Registri ad ancia

I registri ad ancia sono un insieme di registri dell'organo.

Funzionamento di una canna ad ancia battente e di una canna ad ancia libera.

StrutturaModifica

Nei registri ad ancia il suono è prodotto da una sottile linguetta metallica chiamata appunto ancia, solitamente in ottone, contenuta nella base della canna. L'ancia è fissata a un'estremità e il suono è prodotto dalla messa in vibrazione dell'ancia stessa.

Perciò, a differenza dei registri ad anima, nei registri ad ancia non sono la lunghezza o le dimensioni della canna a determinare il suono, bensì le dimensioni dell'ancia. Le tube poste al di sopra delle ance, infatti, servono solo per amplificarne il suono, determinarne il timbro e sottolinearne gli armonici.

I registri ad ancia, a loro volta, si suddividono in registri ad ancia battente e registri ad ancia libera. Nel primo caso la linguetta, vibrando, è costretta a battere contro un'apposita parte in metallo, producendo un suono caratteristico e incisivo. Nel secondo caso, invece, vibra liberamente e produce un suono più dolce e penetrante.

Le tube, nel corso dei secoli, vennero costruite con le forme più fantasiose allo scopo di conferire effetti timbrici sempre nuovi. Sulla base della forma delle tube, perciò, è possibile dividere i registri ad ancia in determinate sottocategorie:

BibliografiaModifica

  • Corrado Moretti, L'organo italiano, Monza, Casa Musicale Eco, 2011, ISBN 88-6053-030-X.

Collegamenti esterniModifica