Apri il menu principale

RAI Mux 1 è uno dei multiplex della televisione digitale terrestre presenti nel sistema DVB-T italiano. Appartiene a Rai Way, società controllata da Rai.

Indice

CoperturaModifica

Il RAI Mux 1 è disponibile in tutta Italia. Attualmente in Italia sono presenti 2218 impianti che trasmettono il mux 1.[1]

FrequenzeModifica

Il RAI Mux 1 è l'unico a trasmettere in MFN su canali in banda (VHF III) nella maggior parte delle aree di switch-off. Infatti, nelle zone in cui storicamente non sono presenti antenne TV in banda VHF III, trasmette in modalità MFN su canali in banda UHF IV o V. Il multiplex sfrutta gran parte degli impianti precedentemente impiegati per le trasmissioni analogiche di Rai 1.

Canali UHF assegnati al Rai Mux 1 per RegioneModifica

Regione Frequenza
Piemonte UHF 22
Valle d'Aosta UHF 27
Lombardia UHF 23
Trentino-Alto Adige UHF 22
Emilia-Romagna UHF 24
Veneto VHF 5
Friuli Venezia Giulia UHF 24[2]
Liguria UHF 46
Toscana UHF 27
Umbria UHF 29
Marche UHF 32
Abruzzo UHF 35
Molise UHF 39
Lazio UHF 28[3]
Campania UHF 23
Puglia UHF 32
Basilicata UHF 29
Calabria UHF 35
Sicilia UHF 27
Sardegna UHF 45[4]

ServiziModifica

Sul RAI Mux 1 sono presenti canali televisivi e radiofonici in chiaro.

Canali televisiviModifica

LCN Nome Canale Note
1 Rai 1 FTA
2 Rai 2
3 Rai 3 TGR Regione[5] FTA (TGR regionale)
48 Rai News 24 FTA

Canali localiModifica

Canali televisivi trasmessi da RAI Mux 1 disponibili solo in alcune aree.

LCN Nome Canale Note
101 France 2 FTA
102 RTS Un
103 Rai Südtirol[6]
103 Rai 3 BIS FJK[7]

Canali radiofoniciModifica

LCN Nome Canale Note
N.D. Rai Radio 1 FTA
N.D. Rai Radio 2
N.D. Rai Radio 3
N.D. Rai Radio Trst A[8]

NoteModifica

  1. ^ Gli impianti in Italia - Pagina 165, su www.digital-forum.it. URL consultato il 2 novembre 2018.
  2. ^ Tale frequenza risulta assegnata in questa regione all'asta prevista del Governo per l'assegnazione del dividendo interno. È pertanto molto probabile che in seguito al riassetto delle frequenze, previsto entro la fine del 2012, il mux1 Rai in questa regione subirà uno spostamento di canale
  3. ^ Frequenza utilizzata solo in Provincia di Viterbo. Nel resto della regione viene utilizzato il canale UHF 23 o i canali VHF 6, 9 o 11. È tuttavia previsto il passaggio definitivo del mux1 in tutta la regione sul canale UHF 28.[senza fonte]
  4. ^ Con il riassetto delle frequenze in programma entro la fine del 2012, è prevista l'attivazione del mux1 in Sardegna sul canale UHF 45. Fino a tale evento, il mux1 è attivo solo in VHF III banda. Al momento dello switch-off, in molte località in cui tradizionalmente Raiuno non era ricevibile in III banda, è stato attivato il mux RAI Mux 6 sulla frequenza UHF 47, creato convertendo l'ex-rete analogica di Raitre in Sardegna, e la cui composizione, fino all'autunno 2011, era identica al mux1. Attualmente il mux RAI Mux 6 in Sardegna ha la stessa composizione del RAI Mux 4, per tanto i canali di servizio pubblico ex-analogici sono ricevibili solo in III banda.
  5. ^ dal 6 novembre 2010, il nominativo dell'emittente è cambiato dai Rai 3 a Rai 3 TGR seguito dal nome della regione di riferimento, al fine di facilitare l'identificazione in caso di esistenza di più frequenze attive.
  6. ^ Rete televisiva con programmi in lingua tedesca e ladina disponibile in Trentino-Alto Adige; la rete televisiva ha la stessa programmazione di Rai Tre Trentino - Alto Adige nelle fasce orarie in cui non vengono trasmessi i programmi in lingua tedesca o ladina.
  7. ^ Rete televisiva con programmi in lingua slovena disponibile in Friuli Venezia Giulia; la rete televisiva ha la stessa programmazione di Rai Tre Friuli Venezia Giulia nelle fasce orarie in cui non vengono trasmessi i programmi in lingua slovena.
  8. ^ Rete radiofonica in lingua slovena disponibile in Friuli Venezia Giulia. Trasmette dalle 6,58 (7,58 nei giorni festivi) alle 19,40, nelle ore rimanenti ripete Rai Radio Classica.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica