Apri il menu principale
RaiSat Smash Girls
RaiSat Smash Girls.jpg
Paese Italia Italia
Lingua italiano
Tipo tematico
Target ragazze teenager
Nomi precedenti RaiSat Smash (2006-2008)
Data di lancio 1º novembre 2006
Data chiusura 31 luglio 2009
Canale sostituito RaiSat Ragazzi
Editore RaiSat S.p.A.
Sito www.smash.raisat.it (Internet Archive)

RaiSat Smash Girls è stato un canale televisivo satellitare tematico italiano edito da RaiSat e disponibile a pagamento con il bouquet Sky al canale 610.

Era il canale RaiSat con un'offerta di qualità indirizzata su generi in linea (dopo il cambio di nome) con le esigenze, i gusti e le mode delle ragazze adolescenti.

Indice

StoriaModifica

RaiSat SmashModifica

 
Screenshot dello spot di lancio di rete.

RaiSat Smash è nato il 1º novembre 2006, in seguito alla divisione in due della rete RaiSat Ragazzi. L'altro canale nato da questa scissione è RaiSat YoYo, dedicato ai bambini in età prescolare. RaiSat Smash era trasmesso in esclusiva dalla piattaforma satellitare Sky, nella sezione Bambini e Ragazzi. Il canale era pensato per essere sempre più vicino ai gusti e alle aspirazioni dei ragazzi e adolescenti, ai quali l'emittente si rivolgeva, trasmettendo programmi stranieri mai visti prima in Italia.

RaiSat Smash GirlsModifica

Dal 1º gennaio 2009 il canale ha subito un restyling, diventando interamente dedicato alle ragazze teenager. Con il cambio in Smash Girls il canale fece il salto di qualità, trasmettendo più telefilm, produzioni straniere come Britannia High e programmi autoprodotti come Up'n'pop.

La chiusuraModifica

RaiSat Smash Girls è stato l'unico canale del gruppo RaiSat (oltre a RaiSat Gambero Rosso Channel, attualmente su Sky come Gambero Rosso Channel) a non passare sul digitale terrestre italiano e su Tivùsat una volta non rinnovato il contratto con Sky Italia. Il canale è stato quindi spento il 31 luglio 2009, mentre alcuni contenuti (come ARIA e Romeo × Juliet) hanno preso posto nel palinsesto degli altri canali per ragazzi della Rai, come Rai Yoyo o Rai Gulp, ma anche su Rai 4.

PalinsestoModifica

NoteModifica


Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione