Psalterium romanum

manoscritto del XV sec. conservato a Fano
Psalterium romanum
Psalterium romanum.jpg
AutoreAnonimo
1ª ed. originale
Generereligioso
Lingua originalelatino

Il codice Psalterium romanum è un manoscritto membranaceo miniato della prima metà del XV sec., conservato presso la Biblioteca Federiciana di Fano.

Copertina del Psalterium romanum, codice manoscritto del fondo Domenico Federici.

DescrizioneModifica

Il codice fa parte della biblioteca dell'abate Domenico Federici, il cui nucleo originario si costituì a Venezia tra il 1667 e il 1679. L'analisi stilistica della scrittura e della miniatura confermano la sua provenienza veneta, probabilmente commissionato da un frate o da un insediamento francescano. La scrittura è fortemente caratterizzata in senso gotico mentre la legatura antica è costituita da piatti lignei in pelle marrone. È composto da 31 fascicoli manoscritti contenenti quattro storie a tema religioso:

Le illustrazioni miniate, probabilmente da due diversi autori, sono realizzate a penna e a pennello e oltre a foglie, boccioli e fiori accolgono anche animali e mostri di origine oltremondana.

BibliografiaModifica

  • Franco Battistelli (a cura di), Biblioteca federiciana, Fiesole, Nardini, 1994.
  • Maria Grazia Ciardi Dupré Dal Poggetto, Psalterium secundum romanae, in Mauro Mei (a cura di), Collectio Thesauri, Edifir, 2005, pp. 324-326.

Voci correlateModifica