Apri il menu principale

Ravenholm è una città immaginaria che appare nel videogioco Half-Life 2. Un tempo era una comune cittadina mineraria dell'est europeo, abitata da alcune persone fuggite da City 17. In seguito fu scoperta dai Combine e devastata dal lancio di numerose bombe riempite di headcrab, alieni delle dimensioni di un pollo, che hanno ucciso la popolazione e preso il controllo dei cadaveri rianimandoli come zombie. Il tunnel di Black Mesa Est fu sigillato per impedire la diffusione degli headcrabs e degli zombie. Anche le miniere sono ugualmente infestate e le sue strutture sono state pesantemente danneggiate. In questa città si incontrano per la prima volta le diverse varietà di headcrab, da quelli classici a quelli velenosi, ben più pericolosi.

Unico sopravvissuto della zona pare essere Padre Grigori, un prete che si prende cura "del suo gregge" uccidendo gli zombie per pietà grazie al suo fucile. Egli aiuta Gordon Freeman ad attraversare la città, consentendogli di utilizzare le sue trappole e distraendo gli zombie quasi fino al punto di sacrificarsi per permettere a Freeman di attraversare il cimitero.