Apri il menu principale

Raffaello Ojetti

architetto italiano

BiografiaModifica

Nacque da Maria Boncompagni Ludovisi e Benedetto Ojetti. Finì gli studi umanistici presso il collegio benedettino di Subiaco ed entrò nello studio romano di Luigi Poletti.

Entra in seguito a far parte dell'Associazione Artistica Internazionale (organizzazione concorrente della Società degli Amatori e Cultori), fondata dell'amico il principe Baldassarre Odescalchi, ricoprendone nel tempo varî incarichi.

Nel 1871 divenne direttore della rivista Roma artistica, ricoprendo l'incarico per un anno intero durante il quale scrisse e firmò articoli d'architettura, arti applicate e decorative e dedicandosi a biografie di pittori e scultori suoi contemporanei.

Partecipò alla costituzione dell'ormai scomparso Museo Artistico Industriale.

Lavorò principalmente nella sua città natale.

Suo figlio Ugo divenne un'importante cultore e critico d'arte.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN36668058 · ISNI (EN0000 0000 6705 7889 · LCCN (ENno2006039733 · GND (DE130012858 · WorldCat Identities (ENno2006-039733