Apri il menu principale

Qualcuno sta per morire

film del 1992 diretto da Carl Franklin
Qualcuno sta per morire
Titolo originaleOne False Move
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1992
Durata105 min
Generethriller, drammatico
RegiaCarl Franklin
SoggettoBilly Bob Thornton, Tom Epperson
SceneggiaturaBilly Bob Thornton, Tom Epperson
ProduttoreJesse Beaton, Ben Myron
Produttore esecutivoPaul Colichman, Miles A. Copeland III, Harold Welb
Casa di produzioneIRS Media
FotografiaJames L. Carter
MontaggioCarole Kravetz Aykanian
Effetti specialiGuy Faria
MusichePeter Haycock, Derek Holt
ScenografiaGary T. New
CostumiRonald Leamon
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Qualcuno sta per morire (One False Move) è un film del 1992 diretto da Carl Franklin e interpretato da Bill Paxton, Cynda Williams e Billy Bob Thornton, co-autore della sceneggiatura.

Alla sua quarta regia, Carl Frankin ottenne diversi riconoscimenti tra cui il premio per la miglior regia al MystFest, il Grand Prix e il Premio della critica al Festival del film poliziesco di Cognac, l'Independent Spirit Award per il miglior regista e l'MTV Movie Award al miglior nuovo film-maker.[1]

TramaModifica

Dopo aver messo le mani su un carico di droga, Lenny "Pluto" Franklyn, Ray Malcolm e la sua ragazza Fantasia si dirigono da Los Angeles verso Star City, nell'Arkansas, lasciandosi alle spalle una scia di violenza. Sulle loro tracce si mettono i detective Dud Cole e John McFeely mentre ad attenderli c'è lo sceriffo Dale "Hurricane" Dixon. Affascinato dalla possibilità di partecipare ad una caccia all'uomo, "Hurricane" scoprirà che la ragazza è in realtà la sua vecchia fiamma Lila Walker.

ProduzioneModifica

Il film, il cui titolo inizialmente previsto era Hurricane,[2] è stato girato a Cotton Plant, nello stato dell'Arkansas, e a Pearblossom e Los Angeles in California.[3]

Le riprese iniziarono il 15 ottobre 1990 e terminarono il 5 dicembre.[4]

Conosciutisi sul set, gli attori Billy Bob Thornton e Cynda Williams si sposarono alla fine delle riprese e divorziarono due anni dopo, ancor prima che il film fosse uscito.[2]

DistribuzioneModifica

Inizialmente il film fu programmato direttamente per l'home video, ma il passaparola superò le attese previste e spinse la produzione a distribuirlo nelle sale cinematografiche.[2] Negli Stati Uniti venne distribuito a partire dall'8 maggio 1992, dopo l'anteprima di gennaio al Palm Springs International Film Festival.[5]

Date di uscitaModifica

  • USA (One False Move) - 8 maggio 1992
  • Svezia (One False Move) - 30 ottobre 1992
  • Danimarca (One False Move) - 22 gennaio 1993
  • Regno Unito (One False Move) - 9 aprile 1993
  • Australia (One False Move) - 30 aprile 1993
  • Francia (Un faux mouvement) - 5 maggio 1993
  • Germania (One False Move) - 8 luglio 1993
  • Spagna (Un paso en falso) - 18 novembre 1993
  • Paesi Bassi (One False Move) - 25 giugno 1994

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

Negli Stati Uniti il film ha incassato $1.543.112.[4]

CriticaModifica

Il sito Metacritic assegna al film un punteggio di 87 su 100 basato su 20 recensioni, mentre il sito Rotten Tomatoes riporta il 98% di recensioni professionali con un giudizio positivo, con un voto medio di 8,6 su 10.[6][7]

Il film ricevette alla sua uscita un consenso pressoché unanime e venne giudicato dal critico Gene Siskel come il suo preferito del 1992.[2] Hal Hinson recensì il film sul The Washington Post come «un thriller con un senso di tensione istantaneo... la sua forza deriva dall'estrema semplicità del suo stile e dalla ferocia impassibile della sua violenza».[8]

Michael Betzold di AllMovie lo ha definito "un film d'azione introspettivo",[9] mentre il critico Roger Ebert ha scritto: «Si tratta di un potente lavoro di regia. Inizia con una sceneggiatura straordinaria e poi trova i giusti toni e stati d'animo per ogni scena, dimostrandoci che non è la trama che ci interessa, sono le persone».[10]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Qualcuno sta per morire - Awards, www.imdb.com. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  2. ^ a b c d Qualcuno sta per morire - Trivia, www.imdb.com. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  3. ^ Qualcuno sta per morire - Filming Locations, www.imdb.com. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  4. ^ a b Box office/business for Qualcuno sta per morire, www.imdb.com. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  5. ^ Qualcuno sta per morire - Release Info, www.imdb.com. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  6. ^ One False Move, www.metacritic.com. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  7. ^ One False Move, www.rottentomatoes.com. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  8. ^ One False Move, by Hal Hinson, Washington Post Staff Writer, July 18, 1992, www.washingtonpost.com. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  9. ^ One False Move - Review by Michael Betzold, www.allmovie.com. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  10. ^ One False Move, www.rogerebert.com. URL consultato il 9 gennaio 2017.

Collegamenti esterniModifica