Apri il menu principale
Reims-Cessna F406
Reims F406 Caravan II, France - Army AN0632367.jpg
Reims-Cessna 406 in decollo
Descrizione
Tipoaereo da trasporto passeggeri
Equipaggio1
CostruttoreFrancia Reims-Cessna
Data primo volo22 settembre 1983
Esemplari99
Sviluppato dalCessna 404 Titan II
Dimensioni e pesi
Lunghezza11,89 m (39 ft 0 in)
Apertura alare15,09 m (49 ft 6 in)
Altezza4,01 m (13 ft 2 in)
Superficie alare23,48 (253 ft²)
Peso a vuoto2 283 kg (5 033 lb)
Peso max al decollo4 246 kg (9 360 lb)
Propulsione
Motore2 turboelica Pratt & Whitney Canada PT6A-112
Potenza500 hp (363 kW) ciascuno
Prestazioni
Velocità max424 km/h (263 mph, 142 kt)
Velocità di crociera260 km/h (160 mph)
Velocità di salita9,4 m/s (1 850 ft/min)
Autonomia2 135 km (1 237 mi)
Tangenza9 145 m (30 000 ft)

dati estratti da Jane's All the World's Aircraft 1988-89[1]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Reims-Cessna F406 Caravan II è un aereo bi-turboelica per trasporto passeggeri e merci progettato e sviluppato dalla Reims Aviation in collaborazione con Cessna.

Indice

Storia del progettoModifica

L'F406 Caravan II è un monoplano ad ala bassa bimotore a turboelica da 14 posti costruito in alluminio. L'aereo è uno sviluppo del Cessna 404 Titan con due motori Pratt & Whitney Canada PT6.

L'aereo volò per la prima volta il 22 settembre del 1983 e venne prodotto dalla Reims Aviation fino al 2013 quando l'azienda chiuse.

Nel 2014 l'azienda produttrice di motori aeronautici, Continental Motors Inc., sussidiaria americana dell'Aviation Industry Corporation of China, in partnership con la francese ASI Innovation acquistò i diritti di produzione dell'F406. La Continental Motors voleva riprendere la produzione dell'aereo, inclusa una variante con motore diesel a pistoni commercializzata dalla ASI.

L'F406 era progettato per il trasporto passeggeri e per carichi leggeri, poteva essere utilizzato anche per ruoli militari di sorveglianza. Per incrementare le capacità di carico, l'aereo poteva essere equipaggiato con un gavone esterno attaccato sotto la pancia. La versione Surmar (dal francese "Surveillance Maritime", sorveglianza marittima) era equipaggiata da un radar a scansione a 360°.

Sebbene l'aereo fosse economicamente meno vantaggioso da utilizzare rispetto ad un aereo monomotore della stessa capacità di carico[senza fonte], per esempio il Cessna 208 Caravan, avendo due motori soddisfaceva i regolamenti europei riguardanti i voli commerciali, che prevedono che si possano effettuare voli commerciali strumentali solo con aerei plurimotore (IFR commercial flight).

NoteModifica

  1. ^ Taylor 1988, p. 80.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica