Apri il menu principale
International Congress of Progressive Artists 1922. Con il papillon, Hausmann. Con lui Theo van Doesburg, Hans Richter, El Lissitzky, Hannah Höch

Raoul Hausmann (Vienna, 12 luglio 1886Limoges, 1º febbraio 1971) è stato un artista tedesco.

Indice

BiografiaModifica

Raoul Hausmann rappresenta una delle figure chiave del Dada berlinese e della cultura dell'arte figurativa del '900.[1][2] I suoi collages fotografici sperimentali, assemblaggi polimaterici, poemi sonori e critiche alle istituzioni ebbero infatti una profonda influenza sull'Avanguardia europea del primo dopoguerra. E non certo a caso la sua "testa meccanica" del 1920 è considerata una delle icone del '900.

Visse a lungo a Berlino e a Weimar come docente presso la Bauhaus. Durante il nazismo, per sfuggire alle persecuzioni che colpirono gli esponenti delle avanguardie si trasferì prima a Ibiza, poi a Zurigo e a Praga, e infine a Limoges, dove si fermerà dopo la guerra e dove vivrà sino alla morte.

Ha avuto un ruolo centrale nel movimento Dada berlinese, lavorando in particolare in campo fotografico. È considerato l'inventore del fotomontaggio, tecnica che ha trasmesso a Paul Citroen, il suo allievo prediletto. Negli anni '60 la sua figura e la sua visione ha avuto grande influenza anche sugli artisti americani della pop art, come Yves Klein e Robert Rauschenberg che con lui hanno intrecciato importanti scambi epistolari.[3]

ScopertaModifica

Nel 2011 è stata ritrovata una scultura lignea "L'uomo muratore" di cui si è occupato il critico d'arte Daniele Menicucci. [4]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN51690736 · ISNI (EN0000 0001 2132 6366 · LCCN (ENn81099195 · GND (DE118547143 · BNF (FRcb11907024j (data) · ULAN (EN500013293 · NDL (ENJA01216533 · WorldCat Identities (ENn81-099195
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie