Apri il menu principale

Real Club Deportivo Mallorca

società calcistica spagnola
(Reindirizzamento da RCD Mallorca)
RCD Mallorca
Calcio Football pictogram.svg
Rcd mallorca.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Rosso scuro e Nero-Flag.svg Rosso, nero
Dati societari
Città Palma di Maiorca
Nazione Spagna Spagna
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Spain.svg FEF
Campionato Segunda Division
Fondazione 1916
Proprietario Liga ACQ Lagacy Partners LLC
Presidente Canada Steve Nash
Allenatore Spagna Vicente Moreno
Stadio Iberostar Estadi
(23.142 posti)
Sito web www.rcdmallorca.es
Palmarès
Coppa del Re Supercoppa spagnola
Trofei nazionali 1 Coppe del Re
1 Supercoppe di Spagna
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

Il Real Club Deportivo Mallorca, noto in Italia come RCD Maiorca o Maiorca, è una società calcistica spagnola con sede nella città di Palma di Maiorca, città delle Isole Baleari, in Spagna. Nella stagione 2018-2019 gioca in Segunda División, la seconda divisione del calcio spagnolo. Disputa le partite casalinghe nell'Iberostar Estadi, capace di contenere 23.142 spettatori.

Nella sua storia ha vinto una Coppa di Spagna ed una Supercoppa nazionale; a livello internazionale il massimo risultato è il raggiungimento della finale nell'ultima edizione della Coppa delle Coppe, poi persa contro la Lazio.

Indice

StoriaModifica

Il Real Club Deportivo Mallorca (RCD Mallorca) fu fondato nel 1916 con il nome di Alfonso XIII FBC in onore al sovrano regnante. Il primo stadio della squadra fu inaugurato con una partita contro il Barcellona che vide la vittoria degli ospiti per ben 8-0. Il 28 giugno dello stesso anno Re Alfonso XIII concesse il titolo di Real Sociedad.

Nel 1917 la Federazione catalana ammise la squadra al campionato di Seconda Divisione in qualità di campione officioso delle Baleari, conquistando il titolo nella finale giocata a Barcellona contro il Palafrugell, sconfitto 3-1.

Nel 1931 il club cambiò il nome in R.C.D. Mallorca.

Il 22 settembre 1945 fu inaugurato il nuovo stadio, inizialmente denominato "Es Fortì" e quindi, nella stessa stagione, cambiato in "Lluis Sitjar" in onore della persona che volle la costruzione dello stadio.

Nel 1960 arrivò per la prima volta alla División de Honor, sotto la guida tecnica di Juan Carlos Lorenzo e la presidenza di Jaime Rosselló.

Nel 1991 disputò per la prima volta la finale della Coppa del Re, venendo sconfitto dall'Atlético Madrid per 1-0. Nel 1997 arrivò la settima promozione in Primera sotto la presidenza di Bartolomé Beltrán.

L'anno successivo arrivò una delle migliori prestazioni della sua storia, con in panchina Héctor Cúper: oltre al quinto posto in campionato che sarebbe valso la qualificazione per la Coppa UEFA, la squadra fu sconfitta dal Barcellona ai rigori nella finale di Coppa del Re, risultato che le consentì di accedere al tabellone principale della Coppa delle Coppe.

Il primo titolo ufficiale arrivò pochi mesi dopo, il 22 agosto 1998, con la vittoria della Supercoppa di Spagna contro il Barcellona, ad aprire la stagione che regalò la miglior prestazione europea nella storia del club: l'esperienza nella Coppa delle Coppe 1998-1999 si concluse infatti in finale, il 19 maggio 1999 al Villa Park di Birmingham, contro la Lazio. L'undici di Cuper arrivò in finale superando gli scozzesi dell'Heart of Midlothian, i belgi del KRC Genk, i croati dell'NK Varteks e, in un'ostica semifinale, gli [inglesi del Chelsea; in finale, però, il Mallorca, sorpresa del torneo, si dovette inchinare per 2-1 alla forte Lazio di Vieri e Nedvěd, match-winner della partita.

Nella stessa stagione arrivò la miglior posizione in campionato della sua storia, il terzo posto dietro Barcellona e Real Madrid, ottenendo la qualificazione per i preliminari di Champions League.

Il 21 agosto fu inaugurato il nuovo stadio "Son Moix", ed il 5 gennaio 2000 la IFFHS nominò il Mallorca l'ottava miglior squadra al mondo dell'anno 1999.

Nuovamente terzo nel 2001 con il record di 71 punti (oltre a quello di gol fatti, 61, di vittorie, 20, e di minor numero di sconfitte, 7) per il club, si classificò nuovamente per la Champions League.

Nel 2003 arrivò la conquista della Coppa del Re contro il Recreativo de Huelva, seguita da tre campionati fra cui in uno ottenne la salvezza (2005). Il Maiorca raggiunse la dodicesima posizione nelle stagioni 2005-2006 e 2006-2007, la settima nel 2008, la nona nel 2009 e la quinta nel 2010, risultato che non permise però alla squadra di partecipare all'edizione 2010-2011 della UEFA Europa League. Questo poiché nel corso di una riunione svoltasi a Nyon, l'Organo di Controllo e Disciplina dell'UEFA decretò che il Maiorca non risultava in possesso dei requisiti necessari per partecipare alla UEFA Europa League: il club spagnolo non soddisfaceva i criteri minimi di ammissione (Articolo 2.07 del Regolamento dell'Europa League) a causa dei debiti economici maturati dal club, che ammontavano a circa 85 milioni di euro.

Il 2 giugno 2013 retrocede in Segunda División nonostante una vittoria all'ultima giornata.

Nel quadriennio successivo disputa tribolate annate in seconda serie, caratterizzate da piazzamenti a ridosso della zona retrocessione. Nel 2016-2017, a causa del ventesimo posto finale in classifica, retrocede in Segunda División B, la terza serie spagnola, dopo 36 anni trascorsi nelle prime due categorie calcistiche spagnole. Nella stagione 2017-2018 ritorna in Segunda Division.

CronistoriaModifica

Cronistoria del Real Club Deportivo Mallorca

  • 1940-41 ·
  • 1941-42 ·
  • 1942-43 ·
  • 1943-44 · 1º in Tercera División.
  Promosso in Segunda División.
  • 1944-45 · 11º in Segunda División.
  • 1945-46 · 8º in Segunda División.
  • 1946-47 · 5º in Segunda División.
  • 1947-48 · 13º in Segunda División.
  Retrocesso in Tercera División.
  • 1948-49 · 1º in Tercera División.
  Promosso in Segunda División.
  • 1949-50 · 11º in Segunda División.

  • 1950-51 · 12º in Segunda División.
  • 1951-52 · 6º in Segunda División.
  • 1952-53 · 8º in Segunda División.
  • 1953-54 · 16º in Segunda División.
  Retrocesso in Tercera División.
  • 1954-55 · 1º in Tercera División.
  • 1955-56 · 2º in Tercera División.
  • 1956-57 · 1º in Tercera División.
  • 1957-58 · 1º in Tercera División.
  • 1958-59 · 1º in Tercera División.
  Promosso in Segunda División.
  • 1959-60 · 1º in Segunda División.
  Promosso in Primera División.

  • 1960-61 · 9º in Primera División.
  • 1961-62 · 11º in Primera División.
  • 1962-63 · 13º in Primera División.
  Retrocesso in Segunda División.
  • 1963-64 · 3º in Segunda División.
  • 1964-65 · 1º in Segunda División.
  Promosso in Primera División.
  • 1965-66 · 15º in Primera División.
  Retrocesso in Segunda División.
  • 1966-67 · 5º in Segunda División.
  • 1967-68 · 4º in Segunda División.
  • 1968-69 · 3º in Primera División.
  Promosso in Primera División.
  • 1969-70 · 15º in Primera División.
  Retrocesso in Segunda División.

  • 1970-71 · 9º in Segunda División.
  • 1971-72 · 12º in Segunda División.
  • 1972-73 · 10º in Segunda División.
  • 1973-74 · 11º in Segunda División.
  • 1974-75 · 17º in Segunda División.
  Retrocesso in Tercera División.
  • 1975-76 · 9º in Tercera División.
  • 1976-77 · 3º in Tercera División.
Ammesso nella nuova Segunda División B.
  • 1977-78 · 18º in Segunda División B.
  Retrocesso in Tercera División.
  • 1978-79 · 13º in Tercera División.
  • 1979-80 · 1º in Tercera División.
  Promosso in Segunda División B.

  • 1980-81 · 1º in Segunda División B.
  Promosso in Segunda División.
  • 1981-82 · 6º in Segunda División.
  • 1982-83 · 3º in Segunda División.
  Promosso in Primera División.
  • 1983-84 · 17º in Primera División.
  Retrocesso in Segunda División.
  • 1984-85 · 7º in Segunda División.
  • 1985-86 · 3º in Segunda División.
  Promosso in Primera División.
  • 1986-87 · 6º in Primera División.
  • 1987-88 · 18º in Primera División.
  Retrocesso in Segunda División.
  • 1988-89 · 4º in Segunda División.
  Promosso in Primera División.
  • 1989-90 · 10º in Primera División.

  • 1990-91 · 15º in Primera División.
Finalista nella Coppa del Re
  • 1991-92 · 20º in Primera División.
  Retrocesso in Segunda División.
  • 1992-93 · 4º in Segunda División.
  • 1993-94 · 5º in Segunda División.
  • 1994-95 · 12º in Segunda División.
  • 1995-96 · 3º in Segunda División.
  • 1996-97 · 3º in Segunda División.
  Promosso in Primera División.
  • 1997-98 · 5º in Primera División.
Finalista nella Coppa del Re
  • 1998-99 · 3º in Primera División.
Vince la   Supercopa de España.
Finalista nella Coppa delle Coppe.
  • 1999-00 · 10º in Primera División.
Eliminato nel terzo turno di qualificazione della Champions League
Eliminato nei quarti nella Coppa UEFA

  • 2000-01 · 3º in Primera División.
Eliminato nel secondo turno nella Coppa Intertoto
  • 2001-02 · 16º in Primera División.
Eliminato nella prima fase a gironi della Champions League
Eliminato nel terzo turno nella Coppa UEFA
  • 2002-03 · 9º in Primera División.
Vince la   Coppa del Re
  • 2003-04 · 11º in Primera División.
Finalista nella Supercopa de España
Eliminato nel quarto turno nella Coppa UEFA
  • 2004-05 · 17º in Primera División.
  • 2005-06 · 13º in Primera División.
  • 2006-07 · 12º in Primera División.
  • 2007-08 · 7º in Primera División.
  • 2008-09 · 9º in Primera División.
  • 2009-10 · 5º in Primera División.

  • 2010-11 · 17º in Primera División.
  • 2011-12 · 8º in Primera División.
  • 2012-13 · 18º in Primera División.
  Retrocesso in Segunda División.
  • 2013-14 · 17º in Segunda División.
  • 2014-15 · 16º in Segunda División.
  • 2015-16 · 17º in Segunda División.
  • 2016-17 · 20º in Segunda División.
  Retrocesso in Segunda División B.
  • 2017-18 · 1º in Segunda División B.
  Promosso in Segunda División.

Colori e simboliModifica

ColoriModifica

  • Prima maglia: maglia rossa, pantaloncini neri, calzettoni neri
  • Seconda maglia: maglia bianca, pantaloncini bianchi, calzettoni bianchi

StruttureModifica

StadioModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Iberostar Estadi.
 
Panoramica dell'Iberostar Estadi.

Il club gioca nell'Iberostar Estadi, che ha una capienza di 23.142 e un campo di dimensioni 107x69 metri. L'attuale nome è frutto di una sponsorizzazione; in passato era noto anche come "Son Moix", e "ONO Estadi". Dal 1999 sostituisce il vecchio Estadio Lluís Sitjar, sorto nel 1945.

Società[1]Modifica

 
Il logo del Maiorca su un aereo della compagnia tedesca LTD

Consiglio di amministrazioneModifica

  • Utz Claassen - Presidente
  • Monti Galmés - Vicepresidente
  • Maheta Molango - Consigliere delegato
  • Robert Sarver - Consigliere delegato
  • Andy Kohlberg - Consigliere delegato
  • Steve Nash - Consigliere delegato
  • Luis del Hoyo - Segretario
  • Ignacio Rodríguez - Vice Segretario

Struttura sportivaModifica

  • carica vacante - Direttore Sportivo

Allenatori e presidentiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del R.C.D. Mallorca

CalciatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del R.C.D. Mallorca

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

2002-2003
1998
1959-1960, 1964-1965 (gruppo II)
2017-2018 (gruppo 3)
1943-1944, 1954-1955, 1956-1957, 1957-1958, 1958-1959, 1979-1980, 1980-1981
2002

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 1998-1999, 2000-2001
Finalista: 1990-1991, 1997-1998
Semifinalista: 2008-2009
Finalista: 2003
Terzo posto: 1963-1964 (gruppo II), 1968-1969, 1982-1983, 1985-1986, 1995-1996, 1996-1997
Finalista: 1986
Finalista: 1998-1999

Statistiche e recordModifica

Partecipazione ai campionati e ai tornei internazionaliModifica

Campionati nazionaliModifica

Dalla stagione 1987-1988 alla 2018-2019 il club ha ottenuto le seguenti partecipazioni ai campionati nazionali:

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Primera División 18 1960-1961 2012-2013 28
Segunda División 35 1939-1940 2018-2019 35
Segunda División B / Tercera División 13 1977-1978 2017-2018 13
Tercera División 2 1978-1979 1979-1980 2

Tornei internazionaliModifica

Alla stagione 2018-2019 il club ha ottenuto le seguenti partecipazioni ai tornei internazionali[2]:

Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione
UEFA Champions League 2 1999-2000 2001-2002
Coppa delle Coppe 1 1998-1999
Coppa UEFA/UEFA Europa League 3 1999-2000 2003-2004
Coppa Intertoto 1 2000

Statistiche individualiModifica

Il giocatore con più presenze nelle competizioni europee è Javier Olaizola a quota 31, mentre il miglior marcatore è Samuel Eto'o con 7 gol[2].

  • Migliore cannoniere: Samuel Eto'o con 54 reti.
  • Migliore cannoniere in una sola stagione': Daniel Güiza con 27 reti (stagione 07-08).
  • Portiere con meno reti subite in una sola stagione: Carlos Roa con 23 reti subite (stagione 98-99).
  • Giocatore con più presenze: Miguel Ángel Nadal con 249 partite.

Statistiche di squadraModifica

A livello internazionale la miglior vittoria è il 4-1 ottenuto contro il Monaco negli ottavi della Coppa UEFA 1999-2000, mentre la peggior sconfitta un 4-0 subito dallo Schalke 04 nella fase a gruppi della UEFA Champions League 2001-2002[2].

  • Migliore vittoria: Mallorca - Recreativo de Huelva 7-1 (stagione 07-08).
  • Migliore posizionamento nella Liga: terzo (stagione 98-99 e stagione 00-01).

OrganicoModifica

Rosa 2018-2019Modifica

Aggiornata al 31 gennaio 2019[3].

N. Ruolo Giocatore
1   P Manuel Reina Rodríguez
2   D Joan Sastre
4   D Franco Russo
5   D Xisco Campos
6   C Marc Pedraza
7   A Ariday Cabrera
8   C Salva Sevilla
9   A Abdón Prats
10   A Álex López
11   A Lago Júnior
13   P Leandro Montagud
14   C Dani Rodríguez
15   D Fran Gámez
N. Ruolo Giocatore
17   D Salva Ruiz
18   A Nikola Stojiljković
19   C Stoichkov
20   C Pablo Valcarce
21   D Antonio Raíllo
22   A Ante Budimir
24   D Martin Valjent
25   P Miquel Parera
27   A Sergio Buenacasa
28   C Iddrisu Baba
30   D Pervis Estupiñán
41   A Leonardo Suárez

NoteModifica

  1. ^ RCD Mallorca - Organigramma
  2. ^ a b c RCD Mallorca, in www.uefa.com. URL consultato il 13 marzo 2019.
  3. ^ www.rcdmallorca.es

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN134296189
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio