Radioactive (Imagine Dragons)

Singolo degli Imagine Dragons del 2012
Radioactive
Radioactive.jpeg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaImagine Dragons
Tipo albumSingolo
Pubblicazione29 ottobre 2012
Durata3:07
Album di provenienzaNight Visions
GenereRock elettronico
Indietronica
EtichettaKIDinaKORNER, Interscope
ProduttoreAlex da Kid
FormatiCD, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi di platinoAustralia Australia (5)[1]
(vendite: 350 000+)
Austria Austria[2]
(vendite: 30 000+)
Danimarca Danimarca (4)[3]
(vendite: 120 000+)
Finlandia Finlandia (4)[4]
(vendite: 160 000+)
Germania Germania (2)[5]
(vendite: 800 000+)
Italia Italia (4)[6]
(vendite: 200 000+)
Messico Messico[7]
(vendite: 60 000+)
Norvegia Norvegia (5)[8]
(vendite: 50 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (5)[9]
(vendite: 75 000+)
Regno Unito Regno Unito (3)[10]
(vendite: 1 800 000+)
Svezia Svezia (6)[11]
(vendite: 240 000+)
Svizzera Svizzera[12]
(vendite: 30 000+)
Dischi di diamanteCanada Canada[13]
(vendite: 800 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[14]
(vendite: 10 000 000+)
Imagine Dragons - cronologia
Singolo precedente
(2012)
Singolo successivo
(2012)

Radioactive è un singolo del gruppo musicale statunitense Imagine Dragons, pubblicato il 29 ottobre 2012 come primo estratto dal primo album in studio Night Visions.

Radioactive ha ricevuto tre nomination ai Grammy Awards 2014 per la registrazione dell'anno, la miglior canzone rock e la miglior performance rock, queste ultime due successivamente vinte.[15]

Il brano è il singolo rock ad aver venduto più copie digitali negli Stati Uniti in assoluto, risultando il primo a superare la soglia dei 7 milioni[16], ed è il singolo a essere rimasto per più settimane nella Billboard Hot 100, con 87 settimane di permanenza nella classifica[17]. Nell'estate 2015 raggiunge la certificazione di disco di diamante negli Stati Uniti per gli oltre 10 milioni di streaming ricevuti e copie vendute.

DescrizioneModifica

Radioactive è stato scritto dagli stessi Imagine Dragons assieme al produttore Alex da Kid ed è stato originariamente nel loro quarto EP Continued Silence EP. Si tratta di uno dei brani di Night Visions a presentare influenze più elettroniche (con elementi di musica pop, rock e dubstep) ed è caratterizzato da potenti vocalizzi da parte del cantante Dan Reynolds.[18] La versione in studio è scritta in chiave di Si minore.[18] Sebbene la band non abbia mai esternato visioni religiose, la critica musicale di NPR Ann Powers ha commentato che la canzone è permeata da «un immaginario religioso o comunque spirituale».[19] Il frontman della band Dan Reynolds ha dichiarato:[20]

«Radioactive per me costituisce qualcosa di intrinsecamente maschile, è un brano che rimanda alla forza, e il testo che la supporta contiene molti tratti personali, ma in generale è una canzone che parla di vivere un'epifania; una sorta di risveglio improvviso e il desiderio di intraprendere qualcosa di nuovo, di vedere la vita in un'ottica differente.»

Utilizzo nei mediaModifica

La canzone è stata usata all'interno del videogioco di basket NBA 2K14 e come sottofondo negli spot commerciali della Ubisoft per la promozione del videogioco Assassin's Creed III permettendo al gruppo di farsi conoscere a livello mondiale.

È stata anche utilizzata nella colonna sonora nel film The Host, in un episodio della prima stagione della serie televisiva Arrow nel 2012, nell'episodio Una strana coppia della serie Hawaii Five-0, nella sesta stagione di True Blood nell'ultimo episodio La nuova vita (Radioactive) e nelle prime puntate della prima stagione di The 100.

Video musicaleModifica

Il videoclip, diretto da Syndrome, è stato pubblicato il 10 dicembre 2012 e ha come protagonisti gli attori Lou Diamond Phillips e Alexandra Daddario. I pupazzi e la regia della parte che li riguarda sono opera di Paul Andrejco, Puppet Heap.[21]

Il video comincia con un ragazza che cammina in un giardino per raggiungere una villa. Intanto il gruppo è rinchiuso all'interno di una cella di una prigione, nella quale suona. Sopra alcuni uomini lanciano dei dollari, e poi abbassando l'inquadratura si capisce perché: un pupazzo sta combattendo contro un altro pupazzo, che poi lo divora. Entra in campo un altro pupazzo, che si tira indietro: cade in una botola dove atterra nella cella dove suona la band. La ragazza intanto si è intrufolata nella casa con un pupazzo, che mette nel campo. Però il pupazzo possiede dei poteri speciali con cui sconfigge il pupazzo campione, e minaccia il capo entrato nel campo. Lui impaurito cade nella botola, dove poi la ragazza con una chiave al collo entra e libera il gruppo aprendo la cella.

AccoglienzaModifica

Radioactive ha ricevuto critiche molto positive. Anne Erickson di Audio Ink Radio la definì «accattivante [ed] emozionante», dichiarando che la «drammaticità» e l'«euforia» della canzone rendono Radioactive un pezzo appetibile tanto per i fan del pop che per quelli dell'hard rock.[22] AbsolutePunk recensì la versione acustica del brano, scrivendo che «ti avvinghia», e definendo il ritornello «ipnotico».[23] Dara Hickey di Unreality Shout la definì «il momento più oscuro» dell'intero disco, e apprezzò come riuscisse a forgiare un sound che «non decolla mai ma ti spinge ad alzare le mani al cielo».[24] IGN definì la canzone "bizzarramente intensa e mordente", scrivendo che Radioactive è "forse il miglior biglietto da visita possibile per gli Imagine Dragons".[25]

Crave Online ha definito il brano un «primo battito vitale», scrivendo che si tratta di una canzone che «sensualizza il corteggiamento silenzioso con una strofa "ci siamo, l'apocalisse" e un ritornello trionfale, con non poche sfumature di hip hop a livello di produzione», e «pronta per le radio».[26] Our Vinyl ha scritto «La forza straordinaria della canzone risiede nelle sue possenti parti alla batteria, un approccio elettronico più marcato che nel resto dell'album e parti vocali potenti e graffianti del front-man Dan Reynolds che sono poi distribuite per tutto l'album».[27] La rivista Billboard la definì la «hit rock dell'estate» 2013,[28] mentre Rolling Stone la definì «il più grande successo rock dell'anno».[29]

TracceModifica

Download digitale
  1. Radioactive – 3:07
CD promozionale (Regno Unito)
  1. Radioactive – 3:07
  2. Radioactive (Instrumental) – 3:07
CD singolo (Europa)
  1. Radioactive – 3:07
  2. It's Time (Bastille Remix) – 3:30

Successo commercialeModifica

Radioactive fece il suo debutto alla posizione numero 96 della statunitense Billboard Hot 100 in concomitanza con la pubblicazione di Night Visions nel settembre 2012, rimanendo per molto tempo in fondo alla classifica. Nell'aprile 2013 la canzone arrivò alla numero 7 negli Stati Uniti,[30] superando il singolo "It's Time". A giugno il singolo arrivò alla numero 4, infrangendo il record di brano con la più lenta ascesa di sempre alla top 5 statunitense, battendo i Florida Georgia Line con "Cruise".[31] Due settimane più tardi, la canzone raggiunge il suo apice, alla numero 3.[32] Per ben 23 settimane inoltre è rimasta in vetta alla Billboard Hot Rock Songs chart, infrangendo ogni record.[33] Con 24 settimane detiene anche il record di brano con la più lunga permanenza in vetta alla Billboard Rock Airplay chart.[18][34]

Si tratta del singolo rock più venduto digitalmente negli Stati Uniti d'America. Sono ben 87 le settimane passate all'interno della Billboard Hot 100, infrangendo il record precedentemente detenuto da Jason Mraz con I'm Yours.[35] Nel 2013 è stato il terzo singolo più venduto in America con 5.496.000 copie all'attivo in un solo anno.[36] Il singolo tocca la soglia dei 7 milioni di copie digitali negli States nel maggio 2014, diventando il nono singolo più scaricato di sempre nel Paese.[37]

La canzone ha raggiunto la numero 1 in Svezia e varie top 20 in tutto il mondo, tra cui Australia, Canada, Nuova Zelanda e alcuni Paesi europei. Nel Regno Unito il singolo ha raggiunto la posizione numero 12, diventando il piazzamento più alto in classifica fino a quel momento per gli Imagine Dragons nella chart britannica.

ClassificheModifica

Classifiche di fine annoModifica

Classifica (2013) Posizione
Canada[44] 9
Stati Uniti[44] 3
Stati Uniti (alternative)[44] 1
Stati Uniti (adult pop)[44] 10
Stati Uniti (digital)[44] 3
Stati Uniti (radio)[44] 12
Stati Uniti (pop)[44] 7
Stati Uniti (rock & alternative)[44] 1
Stati Uniti (rock airplay)[44] 1
Stati Uniti (rock digital)[44] 1
Classifica (2014) Posizione
Canada[44] 77
Italia[45] 60
Stati Uniti[44] 57
Stati Uniti (digital)[44] 50
Stati Uniti (rock & alternative)[44] 9
Stati Uniti (rock digital)[44] 7
Classifica (2017) Posizione
Stati Uniti (rock digital)[46] 27

NoteModifica

  1. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2015 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato l'8 giugno 2016.
  2. ^ (DE) Imagine Dragons - Radioactive – Gold & Platin, IFPI Austria. URL consultato il 6 dicembre 2017.
  3. ^ (DA) Certificeringer, IFPI Danmark. URL consultato il 10 agosto 2020.
  4. ^ (FI) GRAMMY-PALKITULTA, MILJARDEJA STREAMANNEELTA IMAGINE DRAGONSILTA NELJÄS ALBUMI TÄNÄÄN, Universal Music Finland, 9 novembre 2018. URL consultato il 7 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2020).
  5. ^ (DE) Imagine Dragons - Radioactive – Gold-/Platin- und Diamond-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 10 agosto 2020.
  6. ^ Radioactive (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 23 settembre 2019.
  7. ^ (ES) Certificaciones, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 10 agosto 2020. Digitare "Radioactive" in "Título".
  8. ^ (NO) Troféoversikt - 2013, IFPI Norge. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  9. ^ (EN) NZ Top 40 Singles Chart, The Official NZ Music Charts. URL consultato il 10 agosto 2020.
  10. ^ (EN) Radioactive, British Phonographic Industry. URL consultato il 9 marzo 2020.
  11. ^ (SV) Uploads, IFPI Sverige. URL consultato il 22 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 3 maggio 2013).
  12. ^ (EN) Edelmetall, Schweizer Hitparade. URL consultato il 10 agosto 2020.
  13. ^ (EN) Radioactive – Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 26 febbraio 2015.
  14. ^ (EN) Imagine Dragons - Radioactive – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 3 marzo 2016.
  15. ^ (EN) 56th Annual GRAMMY Awards Winners & Nominees, Grammy Awards. URL consultato il 1º dicembre 2014.
  16. ^ (EN) Chart Watch: John Legend Wins a Squeaker, Music.yahoo.com, 7 maggio 2014. URL consultato il 21 giugno 2014.
  17. ^ (EN) Imagine Dragons' 'Radioactive' Breaks Record For Longest Hot 100 Run, Billboard, 19 febbraio 2014. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  18. ^ a b c 'Radioactive' Explosion: How Imagine Dragons' Hit Has Conquered Multiple Radio Formats | Billboard
  19. ^ NPR Staff, Hearing Devotion In Pop's Details, su National Public Radio, 21 febbraio 2014. URL consultato il 22 febbraio 2014.
  20. ^ Imagine Dragons' 'Radioactive' Video: Empowerment, Lou Diamond Phillips-Style, MTV. URL consultato l'11 agosto 2013.
  21. ^ PLATINUM-SELLING BAND IMAGINE DRAGONS ANNOUNCE FIRST-EVER HEADLINING TOUR FOR SPRING 2013
  22. ^ Imagine Dragons, 'Radioactive' – Song Review, Audio Ink Radio, 5 febbraio 2013. URL consultato il 14 marzo 2013.
  23. ^ Explode, Imagine Dragons - Continued Silence - Album Review, AbsolutePunk.net, 25 luglio 2012. URL consultato il 15 marzo 2013.
  24. ^ Album Review: Imagine Dragons - 'Night Visions', Unreality Shout, 3 settembre 2012. URL consultato il 14 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 7 settembre 2012).
  25. ^ PushxShove, Imagine Dragons: Night Visions Review, su Blog by PushxShove, IGN, 5 febbraio 2013. URL consultato il 14 marzo 2013.
  26. ^ Johnny Firecloud, Review: Imagine Dragons - Night Visions, CraveOnline, 10 settembre 2012. URL consultato il 14 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2013).
  27. ^ Jack Ryan, Imagine Dragon's 'Night Visions' - Album Review, Our Vinyl. URL consultato il 14 marzo 2013.
  28. ^ Imagine Dragons: The Billboard Cover Story, Billboard, 12 luglio 2013. URL consultato il 20 dicembre 2013.
  29. ^ Andy Greene, Imagine Dragons Go 'Radioactive' on the Charts | Music News, Rolling Stone, 8 maggio 2013. URL consultato il 20 dicembre 2013.
  30. ^ Macklemore & Ryan Lewis Top Hot 100; Imagine Dragons, Ariana Grande Hit Top 10, Billboard.com. URL consultato l'11 agosto 2013.
  31. ^ Robin Thicke's 'Blurred Lines' Remains Atop Hot 100 Chart, Billboard.com. URL consultato l'11 agosto 2013.
  32. ^ Robin Thicke Still Atop Hot 100; Miley Cyrus, Bruno Mars Reach Top 10, Billboard.com. URL consultato l'11 agosto 2013.
  33. ^ Robin Thicke Leads Hot 100, Katy Perry Holds At No. 2, Billboard, 28 agosto 2013. URL consultato il 20 dicembre 2013.
  34. ^ Robin Thicke Leads Hot 100 For 10th Week, Katy Perry's 'Roar' Debuts, Billboard.com. URL consultato il 15 agosto 2013.
  35. ^ Imagine Dragons' Radioactive Breaks Record for Longest Hot 100 Run, Billboard, 19 febbraio 2014. URL consultato il 19 febbraio 2014.
  36. ^ Paul Grein, The Top 10 Albums and Songs of 2013, su Chart Watch, Yahoo! Music, 2 gennaio 2014. URL consultato il 3 gennaio 2014.
  37. ^ Paul Grein, Chart Watch: John Legend Wins A Squeaker, su Yahoo! Music, Yahoo!, 7 maggio 2014.
  38. ^ a b c d e f g h i j k l m (NL) Imagine Dragons - Radioactive, Ultratop. URL consultato il 23 settembre 2015.
  39. ^ (EN) Imagine Dragons - Chart history (Billboard Canadian Hot 100), su Billboard. URL consultato il 23 settembre 2015.
  40. ^ (EN) TOP 100 SINGLES, WEEK ENDING 16 May 2013, GFK Chart-Track. URL consultato il 26 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2014).
  41. ^ Classifica settimanale WK 6 (dal 03.02.2014 al 09.02.2014), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 27 aprile 2018.
  42. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100: 14 April 2013 - 20 April 2013, Official Charts Company. URL consultato il 26 agosto 2015.
  43. ^ (EN) Imagine Dragons - Chart history (Hot 100), su Billboard. URL consultato il 23 settembre 2015.
  44. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (EN) Imagine Dragons - Chart history, Billboard. URL consultato il 26 aprile 2014.
  45. ^ Classifiche annuali "Top of the Music" FIMI-GfK: un anno di musica italiana, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 19 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2015).
  46. ^ (EN) Rock Digital Songs - Year-End 2017, Billboard. URL consultato il 19 gennaio 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock