Apri il menu principale
Rémy Di Grégorio
Tour de l'Ain 2014 - Stage 1 - Rémy Di Grégorio.jpg
Rémy Di Grégorio al Tour de l'Ain 2014
Nazionalità Francia Francia
Altezza 180 cm
Peso 67 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Flag of None.svg svincolato
Carriera
Squadre di club
2004 La Pomme Marseille
2005-2010 Française des Jeux
2011 Astana
2012 Cofidis
2013 Martigues-Vivelo
2014-2015 Marseille 13
2016-2018 Delko Marseille
Statistiche aggiornate al maggio 2019

Rémy Di Grégorio (Marsiglia, 31 luglio 1985) è un ciclista su strada francese, professionista dal 2005 al 2018 e vincitore di una tappa alla Parigi-Nizza 2011.

Indice

CarrieraModifica

Tra gli juniores Di Grégorio vinse il campionato nazionale francese a cronometro nel 2003. Passato professionista nel 2005 con la Française des Jeux, nel 2006 colse la sua prima vittoria nella massima categoria, aggiudicandosi l'ottava tappa del Tour de l'Avenir (gara per Under-23).

Passato al Pro Team Astana nel 2011, il 12 marzo dello stesso anno ottiene la prima vittoria in carriera da élite aggiudicandosi la settima frazione della Parigi-Nizza: nell'occasione va in fuga a poco più di 10 km dal traguardo e riesce a mantenere un vantaggio di circa 20 secondi nei confronti degli inseguitori, vincendo così la tappa in solitaria.[1]

Nella stagione successiva torna in Francia, tra le file della Cofidis, con cui vince la quarta tappa alla Vuelta a Asturias. Il 10 luglio 2012, durante il primo giorno di pausa del Tour de France 2012, viene arrestato dalla Gendarmerie nationale a Bourg-en-Bresse, su mandato del giudice istruttore di Marsiglia, con l'accusa di doping.[2] Viene poi scagionato.

Rientrato alle corse nell'estate 2013 con la formazione dilettantistica Martigues SC-Vivelo, nel 2014 ritorna alla La Pomme Marseille 13, squadra con cui aveva debuttato nel 2004 tra gli Under-23.

A fine settembre 2017 annuncia il ritiro dalle competizioni agonistiche [3], salvo poi ripensarci. Il 2018 inizia bene con la vittoria nella classifica degli scalatori all'Étoile de Bessèges (conclude la corsa 54º, a 2'44" dal vincitore Tony Gallopin) e aggiudicandosi la terza tappa del Tour La Provence.

PalmarèsModifica

  • 2006 (Française des Jeux, una vittoria)
8ª tappa Tour de l'Avenir (Salins-les-Bains > Saint-Genis-Pouilly)
  • 2011 (Astana, una vittoria)
7ª tappa Parigi-Nizza (Brignoles > Biot-Sophia Antipolis)
  • 2012 (Cofidis, una vittoria)
4ª tappa Vuelta a Asturias
  • 2013 (Team Martigues SC-Vivelo, due vittorie)
3ª tappa Tour of Bulgaria
Classifica generale Tour of Bulgaria
  • 2014 (La Pomme Marseille 13, una vittoria)
Classifica generale Tour de Taïwan
  • 2018 (Delko-Marseille Provence-KTM, una vittoria)
3ª tappa Tour La Provence (La Ciotat > Gémenos)

Altri successiModifica

  • 2007 (Française des Jeux)
Classifica scalatori Critérium du Dauphiné Libéré
  • 2016 (Delko-Marseille Provence-KTM)
Classifica scalatori Tour La Provence
Classifica scalatori Critérium International
  • 2018 (Delko-Marseille Provence-KTM)
Classifica scalatori Étoile de Bessèges

PiazzamentiModifica

Grandi GiriModifica

2007: ritirato (4ª tappa)
2008: 59º
2010: 78º
2011: 39º
2012: non partito (10ª tappa)
2008: 80º
2009: 51º
2010: 19º

Competizioni mondialiModifica

Hamilton 2003 - Cronometro Juniores: 15º
Hamilton 2003 - In linea Juniores: 20º
Verona 2004 - In linea Under-23: ritirato

NoteModifica

  1. ^ Di Gregorio e Martin Parigi-Nizza per due, in www.gazzetta.it, 12 marzo 2011. URL consultato il 13 febbraio 2011.
  2. ^ Perquisizione alla Cofidis. Fermato Di Gregorio, in www.gazzetta.it, 10 luglio 2012. URL consultato il 10 luglio 2012.
  3. ^ Di Gregorio announces his retirement, su cyclingnews.com. URL consultato il 28 settembre 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica