Il QFU, uno dei codici Q, rappresenta l'orientamento magnetico della pista. La nomenclatura è del tipo x/y dove x varia da 0 a 18 e y differisce da x di 18. x indica la decina di gradi a partire da nord girando in senso orario, y indica l'orientamento della pista nel verso opposto. Ad esempio una pista 04/22 ha orientamento 40° oppure 220° a seconda della direzione puntata.

Il QFU interrogativo significa "qual è la direzione magnetica della pista?" (o il numero della pista da usare, ad esempio da 0° a 10° la testata pista numero 01), risposta avviso o ordine significa "la direzione magnetica della pista è" (o il numero della pista da usare, ad esempio da 21.6° la testata pista 22).

Esempio di orientazione di una pista

Si avranno quindi numerazioni di testate pista nell'ordine:

  • 01 / 19
  • 02 / 20
  • 03 / 21
  • 04 / 22
  • 05 / 23
  • 06 / 24
  • 07 / 25
  • 08 / 26
  • 09 / 27
  • 10 / 28
  • 11 / 29
  • 12 / 30
  • 13 / 31
  • 14 / 32
  • 15 / 33
  • 16 / 34
  • 17 / 35
  • 18 / 36

L'approssimazione avviene per difetto se l'ultima cifra è minore di 5 e per eccesso se maggiore o uguale a 5.

Il polo nord magnetico è diverso dal polo nord geografico (la correzione è riportata sulla carta aeronautica) ed è variabile, ragione per cui in alcuni aeroporti l'orientazione delle piste viene aggiornata periodicamente. Piste parallele sono indicate, per esempio, come 17L/35R e 17R/35L (L = sinistra, R = destra, C = centro riferito alla direzione di volo).