Apri il menu principale

In chimica si indicano come reazioni di condensazione numerose reazioni fra molecole diverse o tra funzioni diverse di una stessa molecola, in cui le parti reagenti si uniscono, in genere con eliminazione di acqua o di un'altra molecola a basso peso molecolare[1] (alcol, acido, ecc.), chiamata "condensato". Le condensazioni intramolecolari producono una ciclizzazione.

Indice

PolimerizzazioneModifica

Le reazioni di condensazione avvengono in tutte le polimerizzazioni per condensazione, descritte per la prima volta nel 1929 da Wallace Carothers.[2] Carothers distinse le "polimerizzazioni per condensazione" dalle "polimerizzazioni per addizione" a seconda che nel corso della polimerizzazione si abbia la formazione di una molecola a basso peso molecolare o meno.

Spesso le polimerizzazioni per condensazione sono polimerizzazioni a stadi, ma non sempre. Ad esempio il poliuretano è un polimero di addizione, ma la sua produzione avviene tramite polimerizzazione a stadio.

NoteModifica

  1. ^ (EN) IUPAC Gold Book, "condensation reaction"
  2. ^ W. H. Carothers, "Journal of American Chemical Society", 1929, 51, 2548

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia