Il Rally Dakar 2002 è stata la 24ª edizione del Rally Dakar (partenza da Arras, arrivo a Dakar).

Rally Dakar 2002
Edizione n. 24 del Rally Dakar
Dati generali
Inizio28 dicembre
Termine13 gennaio
Prove16 (16 speciali)
Titoli in palio
MotoBandiera dell'Italia Fabrizio Meoni
su KTM
AutoBandiera del Giappone Hiroshi Masuoka
su Mitsubishi
CamionBandiera della Russia Vladimir Čagin
su Kamaz
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso

Nelle 17 giornate del rally raid furono disputate 16 tappe ed una serie di trasferimenti (9.436 km), con 16 prove speciali per un totale di 6.486 km.[1]

Classifiche

modifica

Hanno finito la gara 58 delle 167 moto iscritte.

Pos. Pilota Mezzo
1   Fabrizio Meoni KTM
2   Alfie Cox KTM
3   Richard Sainct KTM
4   Carlo de Gavardo KTM
5   Isidre Esteve Pujol KTM
6   Giovanni Sala KTM
7   Jordi Arcarons KTM
8   Éric Bernard KTM
9   Pål Anders Ullevålseter KTM
10   Paulo Marques KTM

Hanno finito la gara 52 delle 117 auto iscritte.

Pos. Pilota Cp-pilota Mezzo
1   Hiroshi Masuoka   Pascal Maimon Mitsubishi
2   Jutta Kleinschmidt   Andreas Schulz Mitsubishi
3   Kenjirō Shinozuka   Thierry Delli Zotti Mitsubishi
4   Jean-Pierre Fontenay   Gilles Picard Mitsubishi
5   Carlos Sousa   Victor Jesus Mitsubishi
6   Saeed Al-Hajri   Matthew Stevenson Mitsubishi
7   Luc Alphand   Arnaud Debron Mitsubishi
8   Klever Kolberg   Pascal Larroque Mitsubishi
9   Jean-Jacques Ratet   Jean-Pierre Garcin Toyota
10   Nicolas Misslin   Jean-Michel Polato Mitsubishi

Hanno terminato la corsa 22 dei 34 camion iscritti. In 8ª posizione due vip quali Paolo Barilla e Matteo Marzotto.[2]

Pos. Equipaggio Mezzo
1   Vladimir Čagin / Yakoubov Kamaz
2   Karel Loprais / Kalina Tatra
3   Yoshimasa Sugawara / Matsumoto Hino
4   Peter Reif / Pichlbauer MAN
5   Jean-Paul Bosonnet / Serge Lacourt Mercedes
6   Jan de Rooy / Gérard de Rooy DAF
7   Helmut Kropfel / Anzini MAN
8   Paolo Barilla / Matteo Marzotto Mercedes
9   Corrado Pattono / Toni Mercedes
10   André de Azevedo / Tomecek Tatra
  1. ^ 24th ARRAS-MADRID-DAKAR (PDF), su rssp.eu. URL consultato il 16 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2013).
  2. ^ Barilla e Marzotto Due «vip» alla Dakar, su archiviostorico.corriere.it, corriere.it. URL consultato il 31 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2016).

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  • 2002 Arres-Madrid-Dakar (PDF), su rssp.eu. URL consultato il 19 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2013).