Quarteto em Cy

Quarteto em Cy
Quarteto em Cy 2.tif
da sinistra: Cyva, Cybele, Cynara e Cylene
Paese d'origineBrasile Brasile
GenereMúsica popular brasileira
Bossa nova
Samba
Periodo di attività musicale1963 – in attività
EtichettaPhonogram-Philips
Som Livre
Mercury Records-Polygram
Universal
Album pubblicati36
Live2
Colonne sonore1
Sito ufficiale

Il Quarteto em Cy è un gruppo vocale femminile brasiliano attivo dal 1963.

StoriaModifica

Originario di Ibirataia, il nucleo del gruppo vocale era inizialmente composto dalle sorelle Cyva, Cynara, Cybele e Cylene, e il quartetto fu così battezzato da due musicisti di bossa nova della prima ora, Carlos Lyra e Vinícius de Moraes, con cui le quattro cantanti fecero la conoscenza quando si trasferirono a Rio de Janeiro. Il loro esordio musicale risale ai primi anni sessanta, con la partecipazione alla colonna sonora, composta da Pixinguinha e da Vinícius de Moraes, del film del 1963 Sol sobre a lama; l’anno successivo il debutto pubblico in alcuni locali di Rio accanto a Vinícius de Moraes e Dorival Caymmi. Il quartetto iniziò una collaborazione artistica con diversi musicisti, fra i quali Vinícius, Dorival Caymmi, Eumir Deodato, Baden Powell e Oscar Castro-Neves,[1] con i quali andò in tournée in Brasile e in America meridionale[2] e che sfociò nella produzione dei loro primi lavori discografici. Dal 1966 e per i due anni successivi la formazione si presentò sui palcoscenici degli Stati Uniti partecipando a spettacoli televisivi di varietà e incidendo album, anche attraverso l’aiuto di Aloysio de Oliveira, allora sposato con Cyva.[1] Nell’occasione, Cylene era sostituita dalla sorella Regina. Nel 1966, al ritorno dal tour nordamericano, Cynara e Cybele parteciparono in duo al II Festival Internacional da Canção con la composizione di Chico Buarque intitolata Carolina, conquistando il terzo posto.[2] E nel 1969, Cyva e Cybele furono le coriste che accompagnarono Walter Wanderley in una sua disastrosa esibizione all’Holiday Inn di San Francisco.[3]

Già andato incontro a qualche rimaneggiamento nella composizione, il gruppo vocale interruppe l’attività nel 1970 e due anni dopo si presentò con la formazione composta da Cyva e Cynara e con l’innesto di Sonia e Dorinha Tapajó. Il nuovo quartetto dedicò gli anni settanta alla registrazione di lavori discografici. Il ritiro di Dorinha e il subentro di Cybele resero la formazione stabile per venti anni. Il decennio successivo vide il Quarteto impegnato sul fronte delle incisioni e degli impegni canori in Giappone, in un’occasione a fianco di Carlos Lyra e Leila Pinheiro; e, nel 1981, della partecipazione a Falando de amor pra Vinícius, che commemorava il poeta da poco scomparso. Anche negli anni novanta il Giappone fu una meta delle tournée del gruppo vocale; un altro tour, nel 1992, le condusse in giro per la Spagna a celebrare i cinquecento anni dalla scoperta dell’America. Le sedute in sala di registrazione dettero luogo a una decina di album musicali.[1]

 
Sonya, Cynara, Cyva e Corina nel 2018

Fra i CD realizzati negli anni duemila, Hino do Fome Zero vide la collaborazione con vari artisti fra i quali Gilberto Gil. In Falando de amor pra Vinícius, la cui registrazione risale all’omonimo spettacolo dei primi anni ottanta in onore di de Moraes, appaiono brani inediti e reinterpretazioni di classici composti da Pixinguinha, Vinícius de Moraes, Tom Jobim, Toquinho, Milton Nascimento. Sono seguite altre incisioni, e nel 2012 è apparsa As meninas do Cy - Vida e Música do Quarteto em Cy, una biografia della formazione redatta da Inahiá Castro. Nel 2014 è morta Cybele a seguito di una ischemia polmonare, e questo ha portato a una riorganizzazione del gruppo canoro. L’anno successivo, il Quarteto em Cy, ha partecipato allo spettacolo Vinicius em Cy, o poeta do Rio e da Bossa nova celebra os 450 anos da cidade, e nel 2016 è stato inciso l’album Janelas abertas, che ha ottenuto una nomination al 28º Prêmio da Música Brasileira nella categoria Miglior Album di MPB.[1]

DiscografiaModifica

  • 1964 - Quarteto em Cy
  • 1965 - Quarteto em Cy
  • 1965 - Marré de Cy
  • 1965 - Vinicius e Caymmi no Zum Zum (con Vinícius de Moraes e Dorival Caymmi)
  • 1965 - Os afro-sambas de Baden e Vinicius (con Vinícius de Moraes e Baden Powell)
  • 1966 - Pardon my English
  • 1967 - The Girls from Bahia
  • 1968 - Revolución com Brasilia!
  • 1968 - Em Cy maior
  • 1972 - Quarteto em Cy
  • 1975 - Antologia do samba-canção 1 e 2
  • 1977 - Resistindo
  • 1978 - Querelas do Brasil
  • 1979 - Cobra de vidro
  • 1980 - Em 1000 kilohertz
  • 1981 - Quarteto em Cy interpreta Caetano, Milton, Gonzaguinha e Ivan
  • 1982 - Lobos, Caymmis e Jobins
  • 1983 - Ponto de luz
  • 1984 - A arte do Quarteto em Cy
  • 1986 - Show ao vivo com Vinicius e Toquinho (con Vinícius de Moraes e Toquinho)
  • 1989 - Para fazer feliz a quem se ama
  • 1991 - Chico em Cy
  • 1992 - Bossa em Cy
  • 1993 - Vinicius em Cy
  • 1994 - Trinta anos
  • 1994 - Tempo e artista
  • 1996 - Brasil em Cy
  • 1997 - Bate-boca
  • 1998 - Amigos em Cy
  • 1998 - O melhor do Quarteto em Cy
  • 1999 - Gil & Caetano em Cy
  • 1999 - Somos todos iguais
  • 2000 - Vinicius de Moraes: A arte do encontro
  • 2001 - Falando de amor pra Vinicius
  • 2006 - Samba em Cy
  • 2016 - Janelas abertas[4]

NoteModifica

  1. ^ a b c d (PT) Quarteto em Cy - Dados Artísticos, su dicionariompb.com.br, Dicionário Cravo Albin da Música Popular Brasileira. URL consultato il 13 ottobre 2021.
  2. ^ a b (EN) Alvaro Neder, Quarteto em Cy - Biography, su allmusic.com, Allmusic. URL consultato il 13 ottobre 2021.
  3. ^ Castro, p. 373.
  4. ^ (PT) Quarteto em Cy - Discografia, su dicionariompb.com.br, Dicionário Cravo Albin da Música Popular Brasileira. URL consultato il 14 ottobre 2021.

BibliografiaModifica

  • Enciclopédia da música brasileira: erudita, folclórica e popular. San Paolo, Art Editora, 2000
  • Ruy Castro, Chega de Saudade - Storia e storie della bossa nova, Angelica Editore, 2005, ISBN 88-7896-001-2.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN152674936 · ISNI (EN0000 0001 0235 6834 · LCCN (ENn83127202 · GND (DE10336243-5 · BNF (FRcb14006765p (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n83127202