Rémy Julienne

stuntman francese

Rémy Julienne (Cepoy, 17 aprile 1930Amilly, 21 gennaio 2021[1]) è stato uno stuntman francese, con una carriera di oltre 1.400 produzioni delle quale più di 400 cinematografiche, televisive e pubblicitarie.

Rémy Julienne

BiografiaModifica

Rémy Julienne nacque da Paul Julienne e Lucienne Pavas, tenutari di un Café-bistrot a Cepoy di Montargis.[2][3] Frequentò le scuole primarie a Cepoy, poi a Gien[2].

Il 30 gennaio 1956 sposò Antoinette Pedrocchi, dalla quale ebbe due figli, Michel e Dominique[2].

SportModifica

Iniziò a guidare le prime moto a 12 anni, su una Peugeot 100 cc[4]. Giovanissimo campione nazionale francese di motocross nel 1957, nella categoria 500 cm3, partecipò alla coppa di Francia nel 1960 e 1962. Venne selezionato per la Nazionale francese. Nel 1982 vinse la 24 Heures motonautiques de Rouen, e nel 1983 la Star Racing Team, oltre che la Speedy Stars Challenge nel 1997[2].

AcrobatismoModifica

 
La Renault 11 "décapitée" per James Bond 007 - Bersaglio mobile con Roger Moore

Nel 1964 Julienne debuttò nel mondo del cinema come cascatore nel film Fantomas 70, ingaggiato da Gil Delamare[4]. Fu l'inizio di una carriera da stuntman in centinaia di film in tutto il mondo: lavorò spesso anche in Italia, curando gli inseguimenti di molti dei polizieschi italiani di successo degli anni settanta.

Negli anni sessanta e settanta girò diversi spot pubblicitari per la Fiat (Cinefiat), esibendosi a bordo di Fiat 124, Fiat 126, Fiat 127, Fiat 128 e Fiat 131. Oltre alla Fiat, Julienne effettuò molte acrobazie con vetture Citroën e Renault.

Si ritirò dall'attività nel 2010, alla soglia degli 80 anni.[5]

 
Rémy Julienne il 28 settembre 2018

L'11 gennaio 2021 Jean-Pierre Door annunciò il ricovero in rianimazione di Rémy Julienne[6] causa il manifestarsi di COVID-19[7]. Morì il 21 gennaio 2021 al Centre Hospitalier de l'Agglomération Montargoise (CHAM) di Amilly all'età di 90 anni[8]. È sepolto presso il cimitero comunale di Cepoy nella tomba di famiglia.

Filmografia parzialeModifica

NoteModifica

  1. ^ (FR) Julienne Remi Lucien Ernest, su deces.matchid.io. URL consultato il 14 ottobre 2021.
  2. ^ a b c d Who's Who in France, édition 2015, p. 1219.
  3. ^ Rémy Julienne, 50 ans de cascades, documentaire de Vincent Perrot, 53 minutes, 2013.
  4. ^ a b Il re degli stuntman Rémy Julienne è morto di Covid a 90 anni, su Quotidiano Motori, 22 gennaio 2021. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  5. ^ Lo stunt-man leggendario che "volava" solo con le Fiat Corrieredellosport.it, 19/03/2017.
  6. ^ Covid-19: le cascadeur Rémy Julienne en réanimation, su lefigaro.fr. URL consultato il 12 gennaio 2021..
  7. ^ Antoine Denéchère, Covid-19 : le cascadeur Rémy Julienne hospitalisé "dans un état sérieux" à Montargis, su le site de la chaîne France Bleu, 11 gennaio 2021. URL consultato il 31 gennaio 2021.
  8. ^ https://www.lefigaro.fr/cinema/remy-julienne-l-as-des-as-de-la-cascade-est-mort-du-covid-19-a-90-ans-20210122

OpereModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN286292810 · ISNI (EN0000 0003 9227 2961 · Europeana agent/base/82050 · LCCN (ENn79030154 · GND (DE1061419320 · BNE (ESXX4970016 (data) · BNF (FRcb140520038 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n79030154