basilicata
Amministrazione
CapoluogoPotenza (Italia)-Stemma.png Potenza
PresidenteRocco Guarino (lista civica) dal 1-11-2018[1]
Territorio
Coordinate
del capoluogo
40°38′19″N 15°48′08″E / 40.638611°N 15.802222°E40.638611; 15.802222 (Provincia di Potenza)
Superficie6 594,44 km²
Abitanti351 751[2] (31-8-2021)
Densità53,34 ab./km²
Comuni100 comuni
Province confinantiAvellino, Bari, Barletta-Andria-Trani, Cosenza, Foggia, Matera, Salerno
Altre informazioni
Cod. postale85100, 85010-85059
Prefisso0971, 0972, 0973, 0975, 0976
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2IT-PZ
Codice ISTAT076
TargaPZ
Cartografia
Provincia di Potenza – Localizzazione
Provincia di Potenza – Mappa
Posizione della provincia di Potenza all'interno della Basilicata.
Sito istituzionale

La provincia di Potenza è una provincia italiana della Basilicata, di 351 751 abitanti[2].

Affacciata a sud-ovest per un breve tratto sul mar Tirreno, confina a ovest con la Campania (provincia di Salerno e provincia di Avellino), a nord con la Puglia (provincia di Foggia, provincia di Barletta-Andria-Trani e città metropolitana di Bari), a est con la provincia di Matera e a sud con la Calabria (provincia di Cosenza).

La provincia di Potenza, che fino al 1927 includeva anche il territorio dell'odierna provincia di Matera, ha ereditato il suo stemma dall'antica provincia di Basilicata.

Geografia fisicaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Appennino lucano.

Più estesa della provincia lucana di Matera, quella di Potenza si caratterizza per la molteplicità degli ambienti che la compongono. Difatti al suo interno sono presenti vari poli industriali, come quello di San Nicola di Melfi, ma anche ambienti prettamente naturali come i laghi di Monticchio, la costa di Maratea (unico sbocco sul mare della provincia), la zona centrale della foresta lucana, il massiccio del Monte Sirino ed il vasto Parco nazionale del Pollino, condiviso con la Calabria e con sede a Rotonda, nella parte meridionale della provincia.

La città principale è Potenza, in cui è concentrata la maggior parte dei servizi della Pubblica Amministrazione. Seconda città della provincia, per numero di abitanti, è Melfi. Lo sviluppo economico e demografico, di quella che fu la città di Federico II di Svevia, è dovuto principalmente alla presenza del polo industriale di San Nicola, dentro il quale sono collocate attività legate al settore automobilistico della FIAT. Fanno parte del territorio provinciale i laghi di Monticchio, il lago Sirino ed i laghi artificiali di Monte Cotugno, del Pertusillo, di Acerenza e del Rendina.

La provincia è stata ripetutamente colpita dai terremoti, tra i quali si citano il sisma del 1694, quello del 1851, quello del 1857, quello del 1930 e quello del 1980.

È attraversata dall'autostrada A2, alla quale si ha accesso attraverso quattro svincoli presenti nei comuni di Lagonegro (Nord e Sud) e Lauria (Nord e Sud), nonché dal raccordo autostradale Sicignano-Potenza, che dalla stessa A2 si stracca all’altezza di Sicignano, attraversa la provincia longitudinalmente, e dopo Potenza prosegue fino allo Ionio diventando strada statale 407 Basentana.

ComuniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Armoriale dei comuni della provincia di Potenza.

La provincia di Potenza detiene il maggior numero di comuni, sul territorio lucano, rispetto alla vicina Provincia di Matera. Cinque di questi comuni sono di origine arbëreshë: Barile, Ginestra, Maschito, San Costantino Albanese e San Paolo Albanese. Alla provincia di Potenza appartengono i seguenti 100 comuni:

Comuni più popolosiModifica

 
Gonfalone provinciale

Le statistiche sono quelle ufficiali elaborate dall'ISTAT. Di seguito vengono elencati i comuni con più di diecimila abitanti:[3]

Stemma Comune Popolazione
(settembre 2014)
  Potenza 67 324
  Melfi 17 752
  Lavello 13 706
  Rionero in Vulture 13 292
  Lauria 13 039
  Venosa 11 965
  Avigliano 11 724
  Tito 7 283
  Pignola 6 887
  Senise 6 863
  Sant'Arcangelo 6 206

Infrastrutture e trasportiModifica

Linee ferroviarieModifica

Sono due le compagnie che gestiscono la rete ferroviaria nella provincia: RFI e le Ferrovie Appulo Lucane.

Le reti ferroviarie di RFI sono:

Bisogna ricordare anche la ferrovia Sicignano degli Alburni-Lagonegro chiusa al traffico dal 1987.

Le linee ferroviare delle Ferrovie Appulo Lucane sono:

Linee stradaliModifica

AutostradeModifica

Nella provincia è presente l'Autostrada A2, inoltre è presente il RA5 che si collega all'A2.

Strade statali e provincialiModifica

Le principali strade della provincia sono:

Porti e aeroportiModifica

PortiModifica

Nel territorio è presente il porto turistico di Maratea primo porto italiano ad essere capitanato da una donna.

AeroportiModifica

Nel territorio sono presenti due aviosuperfici:

AmministrazioneModifica

Nominativo Partito Mandato Elezione
Inizio Fine
  Vincenzo Verrastro Democrazia Cristiana 21 marzo 1958 1967 ???
Domenico Salvatore ??? ??? 13 giugno 1999 ???
Vito Santarsiero Partito Popolare Italiano (1999-2002)

La Margherita (2002-2004)

13 giugno 1999 13 giugno 2004 Elezione 1999
Sabino Altobello Indipendente di centro-sinistra 13 giugno 2004 8 giugno 2009 Elezione 2004
  Piero Lacorazza Partito Democratico 8 giugno 2009 13 ottobre 2014 Elezione 2009
Nicola Valluzzi Partito Democratico 13 ottobre 2014 1º novembre 2018 Nessuna
Rocco Guarino Lista civica 1º novembre 2018 In carica Nessuna

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Provincia di Potenza, su provincia.potenza.it. URL consultato il 16 maggio 2004 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2016).
Controllo di autoritàVIAF (EN131410079 · LCCN (ENn85064164 · GND (DE4243971-1 · WorldCat Identities (ENlccn-n85064164
  Portale Basilicata: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Basilicata