Volejbol'nyj Klub Radiotechnik

(Reindirizzamento da Radiotechnik Riga)
Radiotechnik Riga
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Segni distintivi
Colori sociali 600px Azzurro con striscia Bianca.svg Bianco · blu
Dati societari
Città Riga
Nazione Lettonia Lettonia
Confederazione CEV
Federazione LVF
Fondazione 1947
Palmarès
Coppa CEV trophy.svgCoppa CEV trophy.svgCoppa CEV trophy.svg
Titoli nazionali 1 campionato sovietico
1 campionato lettone
Trofei internazionali 3 Coppe delle Coppe/Coppe CEV
Si invita a seguire le direttive del Progetto Pallavolo

Il Volejbol'nyj Klub Radiotechnik è un club pallavolistico sovietico e, dopo il 1991, lettone di Riga. Durante gli anni settanta salì alla ribalta europea grazie alla vittoria di 3 coppe continentali, con il nome di Elektrotechnika Riga.

StoriaModifica

Il debutto della formazione nel campionato sovietico risale al 1947, ma il primo risultato di rilievo è il secondo posto del 1960. Da quel momento in poi la squadra fu una delle più forti del panorama pallavolistico dell'Unione Sovietica.

Dal 1973 al 1983 non scese mai sotto il 5º posto, e durante quel decennio seppe affermarsi in Europa grazie alla vittoria di 3 Coppe delle Coppe, due delle quali consecutive. Nel 1984 ottenne il massimo traguardo della sua storia: vinse il campionato, riuscendo nell'impresa di interrompere la striscia di 14 vittorie consecutive del CSKA Mosca.

Con il titolo di Campione dell'Unione Sovietica partecipò nel 1985 alla Coppa dei Campioni, dove venne eliminata ai quarti di finale dai futuri campioni della Pallavolo Parma. Dopo essersi piazzata terza nelle edizioni del 1990 e del 1991 del campionato sovietico, nel 1992 dominò il neonato campionato lettone, creatosi a causa del crollo dell'Unione Sovietica.

L'ultimo risulstato di rilievo è la conquista della finale della Coppa CEV del 1991 (allora il terzo trofeo continentale). Anche questa volta a sconfiggerla fu una squadra italiana, la Sisley Treviso

Sulla squadra di Riga aleggiano diverse leggende. Una di queste racconta che, nonostante la natura cosmopolita della squadra, i componenti parlassero esclusivamente lettone, affinché gli avversari non comprendessero le loro parole.

PalmarèsModifica

VittorieModifica

PiazzamentiModifica

Voci correlateModifica