Apri il menu principale
Raccordo autostradale 12
Asse attrezzato
Italian traffic signs - raccordo autostradale 12.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniAbruzzo Abruzzo
ProvinceChieti Chieti
Pescara Pescara
Mappa autostrada RA12 Italia.svg
Dati
ClassificazioneAutostrada
InizioSS5 presso Brecciarola di Chieti
FineSS16dirC presso Pescara
Lunghezza14,800[1] km
Data apertura1975 primo lotto
1983 intera tratta
GestoreANAS
Percorso
Località serviteChieti, San Giovanni Teatino, Pescara
Principali intersezioniSS5, A25, SS81, SS656, A14, SR602, SS714, SS16dir/C
Strade europeeItalian traffic signs - strada europea 80.svg
L'asse attrezzato nella zona industriale di Dragonara

Il raccordo autostradale (RA 12), denominato anche asse attrezzato o raccordo Chieti-Pescara, è un raccordo autostradale italiano il cui percorso si sviluppa completamente in territorio abruzzese, ed è stato inserito nell'itinerario della strada europea E80; svolge la funzione di tangenziale est-ovest di Pescara collegandola alle autostrade A14 ed A25. L’asse attrezzato, iniziando il suo percorso poco prima del centro abitato di Chieti, prosegue verso il mare costeggiando il fiume Pescara e collega le barriere autostradali Chieti-Pescara della A25 e Pescara Ovest-Chieti della A14 alla zona di Chieti scalo, all'area industriale della Val Pescara, all'aeroporto d'Abruzzo ed infine al porto di Pescara, che si trova nel centro della città adriatica.

Il raccordo è in una posizione centrale delle vie di comunicazione dell'intera area e serve da collegamento viario tra le città di Pescara e di Chieti e vari borghi dell'entroterra. Inoltre, l’asse attrezzato si raccorda con la Tangenziale di Pescara, che rappresenta una variante alla SS 16 in direzone nord-sud, mentre nel territorio di Chieti con la SS 81 Piceno Aprutina, con la SS 5 Tiburtina Valeria e con la SS 656 Val Pescara-Chieti.

Il raccordo autostradale, costruito fra il 1975 ed il 1983, è lungo 14,8 km ed è di proprietà del Consorzio per lo sviluppo industriale dell'area Chieti Pescara (ma viene gestito da ANAS)[2], non è sottoposto a pedaggio e continua come superstrada, di proprietà comunale, nel tratto urbano di Pescara lungo circa 3,0 km. Tale parte dell'asse attrezzato è classificata come diramazione della strada statale 16 Adriatica (SS 16 dir/c).

Indice

Classificazione tecnicaModifica

Il decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 461[3] non ha incluso il raccordo tra le autostrade italiane ma tra la rete stradale a viabilità ordinaria di interesse nazionale.

Il raccordo è dotato dei segnali stradali di inizio e fine autostrada ed è quindi classificato come tale. Tuttavia per l'ANAS che ne è gestore[4], secondo l'AISCAT[5][6][7] e per il decreto n. 461 precedentemente citato il raccordo non è classificato come autostrada bensì come viabilità statale ordinaria. Coerentemente con l'ANAS, l'AISCAT ed il decreto, all'inizio del raccordo nel segnale stradale di inizio tratta di competenza ANAS è presente la scritta racc. aut. CHIETI-PESCARA su sfondo blu e non verde (applicato invece sul resto della segnaletica). L'ANAS in altri documenti ha inserito il RA 12 nella sezione raccordi autostradali (sezione diversa dalle autostrade di sua competenza) ma nelle annotazioni definisce il raccordo autostradale come autostrada senza pedaggio.[8]

NomenclaturaModifica

Il decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 21 settembre 2001 (Gazzetta Ufficiale n. 226 del 28-09-2001)[9] ha assegnato al raccordo la numerazione RA 12.

La numerazione "RA 12" non appare però nella segnaletica stradale, che invece riporta le definizioni "racc CH-PE" a sfondo verde sui segnali di progressiva chilometrica e "R.A. E80" su sfondo verde od a volte solamente "Asse attrezzato" su sfondo bianco sui segnali di indicazione delle strade comunali che vi accedono.

DescrizioneModifica

 
La parte finale del raccordo autostradale, nel centro storico della città

Il raccordo si presenta come una strada a due carreggiate separate da spartitraffico, ciascuna con due corsie.

L'asse attrezzato inizia dalla parte bassa di Chieti, tra il territorio cittadino e quello della sua frazione Brecciarola di Chieti affiancando inizialmente il percorso della SS 5 Tiburtina Valeria fino ad arrivare nel centro di Pescara terminando nell'area del porto della città. Nella parte finale del tratto urbano, l’asse attrezzato è una lunga sopraelevata che sovrasta la città e fiancheggia il fiume e le banchine del porto canale. La presenza di tale imponente struttura caratterizza fortemente l'aspetto del centro di Pescara e del suo lungofiume ed ha sollevato negli anni diverse polemiche, molte delle quali volte a criticare la deturpazione del paesaggio urbano e fluviale. Nel 2016 è stato abbassato il limite di velocità da 110km/h a 90km/h, arrivando anche a 40km/h nei pressi dei tratti più tortuosi[10].

PercorsoModifica

 

Asse attrezzato

Tipo Indicazione ↓km↓ ↑km↑ Provincia
    Popoli - Manoppello Scalo

  Via Tiburtina Valeria

-0,9 14,1 CH
     Roma - L'Aquila

    Strada dei Parchi

0,0 13,2
  Villareia[11]
Chieti Scalo
0,5 12,7
    Chieti Scalo

  zona industriale

1,3 11.9
    Chieti - Penne
  Piceno Aprutina
3,4 9,8
    zona industriale Salvaiezzi

  Chieti Scalo

5,2 8,0
     Roma - Pescara

  Bologna - Bari

    Adriatica

  Chieti

  Val Pescara-Chieti

7,2 6,0
  Dragonara 8,1 5,1
  Sambuceto
  zona commerciale
9,8 3,4
  Pescara est - ovest

  zona industriale

12,5 0,7 PE
    Foggia - Ancona

  stadio

  aeroporto

Francavilla al Mare - Montesilvano

  Tangenziale di Pescara

13,2 0,0
    Pescara

  centro -   porto

  del Porto di Pescara

13,2 0,0

NoteModifica

Altri progettiModifica