Reanimation

album dei Linkin Park del 2002
Reanimation
ArtistaLinkin Park
Tipo albumRemix
Pubblicazione30 luglio 2002
Durata60:49
Dischi1
Tracce20
GenereAlternative hip hop[1]
Industrial hip hop[1]
Industrial metal[2][3]
EtichettaWarner Bros., Machine Shop
ProduttoreMike Shinoda
Registrazione2001–2002, The Stockroom, Division One Studios, Total Recall Studios, DND Studio, Blue Room Studios, Adiar Cor Studios, American Recordings, casa dei genitori di Joe Hahn, The Pressbox Studios, Rowena Projects, Olympic Studios, Pulse Recordings, studio dei The Humble Brothers, Elementree Studios
FormatiCD, DVD-A, 2 LP, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi d'oroArgentina Argentina[4]
(vendite: 20 000+)
Austria Austria[5]
(vendite: 10 000+)
Brasile Brasile[6]
(vendite: 20 000+)
Germania Germania[7]
(vendite: 100 000+)
Svizzera Svizzera[8]
(vendite: 20 000+)
Dischi di platinoRegno Unito Regno Unito[9]
(vendite: 300 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[10]
(vendite: 1 000 000+)
Linkin Park - cronologia
Album precedente
(2000)
Album successivo
(2003)
Singoli
  1. Pts.of.Athrty
    Pubblicato: 15 luglio 2002

Reanimation (reso graficamente come [REAИIMATIOИ]) è il primo album di remix del gruppo musicale statunitense Linkin Park, pubblicato il 30 luglio 2002 dalla Warner Bros. Records.[11]

DescrizioneModifica

Contiene i remix di tutti i brani di Hybrid Theory con l'aggiunta delle bonus track High Voltage, My December e intermezzi musicali (Opening, [Chali], X-Ecutioner Style, [Riff Raff], Ntr\Mssion e [Stef]). I brani, i cui titoli originari sono stati riscritti nel gergo di Internet attraverso simboli, numeri e assonanze grammaticali, sono stati realizzati grazie al contributo di svariati artisti e produttori, tra cui Jonathan Davis dei Korn, Aaron Lewis degli Staind, Stephen Carpenter dei Deftones e Black Thought dei The Roots.

La struttura del disco è un continuo filo che intercorre tra i diversi remix, in parte modificati e reinterpretati tramite l'utilizzo di effetti digitali, sintetizzatori e un lavoro di voci sovrapposte ed effetti in sottofondo. Opening è caratterizzato da una melodia strumentale eseguita dal bassista Phoenix con un violino e un violoncello che si riallaccia all'ultimo brano, Krwlng. Vi sono inoltre delle brevi interruzioni come brevi tracce di soli effetti vocali o come melodie basate su un breve intervento del pianoforte (anch'esso digitale).

Dalla sua lista tracce, il rapper Mike Shinoda (produttore dell'album) ha scartato ulteriori remix, in seguito inseriti come b-side o negli EP destinati al fan club del gruppo. Tra questi vi figurano i rifacimenti di Points of Authority dei Crystal Method, By Myself dei Marilyn Manson e My December dei Team Sleep, nonché l'inedito Standing in the Middle, realizzato con Motion Man e inserito due anni più tardi in Underground 4.0.

Video musicaliModifica

L'emittente televisiva MTV2, all'interno del programma MTV:Playback, trasmise uno speciale dedicato a Reanimation nel quale ciascun brano dell'album risultava accompagnato da un videoclip. Questi includono [Chali]/Frgt/10 (animazione di una donna intenta a fare graffiti nella città, eludendo la polizia), Opening, [Riff Raff] e [Stef] (la stessa donna di Frgt/10 a letto), Pts.of.Athrty (video alternativo che mostra un uomo che rapisce una donna e che viene successivamente inseguito in moto da un poliziotto), P5hng Me A*wy (un cannibale al lavoro), Plc.4 Mie HÆd (una ragazza che canta la canzone), X-Ecutioner Style (animazione di un ragazzino che cammina per la città mentre urla le parole Shut Up), H! Vltg3 (una notte nella vita di un uomo), Wth>You (un montaggio di persone che cantano il brano in sincronia), Ppr:Kut (reazioni di alcune persone a un rumore inaspettato mentre ascoltano la musica; tra di esse appare anche Joe Hahn), Rnw@y (una ragazza con un'acconciatura mohawk in giro per la città), My<Dsmbr (un uomo che vive in una spiaggia e decide di divertirsi in un parco divertimenti), By_Myslf (una donna in una foresta), Kyur4 th Ich (ragazzi intenti a fare break dance; in questo video appare anche Joe Hahn), 1stp Klosr (una coppia in un rapporto fallimentare) e Krwlng (animazione raffigurante la vita di un uomo). Il video di Enth e Nd invece vede Mike Shinoda, KutMasta Kurt e Motion Man eseguire le rispettive parti all'interno di un'automobile.

Tra i video commissionati da MTV2, soltanto quelli di Frgt/10 e di Kyur4 th Ich furono pubblicati ufficialmente nella versione DVD-Audio dell'album, oltre al video ufficiale di Pts.of.Athrty. Questi e quello di Enth E Nd sono gli unici video considerati ufficiali.

LiveModifica

Parte del materiale dell'album venne suonato dal vivo dai Linkin Park: durante il tour del 2003 veniva eseguita P5hng Me A*wy (il brano è presente anche nell'album dal vivo Live in Texas). Il bridge di 1stp Klosr e le strofe strumentali di Wth>You venivano suonate durante le rispettive esecuzioni di One Step Closer e di With You tra il 2003 e il 2006. L'intro di Pts.of.Athrty veniva aggiunto a Points of Authority in alcuni concerti del 2004. Il 18 febbraio 2005 in occasione del concerto di beneficenza organizzato da Music for Relief venne eseguita Frgt/10 assieme a Chali 2na dei Jurassic 5.[12] Nei live dei Fort Minor tra il 2005 e il 2006, Mike Shinoda eseguì dal vivo Enth E Nd (le cui parti di Motion Man furono escluse). Infine l'intro di Krwlng veniva aggiunto a Crawling nei live dal 2003 al 2009. In quest'ultimo anno, Shinoda era solito cantare il primo verso di Hands Held High durante l'intro.

TracceModifica

Testi e musiche dei Linkin Park, eccetto dove indicato.

  1. Opening – 1:07
  2. Pts.of.Athrty (Jay Gordon) – 3:45
  3. Enth E Nd (KutMasta Kurt featuring Motion Man) – 3:59
  4. [Chali] – 0:23
  5. Frgt/10 (Alchemist featuring Chali 2na) – 3:31 (Linkin Park, Mark Wakefield, Dave Farrell)
  6. P5hng Me A*wy (Mike Shinoda featuring Stephen Richards) – 4:37
  7. Plc.4 Mie HÆd (Amp Live featuring Zion) – 4:20 (Linkin Park, Mark Wakefield, Dave Farrell)
  8. X-Ecutioner Style (featuring Black Thought) – 1:49
  9. H! Vltg3 (Evidence featuring Pharoahe Monch & DJ Babu) – 3:30 (Linkin Park, Derek Murphy, Lorenzo Dechalus, Maxwell Dixon)
  10. [Riff Raff] – 0:21
  11. Wth>You (Chairman Hahn featuring Aceyalone) – 4:12 (Linkin Park, The Dust Brothers)
  12. Ntr\Mssion – 0:29
  13. Ppr:Kut (Cheapshot & Jubacca featuring Rasco & Planet Asia) – 3:26
  14. Rnw@y (Backyard Bangers featuring Phoenix Orion) – 3:13 (Linkin Park, Mark Wakefield)
  15. My<Dsmbr (Mickey P. featuring Kelli Ali) – 4:17
  16. [Stef] – 0:09
  17. By_Myslf (Josh Abraham & Mike Shinoda) – 3:42
  18. Kyur4 th Ich (Chairman Hahn) – 2:32
  19. 1stp Klosr (The Humble Brothers featuring Jonathan Davis) – 5:46
  20. Krwlng (Mike Shinoda featuring Aaron Lewis) – 5:41
Traccia bonus nell'edizione giapponese
  1. Buy Myself Remix (Marilyn Manson) – 4:25
Tracce bonus nell'edizione digitale[13]
  1. One Step Closer (Live LP Underground Tour 2003) – 3:42
  2. Buy Myself (Manson Remix) (Non-Album Track) – 4:26
  3. My December (Live Project Rev. 2002) – 4:27
Contenuti multimediali
  1. Pts.of.Athrty (Music Video) – 3:42
DVD-Audio (sezione video)
  1. Pts.of.Athrty – 3:42
  2. Kyur4 th Ich – 2:34
  3. Frgt/10 – 3:55
  4. Making of Pts.of.Athrty – 5:05

FormazioneModifica

Gruppo
Altri musicisti
Produzione

ClassificheModifica

Classifica (2002) Posizione
massima
Australia[14] 16
Austria[14] 2
Belgio (Fiandre)[14] 12
Belgio (Vallonia)[14] 11
Canada[15] 8
Danimarca[14] 24
Finlandia[14] 12
Francia[14] 11
Germania[14] 3
Italia[14] 25
Norvegia[14] 32
Nuova Zelanda[14] 8
Paesi Bassi[14] 4
Stati Uniti[16] 2
Svezia[14] 18
Svizzera[14] 3

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Stephen Thomas Erlewine, Reanimation, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 9 ottobre 2012.
  2. ^ (EN) Linkin Park: Reanimation Review, su gear-review.co.uk, Gear-Review. URL consultato il 13 giugno 2012.
  3. ^ (EN) Linkin Park release Reanimation album, su musicremedy.com, MusicRemedy, 9 agosto 2002. URL consultato il 13 giugno 2012.
  4. ^ (ES) Discos de oro y platino, su capif.org.ar, Cámara Argentina de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 14 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2011).
  5. ^ (DE) Linkin Park - Reanimation – Gold & Platin, su IFPI Austria. URL consultato il 30 luglio 2017.
  6. ^ (PT) Linkin Park – Certificados, su pro-musicabr.org.br, Pro-Música Brasil. URL consultato il 30 luglio 2017.
  7. ^ (DE) Linkin Park - Reanimation – Gold-/Platin-Datenbank, su Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 30 luglio 2017.
  8. ^ (DE) Edelmetall, su Schweizer Hitparade. URL consultato il 20 luglio 2012.
  9. ^ (EN) Reanimation, su British Phonographic Industry. URL consultato il 29 maggio 2020.
  10. ^ (EN) Linkin Park - Reanimation – Gold & Platinum, su Recording Industry Association of America. URL consultato il 2 agosto 2015.
  11. ^ (EN) Linkin Park Master Reanimation But Kant Spell, su mtv.com, MTV, 20 giugno 2002. URL consultato l'8 gennaio 2017.
  12. ^ (EN) Linkin Park Live: 18.02.2005, su lplive.net, Linkin Park Live. URL consultato il 25 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 15 maggio 2012).
  13. ^ Reanimation, su play.google.com, Google Play. URL consultato il 18 giugno 2014.
  14. ^ a b c d e f g h i j k l m n (NL) Linkin Park - Reanimation, su ultratop.be, Ultratop. URL consultato il 14 novembre 2014.
  15. ^ (EN) Linkin Park - Chart history (Billboard Canadian Albums), su Billboard. URL consultato il 14 novembre 2014.
  16. ^ (EN) Linkin Park - Chart history (Billboard 200), su Billboard. URL consultato il 14 novembre 2014.

Collegamenti esterniModifica