Puck (astronomia)

satellite naturale di Urano
Puck
(Urano XV)
Puck.png
Satellite di Urano
Scoperta 30 dicembre 1985
Scopritore Stephen P. Synnott / Voyager 2
Parametri orbitali
Semiasse maggiore 86 004 km
Periodo orbitale 0,76183 giorni
Inclinazione rispetto
all'equat. di Urano
0,318°
Eccentricità 0,00005
Dati fisici
Diametro medio 162 km
Superficie ~82 400 km2
Volume ~2 226 000 km3
Massa
2,89×1018 kg
Densità media ~1,3 g/cm³
Acceleraz. di gravità in superficie 0,029 m/s2
Velocità di fuga ~0,069 km/s
Periodo di rotazione Rotazione sincrona
Inclinazione assiale nulla
Temperatura
superficiale
~64 K (media)
Pressione atm. nulla
Albedo 0,04

Puck è un satellite naturale di Urano. Le informazioni in nostro possesso al suo riguardo sono relativamente poche: sono note la sua orbita, le sue dimensioni e la sua bassa albedo (approssimativamente 0,07).

Indice

ScopertaModifica

Puck fu scoperto dalle immagini riprese dalla sonda spaziale Voyager 2 il 30 dicembre 1985, e gli fu assegnata la designazione provvisoria di S/1985 U 1. Inoltre è denominato Uranus XV.

CaratteristicheModifica

È la sesta luna di Urano in ordine di grandezza, con dimensioni intermedie fra quelle di Miranda e Porzia. L'orbita di Puck inoltre è situata fra questi due satelliti.

Fra le dieci lune di Urano scoperte dal team fotografico di Voyager 2, Puck è l'unica individuata con un largo anticipo tale da permettere un rapido riorganizzamento del programma della missione e un riposizionamento della sonda, che poté così riprendere immagini più dettagliate del satellite.

NomenclaturaModifica

La maggior parte delle lune di Urano sono state battezzate come personaggi delle opere di William Shakespeare o dei poemi di Alexander Pope. Nella mitologia celtica e nel folklore britannico, un Puck è uno spirito maligno, rappresentato come un demone diabolico dai cristiani; la luna è stata battezzata in onore del Puck che compare nel Sogno di una notte di mezza estate shakespeariano e che nella notte viaggia intorno al globo assieme alle fate.

Altri progettiModifica

  Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare