Apri il menu principale
Quan Chi
Quanchi.png
Quan Chi in MK vs DC
UniversoMortal Kombat
Lingua orig.Inglese
Autori
StudioMidway ora NetherRealm Studios
1ª app.1997
1ª app. inMortal Kombat 4
app. it. inMortal Kombat 4
Interpretato daAdoni Maropis (Mortal Kombat Conquest)
Voci orig.
SpecieStregone
SessoMaschio
EtniaOni
Luogo di nascitaOutworld
Data di nascitaSconosciuta
Abilità
  • Forza sovrumana
  • Grande intelligenza
  • Esperto stregone
  • Resurrezione dei morti
  • Abilissimo nel combattimento corpo a corpo, in particolare negli stili Tang Soo Do ed Escrima
(EN)

«You will serve me in the Netherrealm.»

(IT)

«Mi servirai nel Netherrealm!»

(Slogan di Quan Chi in Mortal Kombat X)

Quan Chi è un personaggio della serie di videogiochi Mortal Kombat.

StoriaModifica

Quan Chi è uno stregone molto potente originario del Netherrealm ed è molto esperto nella magia. Un giorno, venuto a sapere che il dio anziano Shinnok è stato esiliato nell'ultimo girone del Netherrealm decide di riportarlo "in vita" e così assume il ninja Sub-Zero per trovare l'amuleto che lo riporterà nel Netherrealm. Sub-Zero, senza saperlo, ritrova il medaglione e lo consegna a Quan Chi. Quan Chi libera Shinnok dalla prigionia, ma verrà poi sconfitto da Sub-Zero e Sareena.

In seguito, Shinnok, libero dalla prigionia divenne il signore del Netherrealm e pose Quan Chi come braccio destro e stregone. Stanco di governare un luogo orrido, Shinnok dichiarò guerra alla Terra. Quan Chi venne fatto generale delle armate ed inoltre, il mago assunse Scorpion come generale in seconda. Scorpion accettò solo perché Quan Chi gli aveva promesso la sua vita in cambio dei servigi. Shinnok, tuttavia, fu respinto, e Quan Chi dovette pagare il suo debito. Il mago si rifiutò di dare la sua vita a Scorpion ed anzi, gli confessò che era stato lui ad uccidere la sua famiglia. Dopo uno scontro, Quan Chi arrivò molto vicino a cacciare Scorpion nell'ultimo girone del Netherrealm, ma Scorpion all'ultimo momento lo afferrò e lo portò con sé. Quan Chi venne inseguito da Scorpion per tutto l'inferno, ma alla fine trovò un portale che lo portò ad Outworld, riuscendo a fuggire da Scorpion. Qui, Chi trovò l'armata del defunto Dragon King, il primo imperatore di Outworld. Con la decisione di riportarlo in vita e governare i reami, egli si associa a Shang Tsung ed uccide Shao Kahn e Liu Kang, gli unici due esseri capaci di ucciderli. Quan Chi poi, porta Tsung al portale delle anime, dal quale il mago potrà attingere da tutte le anime che vorrà per resuscitare l'esercito. Intanto, i guerrieri della Terra, muovono un attacco contro il palazzo di Shang Tsung, dove però arriva vivo solo Raiden (gli altri guerrieri vengono uccisi sulla via) e l'Alleanza Mortale riesce a soggiogare anche il Dio del Tuono. Quan Chi poi si sbarazza anche di Shang Tsung, e grazie all'amuleto del Dragone, con il quale può comandare l'esercito del Dragon King. Tuttavia, in quel momento sopraggiunge il Dragon King Onaga, che riesce a resistere prima agli attacchi di Quan Chi, poi anche a quelli di Tsung ed infine a quelli di Raiden. Quest'ultimo, capendo che non c'è più nulla da fare, si fa esplodere uccidendo se stesso ed anche Quan Chi e Shang Tsung. Il suicidio del Dio del Tuono è però vano, poiché l'esplosione quasi non scalfisce neppure Onaga.

Quan Chi ricompare in Mortal Kombat: Armageddon dove si unisce all'alleanza del male tra Shao Kahn, Shang Tsung ed Onaga per contrastare il bene. Nel suo finale, Quan Chi uccide Blaze ed ottiene un potere grandissimo. Tenta di sconfiggere gli Elder Gods, ma non ci riesce, e viene quindi trasformato in un Kamidogu e rimandato indietro nel tempo, dove Quan Chi lo avrebbe poi trovato.

In Mortal Kombat vs DC Universe non è disponibile tra i personaggi giocabili a causa della bancarotta della Midway, ma nonostante ciò, ha un ruolo importante nella storia: infatti, per dimostrare la sua onestà, con le sue poche energie rimaste libera Kitana dalla sua rabbia. Suggerisce inoltre ai guerrieri dell'universo MK di unire le loro forze per contrastare gli invasori dell'universo DC.

Nella nuova timeline di Mortal Kombat IX, lo stregone Quan-Chi appare già nel primo torneo dove partecipa insieme a Scorpion. Interviene durante lo scontro di quest'ultimo contro Sub-Zero per spingerlo ad ucciderlo facendo leva sulla sua rabbia, vanificando il tentativo di Raiden di modificare gli eventi. Sia Quan-Chi che Scorpion vengono sconfitti da Liu Kang nelle fasi finali. Parteciperà al secondo torneo a servizio di Shao Khan dove combatterà insieme a Shang Tsung contro Kung Lao. Dopo la morte di Shang Tsung prenderà il suo posto come stregone e insieme a Noob Saibot preparerà l'incantesimo che convoglierà tutte le anime della terra nel Outworld, fallendo per l'intervento dei guerrieri della Terra. Quando Shao Kahn viene sconfitto da Raiden, Quan Chi viene visto raccogliere il suo elmo e parlare con un ologramma di Shinnok riguardo ad un'imminente invasione della Terra.

Notizie sul personaggioModifica

ApparizioniModifica

FatalityModifica

  • Ipnotic(Fatality): Quan-Chi ipnotizza l'avversario e con una spada gli lacera il palato
  • Fatality Steal (Fatality): Quan Chi imita semplicemente una Fatality qualsiasi dell'avversario. (MK4, MKG)
  • Leg Beatdown (Fatality): Quan Chi strappa una gamba all'avversario e colpisce ripetutamente con quella gamba fino alla morte. (MK4, MKG, MKIX)
  • Neck Stretch (Fatality): Quan Chi salta sulle spalle dell'avversario, lo prende per la testa e gli allunga il collo. La vittima fa poi qualche passo e poi cade a terra. (MK:DA)
  • On Your Knees (Fatality): Quan Chi evoca delle lame energetiche verdi, poi con esse taglia le ginocchia all'avversario, facendolo comunque restare dritto. Poi decapita l'avversario e ne prende la testa mentre è ancora in aria. Questa Fatality in origine apparteneva a Scorpion. (MKIX)
  • Both Endds (Fatality): Quan Chi crea due portali di energia verde; quindi butta l'avversario in un portale, lo afferra per una gamba e un braccio che spunta fuori dall'altro portale, e fa scomparire i portali dividendo il nemico in due. (MKX)
  • Mind Gime (Fatality): Quan Chi crea una lama di energia verde, quindi ipnotizza l'avversario e lo costringe a camminare verso la lama in modo che che essa trapassi automaticamente la bocca del malcapitato. Quan Chi libra poi l'avversario in alto, lacerandogli il corpo, poi lo lascia cadere sull'affilata lama e lo uccide definitivamente, dividendolo in due. (MKX)

NoteModifica

  1. ^ Scheda personaggio di Mortal Kombat: Deadly Alliance

Voci correlateModifica

  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi