Publio Servilio Gemino

console romano nel 252 e nel 248 a.C.
Publio Servilio Gemino
Nome originalePublius Servilius Geminus
GensServilia
Consolato252 a.C.
248 a.C.

Publio Servilio Gemino [1] (latino: Publius Servilius Geminus) (... – ...) è stato un politico romano, fu un console della Repubblica romana.

BiografiaModifica

Fu eletto console nel 252 a.C. ed ebbe come collega Gaio Aurelio Cotta. Entrambi i consoli ebbero l'incarico di proseguire la guerra contro Cartagine in Sicilia ed riuscirono anche a conquistare alcune città, tra cui Himera, che era stata in precedenza evacuata dai Cartaginesi.

Fu eletto console una seconda volta nel 248 a.C. ancora con Gaio Aurelio Cotta. Ancora una volta entrambi i consoli operarono in Sicilia ed assediarono Lilibeo e Drepana, mentre i Cartagnesi tentarono una sortita lungo le coste italiane per cercare di distogliere truppe dal fronte siciliano.

NoteModifica