Apri il menu principale
Rampe di Pizzofalcone

Le rampe di Pizzofalcone, note anche come rampe Lamont Young, sono una strada del centro storico di Napoli che sale da via Chiatamone al monte Echia, nel quartiere San Ferdinando.

All'apice delle rampe sorge villa Ebe, opera dell'architetto Lamont Young.

La costruzione delle rampe fu voluta da Ferrante Loffredo, proprietario di palazzo Carafa di Santa Severina. Il tracciamento diretto dall'architetto Benvenuto Tortelli iniziò nel 1579 sulle terre del monastero Crocelle.

La strada fu terminata solo a fine XVIII secolo.

Attivo fino alla prima metà dell'800, via Pizzofalcone ospitava lo Stabilimento Poligrafico "Silvio Pergola e Filippo Cirelli".[1]

NoteModifica

  1. ^ Il Lucifero giornale scientifico, letterario, artistico, industriale, 1841, OCLC 918536156. URL consultato il 3 agosto 2019 (archiviato il 3 agosto 2019).

BibliografiaModifica

  • I. Ferraro, Napoli atlante della città storica, vol. VII, Napoli, Oikos, novembre 2010

Voci correlateModifica