Apri il menu principale

Quinta colonna (miniserie televisiva)

serie televisiva italiano
Quinta colonna
Quinta colonna sceneggiato.jpg
PaeseItalia
Anno1966
Formatominiserie TV
Generedrammatico, thriller
Puntate4
Durata50 min
Lingua originaleitaliano
Dati tecniciB/N
rapporto: 4:3
Crediti
RegiaVittorio Cottafavi
Soggettodall'omonimo romanzo di Graham Greene
SceneggiaturaAldo Nicolaj, Sandro Bolchi
Interpreti e personaggi
FotografiaMassimo Sallusti
MontaggioFranco Attenni
MusichePino De Luca
ScenografiaEmilio Voglino
CostumiMaurizio Monteverde
Prima visione
Dal25 settembre 1966
Al16 ottobre 1966
Rete televisivaProgramma Nazionale

Quinta colonna è uno sceneggiato televisivo del 1966, diretto da Vittorio Cottafavi ed ispirato all'omonimo romanzo di Graham Greene. Dal libro era già stato tratto un pregevole film di Fritz Lang, Il prigioniero del terrore.

CastModifica

Il cast è composto da attori italiani di estrazione cinematografica e teatrale. Raoul Grassilli interpreta il protagonista Arthur Rowe, affiancato da Giulia Lazzarini, Tino Schirinzi, Renato De Carmine, Tino Carraro e Siria Betti.

TramaModifica

La storia narra del signor Rowe, coinvolto nelle trame dello spionaggio nazista degli anni quaranta. Nel tentativo di far luce sulla sua vicenda e sul ruolo che dovrebbe ricoprire, l'uomo finirà al centro di una complicata storia che, partendo da un presagio annunciatogli da una zingara, finirà col vederlo protagonista di una struggente storia d'amore, di una perdita della memoria e di un conseguente ricovero in un ospedale psichiatrico. Solo al termine della storia il protagonista, giungerà ad un parziale chiarimento della sua posizione.

BibliografiaModifica

  • Giovanni Perego, Caccia all'uomo in un covo di spie naziste, Radiocorriere TV, n. 39, 1966, pp. 16-18
  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione