Apri il menu principale

Radar (Britney Spears)

Radar
RadarVideoBritney.png
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaBritney Spears
Tipo albumSingolo
Pubblicazione23 giugno 2009[1]
Durata3:49 (Main version)
Album di provenienzaBlackout, Circus
GenereElettropop
Dance pop
EtichettaJive
ProduttoreBloodshy & Avant, The Clutch
Registrazione8 novembre 2006
FormatiDownload digitale
Certificazioni
Dischi d'oroStati Uniti Stati Uniti[2]
(Vendite: 569.413+)
Britney Spears - cronologia
Singolo precedente
(2009)
Singolo successivo
(2009)

Radar è il solo singolo promozionale tratto dal quinto album di Britney Spears, Blackout e anche il quarto estratto dal sesto album della Spears Circus. La canzone è stata registrata nel 2006 ed è stata prodotta dai Bloodshy & Avant.

Nel 2008 fu poi inserita nell'ultimo album della Spears, Circus. Radar è stato confermato come quarto singolo di Circus il 7 maggio 2009 sul sito di Britney Spears.

Video musicaleModifica

Le riprese del video si sono svolte il 27 maggio e il 28 maggio 2009, presso il Bacara Resort & Spa di Santa Barbara.[3] Il clip è stato girato in soli due giorni avendo uno staff di oltre 100 persone. A dirigere il video è stato il noto regista Dave Meyers,[4] che in passato ha lavorato già con la cantante per i video Lucky , Boys e Outrageous. Il 29 giugno 2009, il video è trapelato su internet ed è stato ufficialmente pubblicato il 2 luglio sul account ufficiale Vimeo e sul sito ufficiale della Spears.[5][6]

Il video mostra la principessa del pop inizialmente come fidanzata di un ricco ragazzo che compra il suo affetto con gioielli. Nel frattempo però entra nel "radar" della cantante un bellissimo ragazzo che lavora nella villa dove è ambientato il video. La ragazza non lo perde di vista e alla fine si vede come l'amore trionfa sul denaro, Britney se ne va con il ragazzo lasciando all'ex fidanzato la collana che lui le aveva regalato.

Dave Meyers, il regista ha commentato a MTV News dicendo che il video è stato ispirato dal video di Madonna, Take a Bow. Egli ha voluto sperimentare con il video per mostrare un nuovo lato della Spears, "Ho pensato, questo non è il primo singolo di Circus cerchiamo di essere un po' sperimentali e mettiamo da parte la danza ha detto Meyers." Penso che questo video è l'occasione per mostrare un nuovo lato di se stessa"."La stampa tende ad attaccare, così ho pensato che sarebbe meglio mostrare il suo lato di classe e concentrarsi su questo punto. Lei è in un punto dove questo sarebbe un passo positivo per la sua carriera".[7]

Pubblicazione e SuccessoModifica

Inizialmente questa canzone doveva essere pubblicata come singolo ufficiale a fine giugno 2008; però dato che la Spears era al lavoro sul nuovo album, la pubblicazione è stata annullata. Successivamente, grazie alle grandi prestazioni nelle classifiche, "Radar" è stato pubblicato come singolo promozionale.

A fine marzo 2009 sono cominciate a circolare alcune voci, che davano Britney pronta a estrarre proprio Radar come quarto singolo per la promozione del suo sesto album di inediti, Circus. Il 7 maggio 2009 è arrivata la conferma ufficiale di ciò che si era vociferato, il quarto singolo estratto da Circus è Radar.

CriticaModifica

La canzone ha ricevuto recensioni eccellenti. Blender magazine afferma che è la seconda più potente traccia dell'album, un brano elettro-dance per il quale "molte pop stars arriverebbero ad uccidere pur di averlo nel loro repertorio".[8]

TracceModifica

Promo CD[9]
  1. "Radar" (Main Version) — 3:49
  2. "Radar" (Instrumental) — 3:48
Promo CD (Poland)[10]
  1. "Radar" (Main Version) — 3:49
6 Tracks Promo CD (Brazil)
  1. "Radar" (Main Version) — 3:49
  2. "Radar" (Bloodshy & Avant Remix) — 5:44
  3. "Radar" (Manhattan Clique Remix) — 5:58
  4. "Radar" (Tonal Radio Edit) — 4:00
  5. "Radar" (Tonal Club Mix) — 4:56
  6. "Radar" (Instrumental) — 3:48

ClassificheModifica

Classifica (2008/2009) Posizione
massima
Australia[11] 46
Canada[12] 65
Francia[13] 44
Irlanda[14] 32
Nuova Zelanda[15] 32
Regno Unito[16] 46
Stati Uniti[12] 88
Svezia[17] 8

Cronologia delle pubblicazioniModifica

Da Blackout
Data Etichetta Formati
Luglio 2008 Jive Records Promo
Da Circus
Paese Data Etichetta Formati
Stati Uniti 23 giugno 2009 Jive Records/Zomba Airplay
Regno Unito 27 luglio 2009[18] Sony Music Digital download
Germania 28 agosto 2009 Sony Music CD

Versioni e Remix ufficialiModifica

  • Album Version — 3:50
  • Radio Edit — 3:43
  • Instrumental — 3:49
  • Manhattan Clique Club Mix — 5:58
  • Manhattan Clique Radio Edit — 3:31
  • Tonal Club Mix — 4:56
  • Tonal Radio Edit — 4:00
  • Tonal Club Instrumental — 4:56
  • Bloodshy & Avant Remix — 5:44

CreditiModifica

  • Voce: Britney Spears
  • Voci supplementari: Candice Nelson
  • Produttori: Bloodshy & Avant
  • Co-Produttori: The Clutch
  • Registrazione: Bloodshy & Avant, The Clutch
  • Assistente: Jim Carauna
  • Missaggio: Niklas Flyckt
  • Bass and Guitar: Henrik Jonback
  • Keyboards, Programming, Additional Bass and Guitar: Bloodshy & Avant
  • Coordinatori di produzione: Bloodshy & Avant Studios (Stockholm, Sweden), Sony Music Studios (New York City), & Palms Resort Peal Theatre Recording Studios (Las Vegas, Nevada)

NoteModifica

  1. ^ :: Going For Adds :: CHR/Top 40[collegamento interrotto]
  2. ^ Radar certificato disco d'oro negli Stati Uniti, su billboard.com.
  3. ^ Browse images: Britney's Radar Video - on Set! | Radar Online Archiviato il 31 agosto 2009 in Internet Archive.
  4. ^ Copia archiviata, su britneyspears.com. URL consultato il 18 luglio 2009 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2009).
  5. ^ Official 'Radar' Music Video Archiviato il 6 luglio 2009 in Internet Archive.
  6. ^ Britney Spears on Vimeo Archiviato il 3 dicembre 2013 in Internet Archive.
  7. ^ Britney Spears Shows 'Classy Side' In 'Radar' Video, Director Says, Mtv.com, 2009. URL consultato il 14 luglio 2009.
  8. ^ blender.com, Were Still Listening to Britneys Album[collegamento interrotto], blender.com, 12 novembre 2007.
  9. ^ https://www.discogs.com/Britney-Spears-Radar/release/1546104
  10. ^ https://www.discogs.com/Britney-Spears-Radar/release/1651200
  11. ^ Australian Recording Industry Association, Australian Singles Chart, su ariacharts.com.au, 20 luglio 2009. URL consultato il 19 luglio 2009.
  12. ^ a b Billboard.com, 'Radar' Current Charting Position, Billboard, agosto 2009.
  13. ^ lescharts.com - Les charts français
  14. ^ Irish Recording Music Association, Irish Singles Chart, aCharts, 7 agosto 2008. URL consultato il 19 luglio 2009.
  15. ^ Recording Industry Association of New Zealand, New Zealand Singles Chart, New Zealand Charts, 1º settembre 2008. URL consultato il 19 luglio 2009.
  16. ^ http://zobbel.de/cluk/090725cluk.txt
  17. ^ Sverigetopplistan, Swedish Singles Chart, Swedish Charts, 31 luglio 2008. URL consultato il 19 luglio 2009.
  18. ^ Music Singles Review - Page 1 - Digital Spy

Collegamenti esterniModifica