Apri il menu principale
Pulsar
Pulsarwikipedia.jpg
I Pulsar nel 1976. Da sinistra a destra: Michel Masson, Roland Richard, Gilbert Gandil, Victor Bosch, Jacques Roman.
Paese d'origineFrancia Francia
GenereRock progressivo
Rock psichedelico
Space rock
Periodo di attività musicale1974 – in attività
EtichettaCBS
Musea
Cypress Music
Album pubblicati6
Sito ufficiale

I Pulsar sono un gruppo musicale di rock progressivo con influenze che spaziano dai Pink Floyd ed i King Crimson a compositori classici come ad esempio Gustav Mahler.

BiografiaModifica

I Pulsar furono la prima band francese a firmare un contratto con una casa discografica inglese, la "Kingdom Records".

La band registrò e pubblicò il suo primo album, Pollen, nel 1975. Philip Roman avrebbe lasciato la band di lì a poco. L'anno seguente, il gruppo reclutò il bassista Michel Masson, che più tardi collaborò con loro per gli album The Strands of the Future (1976) e Halloween (1977).

Nei primi anni ottanta, insieme al regista Bruno Carlucci, nell'ambito dei musical, i Pulsar riadattarono una storia breve del romanziere austriaco Peter Handke: Bienvenue au Conseil D'Administration! (1981). Il quintetto comprendeva Gilbert Gandil alla chitarra ed il basso, Victo Bosch alla batteria, Jacques Roman alle tastiere, e Roland Richiard al flauto ed il sassofono, insieme a Luis Paralis che prese il posto di Michel Masson.

Dal 1974 al 1989, i loro album furono prodotti dalla CBS. Più tardi vennero prodotti dalla casa discografica francese Musea, che ne aveva acquistato i diritti di distribuzione. La band annunciò il suo ritorno sulle scene nel 1989, pubblicando Görlitz.

L'album più recente della band è Memory Ashes (2007), prodotto dalla Cypress Music. Nel 2008 il giornale Goldmine inserì l'album Halloween nella top 25 degli album di rock progressivo di tutti i tempi.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock