Queimada (bevanda)

bevanda alcolica

La queimada è una bevanda alcolica tipica della regione spagnola della Galizia, a base di orujo (liquore all'uva), chicchi di caffè, zucchero e fette di limone o d'arancia.[1][2]

La queimada
Preparazione della queimada in una festa medievale

OriginiModifica

Si è pensato che la bevanda possa avere antiche origini, risalenti ai Celti, ma l'ipotesi è stata rigettata nel 1972 dallo studioso Carlos Alonso del Real.[3]

PreparazioneModifica

L'orujo viene messo in un pentolino e, in seguito, vengono aggiunti gli altri ingredienti.[1] Il composto ottenuto viene quindi fatto bollire.[1]

Credenze popolariModifica

Si credeva che chi beveva la queimada riuscisse a tenere lontano le streghe e i demoni.[1][2]

NoteModifica

  1. ^ a b c d A.A.V.V., Spagna. Da Santiago ai Pirenei, Dorling Kindersley, London, 2007 - Mondadori, Milano, 2008, p. 219
  2. ^ a b Mora, Yulieth, Queimada: bebida típica gallega que incluye un ritual su Imujer
  3. ^ Alonso del Real, Carlos, Os orixes da queimada. Capítulo programático dun libro en preparación, in: Grial, Nº 35, 1972, pp. 74-82

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica