Razzie Awards

premio cinematografico
Razzie Awards
John Wilson at 29th Razzie Awards.jpg
John J. B. Wilson alla 29ª edizione dei Razzie Awards
LuogoHollywood, Los Angeles, California, Stati Uniti d'America
Anni1981 - oggi
Frequenzaannuale
Fondato daJohn J. B. Wilson
DateFebbraio / Marzo
GenereCinema
OrganizzazioneGolden Raspberry Award Foundation
Sito ufficialewww.razzies.com/

I Razzie Awards[N 1], originalmente Golden Raspberry Awards (letteralmente "Premi pernacchia d'oro")[2], sono premi che vengono assegnati in una cerimonia annuale tenuta a Los Angeles per riconoscere gli attori, gli sceneggiatori, i registi, i film e le canzoni peggiori della stagione cinematografica precedente.

Fondato dal giornalista statunitense John J. B. Wilson nel 1981[2], l'evento precede di un giorno l'assegnazione dei Premi Oscar[3]. L'ironico premio consegnato dalla Raspberry Foundation consiste in un lampone appoggiato su un nastro Super 8 dipinto in oro dal valore di 4,97 dollari[1]. I lamponi sono l'equivalente inglese dei pomodori e uova, lanciati verso il palco da parte di un pubblico scontento.

CategorieModifica

Le categorie premiate sono:

PrimatiModifica

NoteModifica

Esplicative
  1. ^ Dall'espressione in inglese to razz, “spernacchiare, prendere in giro”.[1]
Fonti
  1. ^ a b Consegnato l'Oscar dei peggiori Un premio anche a George W. Bush, in la Repubblica, GEDI Gruppo Editoriale, 27 febbraio 2005. URL consultato il 29 luglio 2010.
  2. ^ a b Razzie Awards, in pole Love Guru e Hilton, in Corriere della Sera, RCS MediaGroup, 22 gennaio 2009. URL consultato il 29 luglio 2010.
  3. ^ Rita Celi, I peggiori di Hollywood 2007? Eddie Murphy e Lindsay Lohan, in la Repubblica, GEDI Gruppo Editoriale, 24 febbraio 2008. URL consultato il 29 luglio 2010.
  4. ^ Madonna vince l'Oscar più brutto, in la Repubblica, GEDI Gruppo Editoriale, 25 marzo 2000. URL consultato il 30 luglio 2010.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema