Rafael Schächter

compositore ceco

Rafael Schächter (Brăila, 25 maggio 1905Auschwitz, 1945) è stato un compositore, pianista e direttore d'orchestra cecoslovacco.

BiografiaModifica

Rafael Schächter nasce a Brăila, nel 25 maggio 1905 e muore durante la famosa marcia della morte vicino ad Auschwitz, nel 1945. Viene ricordato per essere riuscito a dare nuove speranze alle persone attraverso la musica nel campo sterminio di Terezìn. Fin da quando arrivò in quella strana città della sua nazione (lui era per metà Cecoslovacco) conquistata poco tempo prima dai tedeschi ebbe un'idea, non un'idea qualunque ma un'idea strana, avvincente e curiosa. Decise di far allestire un palco e di dirigere un'orchestra da lui creata nel campo di concentramento, con un solo pianoforte e un solo spartito; riuscì a suonare in pubblico addirittura il requiem di Giuseppe Verdi che prendeva spunto da una antica preghiera (cattolica) risalente al 1300.

il Dies Irae dice questo:

Dies iræ

Il giorno dell'ira

Dies illa

Quel giorno che

Solvet, Solvet sæclum in favilla

Dissolverà il mondo terreno in cenere

Teste, Teste David cum Sibylla

come annunciato da Davide e dalla Sibilla

Dies iræ

Il giorno dell'ira

Dies illa

Quel giorno che

Solvet sæclum

Dissolverà il mondo

Solvet in favilla

Dissolverà in cenere

Dies iræ

Il giorno dell'ira

Dies iræ

Il giorno dell'ira

Solvet in favilla

Dissolverà in cenere

Teste David cum Sibylla

Come annunciato da Davide e dalla Sibilla

Dies iræ

Il giorno dell'ira

Dies illa

Quel giorno che

Solvet sæclum in favilla

Dissolverà il mondo terreno in cenere

Solvet sæclum in favilla

Dissolverà il mondo terreno in cenere

Teste David cum Sibylla

Come annunciato da Davide e dalla Sibilla

Dies iræ

Il giorno dell'ira

Dies iræ

Il giorno dell'ira

Quantus tremor est futurus

Quanto terrore verrà

Quando Judex est venturus

Quando il giudice giungerà

Cuncta stricte discussurus

A giudicare severamente ogni cosa

Ovviamente le comuni guardie Tedesche non conoscevano il latino quindi non conobbero il significato delle parole, inizialmente non proibirono che si suonasse nel campo poi lo incentivò.

Terezìn inizialmente non è stato un campo di concentramento ma solo un posto in cui le persone dovevano essere deportati a Birkenau, Bergen-Belsen o Aushwitz ma lui fu deportato ad Aushwitz solo dopo che Terezìn fosse diventata un campo di concentramento anch'esso perché essendo un Terezin un posto in cui vennero rinchiusi gli ebrei famosi dell'epoca era molto meno massacrante del lavoro svolto come a Birkenau ad esempio.

Un giorno gli dissero che sarebbe arrivato il lagerkommandant in persona poco dopo e non ebbe il tempo sia per provare il brano sia per cambiarlo, quindi poco dopo il concerto lo hanno spedito insieme ai cantori nel primo vagone per Aushwitz.

Hanno scritto un libro in cui è presente con il ruolo di protagonista chiamato Il Requiem di Terezìn.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN148092267 · ISNI (EN0000 0000 9971 9576 · Europeana agent/base/53344 · LCCN (ENno2003073224 · GND (DE1082331511 · WorldCat Identities (ENlccn-no2003073224