Apri il menu principale

Quelli degli altri tutti qui

album di Claudio Baglioni del 2006
Quelli degli altri tutti qui
ArtistaClaudio Baglioni
Tipo albumCover
Pubblicazioneottobre 2006
Durata122:00
Dischi2
Tracce30
GenerePop
Pop rock[1]
EtichettaColumbia Sony Music
ProduttoreMassimiliano Savaiano per Bag Music
RegistrazioneRoma, Milano, Praga
Note«Un vento sempre diverso, sempre nuovo, e sempre più ricco di richiami e suggestioni. Soffiava da terre sconosciute, portando la magia di geografie dai nomi carichi di energia e mistero - Bindi, De André, Endrigo, Modugno, Paoli, Tenco... »
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia (2)[2]
(vendite: 200 000+)
Claudio Baglioni - cronologia
Album successivo
(2007)

Quelli degli altri tutti qui (2006) è un album di Claudio Baglioni in cui il cantautore si fa interprete e ripropone con nuovi arrangiamenti (a volte anche modificando i testi originali) i più grandi successi degli anni sessanta.

Indice

TracceModifica

  • Testi e Musiche: Pagani, Prestipino, Lamorgese, Endrigo, Satti, Mogol, Virano, Conte, Pallavicini, Pennati, Gaber, Monti, Paoli, Bindi, Calabrese, Canfora, Wertmuller, Soffici, Lusini, Migliacci, Tenco, Jannacci, Fo, Fiorentini, Cumax, Sbriccoli, Del Monaco, Zambrini, Bacalov, Greco, Pes, Meccia, De André, Donaggio, Angiolini, Rapetti, Bardotti, Battisti, Modugno, Morricone, De Chiara, Costanzo, Reverberi, De Scalzi, Di Palo, D'Adamo.
  • Arrangiamenti: Claudio Baglioni, Luigi Lombardi d'Aquino, Gianfranco Lombardi, Paolo Gianolio, Luis Bacalov,

Disco 1Modifica

  1. Cinque minuti e poi (Herbert Pagani, Arturo Prestipino, Guido Lamorgese)
  2. Io che amo solo te (Sergio Endrigo)
  3. Una lacrima sul viso (Mogol, Roberto Satti)
  4. Insieme a te non ci sto più (Paolo Conte, Michele Virano, Vito Pallavicini)
  5. Non arrossire (Maria Monti, Giorgio Gaber)
  6. Che cosa c'è (Gino Paoli)
  7. Arrivederci (Giorgio Calabrese, Umberto Bindi)
  8. Fortissimo (Antonio Amurri, Bruno Canfora)
  9. Cento giorni (Mogol, Piero Soffici)
  10. Il mio mondo (Umberto Bindi)
  11. C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones (Franco Migliacci, Mauro Lusini)
  12. Un giorno dopo l'altro (Luigi Tenco)
  13. Vengo anch'io. No, tu no (Enzo Jannacci, Dario Fo, Fiorenzo Fiorentini)
  14. L'ultima occasione (Jimmy Fontana, Tony Del Monaco, Ruggero Cini)
  15. Il nostro concerto (Giorgio Calabrese, Umberto Bindi) Versione moderna

Disco 2Modifica

  1. Se non avessi più te
  2. Il mondo (Gianni Boncompagni, Jimmy Fontana, Carlo Pes)
  3. Amore che vieni, amore che vai (Fabrizio De André)
  4. Io che non vivo (Pino Donaggio)
  5. Le strade di notte (Giorgio Gaber)
  6. Canzone per te (Sergio Bardotti, Sergio Endrigo)
  7. Emozioni (Lucio Battisti, Mogol)
  8. Lontano, lontano (Luigi Tenco)
  9. Senza fine (Gino Paoli)
  10. La canzone dell'amore perduto (Fabrizio De André, Georg Philipp Telemann)
  11. Nel blu dipinto di blu (Domenico Modugno, Franco Migliacci)
  12. Vedrai vedrai (Luigi Tenco)
  13. Se telefonando (Ennio Morricone, Maurizio Costanzo, Ghigo De Chiara)
  14. Una miniera (Vittorio de Scalzi, Nico Di Palo e Giorgio D'Adamo)
  15. Il nostro concerto (Giorgio Calabrese, Umberto Bindi), versione sinfonica

FormazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Quelli Degli Altri Tutti Qui - Claudio Baglioni, AllMusic. URL consultato il 29 giugno 2016.
  2. ^ LE CIFRE DI VENDITA - 2006 (PDF), Musica e dischi. URL consultato il 14 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2014).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica