Rafael Matos

tennista brasiliano
Rafael Matos
Rafael Matos (BRA) (9675826210).jpg
Matos al torneo juniores degli US Open 2013
Nazionalità Brasile Brasile
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 0-0 ( – )
Titoli vinti 0
Miglior ranking 440º (21 maggio 2018)
Ranking attuale 617º (20 settembre 2021)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 11-7 (61.11%)
Titoli vinti 1
Miglior ranking 73º (13 settembre 2021)
Ranking attuale 79º (20 settembre 2021)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon 2T (2021)
Stati Uniti US Open -
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 20 settembre 2021

Rafael Matos (Porto Alegre, 6 gennaio 1996) è un tennista brasiliano. Ha ottenuto i migliori risultati in doppio, specialità in cui ha vinto un torneo del circuito maggiore e ha raggiunto il 73º posto del ranking ATP nel settembre 2021. Gioca in prevalenza nei circuiti minori, ha conquistato diversi titoli in doppio sia nell'ATP Challenger Tour che nel circuito ITF, nel quale ha vinto inoltre qualche titolo in singolare. Ha fatto il suo esordio nella squadra brasiliana di Coppa Davis nel settembre 2021. Tra gli juniores ha perso la finale in doppio agli US Open 2014.

CarrieraModifica

JunioresModifica

Fa il suo esordio nell'ITF Junior Circuit nell'ottobre 2011, e nei tre anni che lo vedono impegnato in questa categoria si mette in luce soprattutto in doppio conquistando cinque titoli in tornei minori. Raggiunge i quarti di finale della specialità al Roland Garros 2012 e a Wimbledon 2014, e al suo ultimo impegno tra gli juniores ottiene il suo risultato più significativo arrivando in finale agli US Open 2014, dove in coppia con João Menezes viene sconfitto in due set da Omar Jasika / Naoki Nakagawa. In singolare vince un solo titolo minore tra gli juniores, e il suo miglior risultato nei tornei di Grade A sono i quarti di finale al Trofeo Bonfiglio del 2014. Nel settembre 2012 rappresenta il Brasile nella Coppa Davis Junior, vince due dei tre incontri in doppio, perde tutti e tre i singolari e i brasiliani terminano il round robin all'ultimo posto. Nel ranking combinato mondiale raggiunge la 37ª posizione nel gennaio 2014.[1][2]

2011-2018, primi titoli ITFModifica

Risale all'ottobre 2011 anche il debutto tra i professionisti, quando viene sconfitto al primo turno in singolare e in doppio al torneo ITF Brazil F36. Vince il primo incontro in doppio nell'ottobre 2012 al Brazil F32. Nel settembre 2013 partecipa per la prima volta a un torneo Challenger a Porto Alegre, in doppio raggiunge il secondo turno e in singolare non supera le qualificazioni. Il mese successivo alza il primo trofeo tra i professionisti vincendo il torneo di doppio al Brazil F12. Nell'agosto 2014 vince il suo secondo titolo ITF in doppio, il mese dopo entra per la prima volta nel tabellone principale di un torneo Challenger in singolare e viene eliminato al primo turno. In novembre disputa e perde la sua prima finale in singolare al torneo ITF Brazil F15. Continua a raccogliere successi in doppio e dopo aver vinto 13 tornei conquista il primo titolo ITF in singolare nel maggio 2017 allo Spain F14. Nel prosieguo della stagione vince altri due tornei ITF in doppio e uno in singolare. Nel 2018 i titoli vinti in doppio sono cinque e uno in singolare.

2019, primo titolo Challenger e 203º del rankingModifica

Nel febbraio 2019 disputa il suo primo incontro in un torneo ATP a San Paolo del Brasile e viene subito eliminato al primo turno. Vince il titolo nel successivo torneo ITF M15 di Portimao in coppia con il connazionale Orlando Luz, e nel corso del 2019 vince altri nove tornei ITF, dei quali sei con Luz. In maggio vince il suo unico titolo stagionale in singolare all'ITF M15 Tabarka. In ottobre conquista il suo primo titolo Challenger in carriera nel torneo di doppio di Campinas, ancora in coppia con Luz, con la vittoria in finale su Miguel Ángel Reyes-Varela / Fernando Romboli al terzo set. Inizia giocare con continuità nel circuito Challenger e dopo la finale persa in novembre a Montevideo sale alla 203ª posizione del ranking ATP.

2020, due titoli Challenger e 130º del rankingModifica

Il 1º febbraio 2020 vince a Punta del Este il suo secondo Challenger assieme a Orlando Luz, battendo in finale Juan Manuel Cerúndolo / Thiago Agustín Tirante, risultato con cui fa il suo ingresso nella top 200, alla 174ª posizione. Sempre in febbraio gioca il suo ultimo torneo ITF e vince il primo incontro nel circuito maggiore battendo con Luz al primo turno dell'ATP 500 di Rio de Janeiro i numeri 1 e 2 del mondo Robert Farah / Juan Sebastian Cabal, prima di essere eliminati al secondo turno. In marzo, la coppia brasiliana viene sconfitta per 11-9 al terzo set nella finale del Challenger di Monterrey da Karol Drzewiecki / Gonçalo Oliveira. Dopo questo torneo ha inizio la lunga pausa del tennis mondiale per la pandemia di COVID-19. Matos torna a giocare in settembre e quel mese vince con João Menezes il doppio al Challenger di Iași. Nel finale di stagione non va oltre le semifinali disputate nei Challenger di Spalato e Guayaquil. Chiude il 2020 al 139º posto del ranking, dopo essere stato 130º in settembre.

2021, primo titolo ATP, esordio in Coppa Davis e top 100Modifica

Dopo la semifinale in febbraio al Challenger di Adalia, vince con Orlando Luz il Challenger Concepción. Il 27 febbraio si aggiudica il primo titolo ATP a Córdoba – questa volta in coppia con Felipe Meligeni Alves – superando in finale Romain Arneodo / Benoît Paire con il punteggio di 6-4, 6-1. Nel periodo successivo arriva in finale in tre tornei Challenger, vince in aprile quella di Tallahassee e perde quelle di Santiago e Biella. Il 3 maggio entra per la prima volta nella top 100, al 99º posto. Continua a progredire nel ranking raggiungendo a Belgrado la sua seconda finale ATP, e viene sconfitto in due set in coppia con André Göransson da Jonathan Erlich / Andrei Vasilevski. In giugno fa il suo esordio in una prova del Grande Slam a Wimbledon, assieme a Thiago Monteiro supera il primo turno dopo un equilibrato incontro con Alexander Bublik / Aleksandr Nedovyesov e vengono eliminati al secondo dalle teste di serie nº 3 Cabal / Farah. Disputa quindi tre tornei ATP e supera il primo turno solo in quello di Kitzbühel. Torna a giocare nei Challenger e raggiunge la finale in quattro tornei consecutivi, vince il titolo a Cordenons e a Como e viene sconfitto nelle finali di San Marino e Tulln an der Donau. Il 13 settembre sale alla 73ª posizione del ranking. Quella settimana fa il suo esordio nella squadra brasiliana di Coppa Davis in occasione della sfida vinta 4-0 contro il Libano, e si impone in tre set in doppio assieme a Marcelo Demoliner.

StatisticheModifica

Aggiornate al 20 settembre 2021.

DoppioModifica

Vittorie (1)Modifica

Legenda doppio
Grande Slam (0)
ATP Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP Tour 500 (0)
ATP Tour 250 (1)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 27 febbraio 2021   Córdoba Open, Córdoba Terra battuta   Felipe Meligeni Alves   Romain Arneodo
  Benoît Paire
6–4, 6–1

Finali perse (1)Modifica

Legenda doppio
Grande Slam (0)
ATP Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP Tour 500 (0)
ATP Tour 250 (1)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 28 maggio 2021   Belgrade Open, Belgrado Terra battuta   André Göransson   Jonathan Erlich
  Andrei Vasilevski
4–6, 1–6

Tornei minoriModifica

SingolareModifica

Vittorie (4)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (0)
Futures (4)
Finali perse (5)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (0)
Futures (5)

DoppioModifica

Vittorie (37)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (7)
Futures (30)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 5 ottobre 2019   Campeonato Internacional de Tênis de Campinas, Campinas Terra battuta   Orlando Luz   Miguel Ángel Reyes-Varela
  Fernando Romboli
62–7, 6–4, [10–8]
2. 1º febbraio 2020   Punta Open, Punta del Este Terra battuta   Orlando Luz   Juan Manuel Cerúndolo
  Thiago Agustín Tirante
6–4, 6–2
3. 19 settembre 2020   Iași Open, Iași Terra battuta   João Menezes   Treat Huey
  Nathaniel Lammons
6–2, 6–2
4. 20 febbraio 2021   Challenger Concepción, Concepcion Terra battuta   Orlando Luz   Sergio Galdós
  Diego Hidalgo
7–5, 6–4
5. 24 aprile 2021   Tallahassee Tennis Challenger, Tallahassee Terra battuta   Orlando Luz   Sekou Bangoura
  Donald Young
7–62, 6–2
6. 7 agosto 2021   Internazionali di Tennis del Friuli Venezia Giulia, Cordenons Terra battuta   Orlando Luz   Sergio Galdós
  Renzo Olivo
6–4, 7–65
7. 4 settembre 2021   Città di Como Challenger, Como Terra battuta   Felipe Meligeni Alves   Luis David Martínez
  Andrea Vavassori
62–7, 6–4, [10–6]
Finali perse (18)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (6)
Futures (12)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 9 novembre 2019   Uruguay Open, Montevideo Terra battuta   Orlando Luz   Facundo Bagnis
  Andrés Molteni
4–6, 7–5, [10–12]
2. 7 marzo 2020   Monterrey Challenger, Monterrey Cemento   Orlando Luz   Karol Drzewiecki
  Gonçalo Oliveira
7–65, 4–6, [9–11]
3. 20 marzo 2021   Santiago Challenger, Santiago del Cile Terra battuta   Felipe Meligeni Alves   Luis David Martinez
  Gonçalo Oliveira
5–7, 1–6
4. 8 maggio 2021   Biella Challenger, Biella Terra battuta   Felipe Meligeni Alves   André Göransson
  Nathaniel Lammons
63-7, 3-6
5. 14 agosto 2021   San Marino Open, San Marino Terra battuta   João Menezes   Zdeněk Kolář
  Luis David Martínez
6-1, 3-6, [3-10]
6. 11 settembre 2021   NÖ Open, Tulln an der Donau Terra battuta   Felipe Meligeni Alves   Dustin Brown
  Andrea Vavassori
65–7, 1–6

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica