Apri il menu principale
Pura
comune
Pura – Stemma
Pura – Veduta
Facciata della chiesa parrocchiale di San Martino
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneFlag of Canton of Tessin.svg Ticino
DistrettoLugano
Amministrazione
Lingue ufficialiItaliano
Territorio
Coordinate45°58′55″N 8°52′12″E / 45.981944°N 8.87°E45.981944; 8.87 (Pura)Coordinate: 45°58′55″N 8°52′12″E / 45.981944°N 8.87°E45.981944; 8.87 (Pura)
Altitudine387 m s.l.m.
Superficie3,1 km²
Abitanti1 398 (2016)
Densità450,97 ab./km²
FrazioniMagliasina, Moriscio
Comuni confinantiBedigliora, Caslano, Croglio, Curio, Magliaso, Neggio, Ponte Tresa
Altre informazioni
Cod. postale6984
Prefisso091
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS5216
TargaTI
CircoloMagliasina
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Pura
Pura
Pura – Mappa
Sito istituzionale

Pura (in tedesco Purren, desueto[1], in dialetto ticinese Püria[senza fonte]) è un comune svizzero di 1 398 abitanti del Canton Ticino, nel distretto di Lugano.

Geografia fisicaModifica

Pura è situato nel Malcantone, sulla falda meridionale del Monte Mondini[senza fonte], sul versante destro della valle del fiume Magliasina.

StoriaModifica

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

  • Chiesa parrocchiale di San Martino, attestata dal 1352[1];
  • Nel camposanto di Pura riposa il pianista Arturo Benedetti Michelangeli (fonte: Wikipedia, alla voce "Arturo Benedetti Michelangeli")
  • Cappella di Santa Maria delle Grazie (o Gesòra), eretta fra il 1856 e il 1875[senza fonte];
  • Casa Crivelli, ora Casa Sciolli, eretta alla fine del XV secolo[senza fonte].

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

 

AmministrazioneModifica

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune. L'ufficio patriziale, rieletto il 26 aprile 2009, è presieduto da Giancarlo Ruggia[senza fonte].

NoteModifica

  1. ^ a b c Bernardino Croci Maspoli, Pura, in Dizionario storico della Svizzera, 26 agosto 2010. URL consultato il 5 novembre 2017.

BibliografiaModifica

  • Virgilio Chiesa, Lineamenti storici del Malcantone, Francesco Bertoliatti, Profilo storico di Sessa, 1961.
  • Virgilio Gilardoni, Il Romanico. Catalogo dei monumenti nella Repubblica e Cantone del Ticino, La Vesconta, Casagrande S.A., Bellinzona 1967, 498.
  • Adolfo Caldelari, Arte e Storia nel Ticino, ETT, Locarno 1975, 132.
  • Plinio Grossi, Il Malcantone, riedizione della Guida Galli-Tamburini, Fontana Print S. A. Pregassona 1984, 92-94, 144, 147.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 234-235.
  • Giovanni Maria Staffieri, "Pura", in Malcantone. Testimonianze culturali nei comuni malcantonesi, Lugano-Agno 1985, 30-31.
  • Flavio Maggi, Patriziati e patrizi ticinesi, Pramo Edizioni, Viganello 1997.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 392-393.
  • Nicola Navone (a cura di), Dalle rive della Neva. Epistolari di tre famiglie di costruttori nella Russia degli zar, Mendrisio Academy Press, Mendrisio 2009.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN248290910 · GND (DE4697154-3 · WorldCat Identities (EN248290910
  Portale Ticino: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Ticino