Apri il menu principale

La tribù romana Quirina fu una delle ultime a essere istituite, nel 241 a.C.[1] assieme alla Velina per incorporare nelle strutture romane i Sabini cui era stata concessa la cittadinanza romana. Era stanziata lungo la via Salaria con centro principale Rieti[2] ad essa venne iscritto, in età flavia anche il popolo dei Camuni[3]. Nel 46 a.C. anche la civitas di Carales (odierna Cagliari), venne elevata a municipio e i suoi cittadini iscritti alla tribù Quirina [4]

Nel 74, in seguito alla concessione del diritto latino alle province spagnole da parte dell'imperatore Vespasiano, le élite locali che accedevano alla cittadinanza romana furono ascritte alla tribù Quirina[5]

NoteModifica

  1. ^ Tito Livio, Periochae degli Ab Urbe condita libri, libro XIX. [1]; T.Cornell J.Matthews, Atlante del mondo romano, Novara, De Agostini, 1982., p.41.
  2. ^ Mario Attilio Levi, L'Italia nell'evo antico, Padova, 1987. QUI, p.211.
  3. ^ Guida turistica a Cividate Camuno - La romanizzazione
  4. ^ Piero Meloni, Storia dei Sardi e della Sardegna, p.269
  5. ^ H. Volkmann, "Tribus", Der Kleine Pauly, Munich 1979, vol. 5, cols. 950-952.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  • La romanizzazione di Rieti, su rietionline.net. URL consultato il 28 ottobre 2007 (archiviato dall'url originale il 22 novembre 2007).
  Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma