In botanica i rami sono un'espansione del fusto che sostengono foglie, fiori e frutti. In agronomia son detti anche branche[1][2].

Esempio di ramo di albero.

Alle ramificazioni di primo ordine si appongono poi ramificazioni di ordine superiore. Il primo ordine è considerato dall'angolo formato con il tronco nel punto di inserzione. Vanno calcolati gli altri partendo dai primi, in sequenza. I rami possono essere più o meno lunghi, pertanto distinguiamo brachiblasti[3][4] (di dimensioni minori) e macroblasti[5] (di dimensioni maggiori). Generalmente i brachiblasti sono anche fruttiferi[6].

TipologieModifica

  • Polloni[7]. Un ramo a legno che nasce alla base del fusto dell’albero, direttamente dalle radici.
  • Succhioni[8]. Non è un ramo da frutto ma un ramo a legno. Nasce da una branca, dal ceppo o spesso dal portinnesto.
  • Brindilli (o spur)[9]. Rami con un anno di età, sottili e abbastanza lunghi (20/30 cm). SI trovano nelle piante pomacee e drupacee (soprattutto sul pesco).
  • Dardi[10]. Rami corti (5-10 cm) che terminano con gemme a fiore oppure con una gemma a legno. Si trovano sulle drupacee.
  • Mazzetti di maggio[11]. Hanno un raggruppamento di gemme all’apice, caratteristici di susino e ciliegio.
  • Lamburde[12]. Rametti lunghi 5 cm delle pomacee, che terminano con gemma apicale mista oppure a legno.
  • Rami misti[13]. Rami che presentano sia gemme a fiore che gemme a legno.
  • Vermene[14]. Rami a frutto della pianta di olivo.
  • Ramo anticipato. Deriva da gemme che danno vita al germoglio nello stesso anno della loro formazione. È molto frequente nel pesco[15][16].

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ ramo in Vocabolario - Treccani, su treccani.it. URL consultato il 25 aprile 2022.
  2. ^ branca in Vocabolario - Treccani, su treccani.it. URL consultato il 25 aprile 2022.
  3. ^ brachiblasto nell'Enciclopedia Treccani, su treccani.it. URL consultato il 25 aprile 2022.
  4. ^ Brachiblasti e macroblasti cosa sono, su Naturalogica, 22 gennaio 2014. URL consultato il 25 aprile 2022.
  5. ^ Dizionario botanico, su actaplantarum.org. URL consultato il 25 aprile 2022.
  6. ^ dstunisannio.it (PDF).
  7. ^ Elena Tibiletti, Riproduzione per polloni: come e quando farla, su Passione in verde, 6 dicembre 2018. URL consultato il 25 aprile 2022.
  8. ^ Nectivity Ltd For advertising, Differenza tra succhioni e polloni | PolliceGreen, su pollicegreen.com. URL consultato il 25 aprile 2022.
  9. ^ I brindilli? Scopriamo cosa sono e come trattarli, su StraBerry, 2 novembre 2016. URL consultato il 25 aprile 2022.
  10. ^ Rami tipi, su Casa e Giardino, 24 novembre 2016. URL consultato il 25 aprile 2022.
  11. ^ Mazzetto di maggio: caratteristiche, morfologia, fisiologia, su Un Mondo Ecosostenibile, 29 marzo 2019. URL consultato il 25 aprile 2022.
  12. ^ Lamburda - Vita in Campagna, su vitaincampagna.it. URL consultato il 25 aprile 2022.
  13. ^ Rami e gemme delle drupacee, su Stocker Garden. URL consultato il 25 aprile 2022.
  14. ^ vermene: definizioni, etimologia e citazioni nel Vocabolario Treccani, su treccani.it. URL consultato il 25 aprile 2022.
  15. ^ Ramo anticipato - Glossario - Fitogest, su fitogest.imagelinenetwork.com. URL consultato il 25 aprile 2022.
  16. ^ Ramo anticipato, su Verde e Paesaggio, 2 luglio 2012. URL consultato il 25 aprile 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 33300