Qilij Arslan III

Qilij Arslan III
Sultano di Rum
In carica 1204 –
1205
Predecessore Suleymānshāh II[1]
Successore Kaykhusraw I
Dinastia Selgiuchidi
Padre Suleymānshāh II
Religione Musulmano

Qilij Arslan III (Lingua araba قلج أرسلان; Lingua turca III. Kılıç Arslan; ... – 1205?) fu sultano di Iconio (Rum) nel biennio 1204-1205. Apparteneva alla dinastia selgiuchide.

BiografiaModifica

Succeduto al padre Suleymānshāh II, Qilij Arslan III ebbe un regno effimero di circa un anno, a cavallo dei grandi sconvolgimenti portati nelle terre dell'Impero bizantino ed in Anatolia dalla Quarta crociata e dalla nascita dell'Impero di Nicea e dell'Impero di Trebisonda. Fu spodestato dallo zio Kaykhusraw I[2], già spodestato dal fratello Suleymānshāh II e rifugiatosi a Costantinopoli presso il basileus Alessio III Angelo (1195)[3], che avviò così il suo secondo regno e procedette alla riconquista di Iconio ai Crociati.

NoteModifica

  1. ^ Cahen, p. 42.
  2. ^ Peacock-Yildiz, pp. 178-179.
  3. ^ Peacock-Yildiz, p. 128.

BibliografiaModifica

  • Cahen C, The Formation of Turkey: The Seljukid Sultanate of Rum: Eleventh to Fourteenth, Pearson Education Ltd., 2001.
  • John Julius Norwich, Bisanzio, Milano, 2000, ISBN 88-04-48185-4.
  • Peacock ACS e Yildiz SN, The Seljuks of Anatolia: Court and Society in the Medieval Middle East, I.B. Tauris, 2015.